5 Dicembre 2021

L’Inter demolisce la Roma, Mourinho cancellato dal suo passato

romanews-mourinho-va-via-romainter

ROMA INTER MOURINHO – La Roma ha perso per 3-0 allo Stadio Olimpico contro l’Inter che ha dominato per tutti i 90 minuti. Una sconfitta pesante per la squadra di Josè Mourinho che vede allontanarsi il quarto posto a 9 punti dopo la vittoria dell’Atalanta in casa del Napoli.

Leggi anche:
Mourinho nobile decaduto contro la sua “storia”

Non è servita neanche la presenza magica di Totti in tribuna

Non è passata neanche la prima mezz’ora che l’Inter aveva già segnato due gol con Calhanoglu e Dzeko chiudendo di fatto il match. Secondo Il Messaggero, neanche l’amore dell’Olimpico e la presenza in tribuna di Francesco Totti è bastato alla Roma per provare un’impresa. Il gol di Dumfries a fine primo tempo ha chiuso il match con l’unico sussulto giallorosso grazie a Vina che si è visto murare proprio dall’olandese il gol del possibile 3-1. Mourinho ci ha provato con le poche armi che aveva abbottonando la squadra che soffre e propone molto poco in avanti in tutti i 90 minuti. Mancano i giocatori e questo si sapeva ma forse serviva anche una strategia diversa. Una Roma che poteva essere più coraggiosa e meno rinunciataria per onorare quei quasi 50 mila che restano tifosi a prescindere e che nemmeno fischiano più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

8 commenti

  1. fabio ha detto:

    andate allo stadio, regalate soldi agli americani e a questo bellissimo spettacolo calcistico con un allenatore finito da anni…ahahahahah…come godo…e ora vai con un pari con lo spezia e un 5-0 per l’Atalanta….forza Dea, Forza Spalletti … forza Roma ma senza questa curva sud ridicola e senza americani….

  2. Newthor ha detto:

    Quello di Vina sarebbe stato, nel caso, il gol dell’1-2, non dell’1-3.

  3. hg ha detto:

    mou dovrebbe essere cancellato dal calcio
    ha vinto tanto, onore a lui, ma ha vinto tanto una volta, ormai non è più in grado di gfestire nulla, è palese
    come se pelè volesse tornare a giocare, sarebbe patetico, come lo è mou
    la cosa assurda è che una squadra ed un società come la roma abbiano deciso di fare beneficenza a suo favore …
    mah, contenti loro
    ps : mi piacerebbe sapere il piano triennale della roma, gli obiettivi, perchè in qualunque azienda se gli obiettivi si discostano vistosamente dal piano bisogna fare correzzioni, anche pesanti

  4. luca da bologna ha detto:

    Io ero tra quelli contenti x l’arrivo del portoghese ma vista l’intervista dopo gara ho perso totalmente la stma verso di lui non puo’ sempre denigrare i suoi calciatori dire siamo inferiore all’inter quando ci siamo tutti figuriamoci quando siamo inconpleti non ha senso vuol dire che non hai fiducia nei tuoi uomini che poi ha voluto lui l’uzbeko l’inglese e vina Shomurodovnon e’ un centravanti Mayoral si tenuto in panca x 90 minuti regalato pedro alla lazio lui non l’ha voluto ecc….ecc… e’ ora che si prenda le sue responsabilita’ la Roma non ha una identita’ di gioco e di questo la colpa e’ sua tutti giocano a caso o per se stessi detto cio’ fantastici i nostri tifosi hanno cantato tutto il tempo FORZAROMA!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Dom ha detto:

    Magari è solo un periodo negativo e quando tutti i titolari saranno disponibili risaliremo la china e lo stesso Mou dimostrerà il suo valore.
    Però adesso i pensieri negativi fanno emergere che la Roma è da anni in mano a dirigenti incompetenti, hanno mandato via l’unico che sapeva di calcio, Sabatini, hanno venduto per anni i pezzi pregiati della rosa, acquistato a fior di quattrini giocatori sopravvalutati, preso allenatori fenomeni che però non sanno adattarsi alla serie A. Insomma, per ricominciare ci vorrebbe gente che conosce il calcio e non affaristi manager del caxxo, allenatori normali (come per esempio Italiano, Inzaghi, Gasperini). Cominciassero a gettare le basi e lavorare per l’anno prossimo che tanto questo, spero di sbagliarmi, è già compromesso

  6. save 52 ha detto:

    se non ha i giocatori per competere con le altre squadre non gli si può fare una colpa, la sfilza di torti arbitrali subiti ha sicuramente contribuito nel creare un cima di timore che risulta evidente dalla reticenza con cui Mou evita di parlare dell’argomento. come allenatore è sicuramente una grande risorsa, bisogna trovare la forza e la pazienza di lasciarlo lavorare. e’ riuscito a valorizzare i giovani ( vedi Felix), sta cercando in tutti i modi di spremere il sangue dalle “rape”. rispetto al fatto che ci sono alcuni giocatori che non piacciano a Mou, personalmente concordo sulla scelta e sui motivi: Mayoral non mi piaceva già lo scorso anno, ha fatto molti gol, ma tutti gol facili quelli li faceva anche mia nonna; Diawara e Villar, vanno bene per contenere ma nella costruzione del gioco, non verticalizzano e passano spesso la palla lateralmente, quando manca uno come Pellegrini, il centrocampo ne risente, non c’è chi costruisce. Mou queste cose le vede, le sa e sta cercando di porvi rimedio. continuiamo ad avere gli arbitri contro: ora non ci negano rigori evidenti, ma ci ammoniscono giocatori che non dovrebbero essere ammoniti, in questo modo ci stanno decimando.
    Sono d’accordo con Dom su Sabatini che è uno dei pochi in Italia, che ci capisce veramente di calcio.
    Speriamo bene,,,,,, SEMPRE FORZA ROMA !!!
    Speriamo bene