Addio ad Alberto Mandolesi: si è spenta la storica voce della Roma

Redazione RN
11/02/2024 - 18:30

Il giornalismo romano in lutto per la scomparsa di Alberto Mandolesi, storico narratore della Roma spentosi all'età di 76 anni

Addio ad Alberto Mandolesi: si è spenta la storica voce della Roma

Il giornalismo romano in lutto per la scomparsa di Alberto Mandolesi. Una delle voci più amate della radiofonia legata al mondo giallorosso, che si è sempre distinta per passione e autenticità, si è spento all’età di 76 anni. Non solo la magia della radio che il giornalista definiva “il social network di ieri. C’era quell’immediatezza nei rapporti che creava un vincolo con l’ascoltatore”. La carriera di Mandolesi è stata anche tv, musica, libri e teatro. Alla sua famiglia e ai suoi affetti più cari vanno le condoglianze della redazione di Romanews.eu e del direttore Fabrizio Aspri.

La Roma di Liedholm, il rapporto con Totti e non solo

Nato il 29 settembre 1947, Mandolesi inizia la sua carriera nel 1975, a Radio Roma, e diventa negli anni successivi la voce iconica delle emittenti locali a sfondo giallorosso. Indimenticabile, per esempio, il racconto della cavalcata in Coppa Campioni della Roma di Liedholm nella stagione 1983-1984, conclusa con la sconfitta in finale per mano del Liverpool.

Il giornalista romano è ricordato anche per un’altra data: 28 marzo 1993. Quel giorno, infatti, fece il suo esordio in Serie A, in occasione di Brescia-Roma, un ragazzino di 16 anni chiamato Francesco Totti, futuro capitano e bandiera giallorossa. “Un fatto storico”, questo il commento di Mandolesi durante la sua radiocronaca. Inoltre, la prima comparsata di Totti in televisione fu all’età di 19 anni, il 6 aprile 1996 a Rete Oro, nella trasmissione “Pressing”, condotta proprio da Mandolesi.

“Francesco è sempre stato un ragazzo timido, ma riconoscente. Lo volevano tutti per la sua prima apparizione, ma lui scelse me. E io lo ringrazierò per sempre”, ha raccontato il cronista all’interno del libro “Romanisti in 100 personaggi + 1”, pubblicato nel 2018. Mandolesi è stato per anni anche opinionista di “Goal di Notte”, condotto da Michele Plastino, e negli ultimi anni aveva prestato la sua voce in radio sulle frequenze di Centro Suono Sport.

Vedi tutti i commenti (9)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. ciao Alberto compagno di tante partite di tante battaglie…ho ancora vivo il ricordo di quando ti incontrai quel magico pomeriggio di qualche anno fa a Genoa quando vincemmo il secondo scudetto..R.I.P

  2. Una voce amica. Era un piacere ascoltarla alla radio. Sempre pacato e gentile. Un uomo di altri tempi. Grazie Alberto. Un abbraccio. Condoglianze alla famiglia

  3. Buon viaggio carissimo Mandolesi, grande uomo e grande professionista. Ricorderò di te le tante partite, programmi, telecronache, esultando con te per i gol di Cerezo, Falcao, Bruno Conti, Totti… E ricorderò soprattutto la tua grande sensibilità, gentilezza, dolcezza e saper fare, che in poche altre persone si può riscontrare oggi.
    Ci mancherai Alberto!