romanews-roma-udinese-gotti-stadio-olimpico
Foto Tedeschi

ROMA UDINESE, L’AVVERSARIA – La Roma si prepara a tornare in campo dopo l’amara sconfitta incassata a Torino contro la Juventus. Il ko non sembra però aver influenzato troppo l’umore dei giallorossi, battuti nonostante una buona prestazione. Ora però dovranno rialzarsi per tentare di riprendere il terzo posto, attualmente occupato dai bianconeri. Per farlo sarà fondamentale battere il prossimo avversario in campionato: l’Udinese di Gotti.

Prossimi impegni

Roma-Udinese (22° turno di Serie A, 14 febbraio ore 12.30, Stadio Olimpico)
Parma-Udinese (23° turno di Serie A, 21 febbraio ore 12.30, Stadio Tardini)
Udinese-Fiorentina (24° turno di Serie A, 28 febbraio ore 15.00, Stadio Friuli)
Milan-Udinese (25° turno di Serie A, 3 marzo, Stadio Meazza)

Come l’Udinese arriva alla sfida contro la Roma

L’ultima giornata di Serie A ha visto l’Udinese impegnato in casa contro il Verona. Il primo tempo del match andato in scena allo Stadio Friuli è terminato a reti inviolate. La sfida si è infatti accesa solo nei minuti finali della ripresa. All’83 è arrivato l’autogol di Silvestri, che ha permesso ai bianconeri di passare in vantaggio. La rete realizzata da Deulofeu al 91′ ha poi definitivamente regalato la vittoria alla squadra di Gotti, attualmente all’11° posto in classifica con 24 punti.

Punti di forza e debolezze

In 21 gare di campionato l’Udinese ha collezionato 6 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte. Ha realizzato 23 gol (media di 1.1 a partita) e ne ha incassati 28 (media di 1.3 a partita), per una differenza reti pari a -5. In Serie A i bianconeri hanno finora effettuato 225 tiri (di cui 99 in porta), 246 cross (di cui 93 utili) e battuto 106 corner (undicesimi in campionato). La squadra di Gotti è inoltre terzultima per numero di assist serviti (13), numero di parate effettuate (52) e chilometri percorsi a partita (media di 106.4). L’Udinese non è stato molto fortunato quest’anno: ha colpito ben 12 legni (solo il Milan ha fatto peggio con 15). Ed è anche la squadra che ne ha subiti meno (1). La squadra di Gotti non brilla nemmeno per il numero di gol messi a segno di testa (solo 4) e per il possesso palla (media di 24’45 minuti a partita, ovvero il 45.2%). In casa l’Udinese ha collezionato 3 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte, ha messo a segno 9 reti e ne ha incassate 12 (media di 1.1 punti a partita). Il rendimento dei bianconeri è molto simile in trasferta, dove sono arrivate 3 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte, sono stati realizzati 14 gol e ne sono stati subiti 16 (media di 1.2 punti a partita). Un’occhiata al cronometro rivela che la squadra di Gotti tende ad essere più pericolosa all’inizio e alla fine della ripresa (26% dei gol fatti tra il 45′ e il 60′ e il 27% tra 75′ e il 90′), mentre risulta più vulnerabile nell’ultima mezz’ora di gioco (43% dei gol subiti tra il 60′ e il 90′).

I numeri dei singoli

Il miglior marcatore dell’Udinese è de Paul, attualmente a quota 5 reti in 20 presenze. L’argentino è anche il giocatore che ha creato più occasioni da gol (16) ed effettuato più tiri (43). La squadra di Gotti ha però dimostrato di essere una vera cooperativa del gol, mandando a segno 10 giocatori diversi in campionato. Pereyra è il miglior assist man (4 assist) e il bianconero che macina pù chilometri in campo (media di 10.9 a partita). Bonifazi e Samir vantano invece la più alta percentuale di precisione dei passaggi (88%). Il nuovo arrivato Llorente invece spicca tra i compagni per il numero di duelli aerei vinti a partita (media di 5.5). Anche Musso merita una menzione speciale. Il portiere dell’Udinese è terzo in Serie A per numero di clean sheet ottenuti in questa stagione: ha mantenuto la porta inviolata 6 volte su 19 (31,6%). Solo Donnarumma e Handanovic hanno fatto meglio finora. Lo scorso anno il record è stato suo (14 clean sheet). I giocatori più utilizzati da Gotti in campionato sono de Paul, Samir, Musso, Becao e Pereyra, tutti in campo per più di 1600 minuti.

Le scelte di Gotti per Roma-Udinese

Il modulo più utilizzato dall’Udinese di Gotti in campionato è il 3-5-2, in qualche occasione diventato un 3-5-1-1, con Pereyra per andare a disporsi dietro a Lasagna o Deulofeu. Per la sfida di campionato Gotti dovrà fare a meno di Forestieri, out fino a fine mese per un problema muscolare, e di Jajalo e Pussetto, entrambi fermi ai box a causa della rottura del crociato. Restano da valutare invece Pereyra e Prodl, entrambi alle prese con un problema muscolare. In porta ci sarà Musso, poi difesa a tre con Becao, Bonifazi e Nuytinck. Davanti spazio a Stryger Larsen, Arslan, de Paul, Zeegelaar e Walace, che potrebbe prendere il posto di Pereyra. In attacco ci sarà la coppia formata da Deulofeu e Llorente. L’ex Napoli è arrivato durante il mercato di gennaio per sostituire Lasagna.

La probabile formazione

UDINESE (3-5-2): 1 Musso; 50 Becao, 14 Bonifazi, 17 Nuytinck; 19 Stryger Larsen, 10 de Paul, 22 Arslan, 11 Walace, 90 Zeegelaar; 9 Deulofeu, 32 Llorente.
A disp.: 96 Scuffet, 31 Gasparini, 87 De Maio, 3 Samir, 5 Ouwejan, 29 Micin, 16 Molina, 30 Nestorovski, 6 Makengo, 7 Okaka, 21 Braaf.
All.: Luca Gotti

BALLOTTAGGIO: Samir-Becao, Pereyra-Walace.
IN DUBBIO: 37 Pereyra (problema muscolare), 4 Prodl (problema muscolare).
INDISPONIBILI: 45 Forestieri (problema muscolare), 8 Jajalo (intervento per rottura del crociato), 23 Pussetto (intervento per rottura del crociato).
DIFFIDATI: Pereyra, Zeegelaar.
SQUALIFICATI:-.

Martina Cianni

1 commento

Comments are closed.