7 Ottobre 2019

LEGGERI: “La Roma ha un peso politico pari a 0”, FERRAJOLO: “Gli arbitri sono prevenuti con i giallorossi”

SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Stefano Carina a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma è una squadra priva di un regista, di qualcuno che sappia dettare i tempi. Il primo tempo di ieri mi ha preoccupato molto. Ho visto una squadra compassata, che va sempre alla stessa velocità. A Massa ho dato 4 e mezzo per la gestione della partita, perché alla fine sui due episodi incriminati ha ragione lui. È la seconda volta che Petrachi va davanti ai microfoni e fa autogol. Del gioco maschio non mi interessa nulla, ma quello che mi ha sorpreso è quando a detto che la Roma dà fastidio. La domanda è questa: a chi dà fastidio? Il suo linguaggio non è consono”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “C’è un grosso problema tra la Roma e gli arbitri in questo momento. Questo è un problema, ed è un problema serio. Pallotta sbaglia quando fa questi tweet del cavolo come se fosse un tifoso. Sbaglia ancora di più Petrachi che, non a caso, quando era a Torino, subiva molti torti. Fino all’anno scorso la Roma era considerata quasi una società modello nel rapporto con gli arbitri. È successo qualcosa che ha rotto questo equilibrio, questo determina un problema che la società deve risolvere, ma non deve farlo con quelle parole del ds che inaspriscono la situazione. Nella Roma sono improvvisamente impazziti o è un malessere che nasce da altro? Molti arbitri ce l’hanno con la Roma. Il problema è serio e la società lo deve risolvere, così stanno sbagliando visto che molti arbitri sono prevenuti. La Roma farebbe bene a stare zitta piuttosto che fare i tweet e le sparate in tv perché questo complica la situazione”.

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio: “Sono rimasto basito dal casino che è successo all’Olimpico. Non capisco tutto questo frastuono, la spinta di Kalinic a Pisacane mi è sembrata evidente. Resta il fatto che la Roma ieri ha perso due punti che non doveva perdere”.

Massimo Caputi a Radio Radio Pomeriggio: “Anche quest’anno rischiamo di non avere nemmeno una tra Roma e Lazio in Champions. L’Atalanta ha 10 punti in più dell’anno scorso, non dimentichiamocelo. In 7 giornate, Roma e Lazio hanno dilapidato punti che potrebbero essere determinanti. Ci sono comunque attenuanti: la Roma è una squadra completamente rivoluzionata e falcidiata da infortuni”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “Pallotta si sta stranendo tantissimo per la storia dello stadio, ne sentiremo e ne vedremo delle belle. Secondo me Fonseca rischia tre giornate di squalifica, e il suo collaboratore è un invasato, nemmeno in terza categoria si vedono queste scene da Far west. La cosa più grave è il ds che va lì e comincia a inveire in quel modo contro gli arbitri, creando un grave danno alla Roma per il futuro. Quest’anno ho la sensazione che la Roma resterà di nuovo all’asciutto per quanto riguarda la Champions”.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Quello che ha fatto Petrachi ieri è imbarazzante, ha completamente perso ogni freno senza giustificazione”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Ieri ho visto una Roma di una lentezza pachidermica, soprattutto a centrocampo. Sono disponibile a seguire questo discorso arbitrale, ma parallelamente c’è un problema tecnico: ho visto una Roma monocorde, difficilmente dava velocità al giropalla”.

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Pallotta potrebbe pure avere ragione che il campionato e il Var sono uno schifo, ma si dovrebbe comunque fare un esame di coscienza. Doveva venire qui a settembre, invece ancora non si capisce quando viene… Per quanti altri decenni saremo disposti a parlare in questo modo della Roma, sempre dando la colpa agli altri? Ora ci stiamo inventando una congiura arbitrale… Secondo me la Roma ha addirittura più punti rispetto ai meriti che ha. Vediamo dove la Roma ha perso punti invece di gridare alla congiura arbitrale”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Poche volte come ieri ho avuto un sentore di nausea crescente mentre assistevo inerme allo scempio prodotto da Massa. Non vedo complotti ma incompetenza totale. Massa andrebbe radiato perchè sull’episodio finale commette un errore tecnico, contravvenendo al protocollo VAR. In generale è da tempo che la Roma difende meglio di quanto riesca a fare in zona gol. Quando tiri 16 volte dall’interno dell’area di rigore e non fai gol, fatichi a vincere le partite e davanti c’è poca qualità e cattiveria. Confido molto in Fonseca che ieri ha mostrato di avere gli attributi oltre ad un’altra partita preparata in maniera perfetta sul piano delle strategie, considerata la rosa risicata a disposizione. Vergognoso l’agguato mediatico che sta subendo Petrachi in queste ore. Due le notizie positive: la coppia centrale Smalling-Mancini, col primo che ha avuto un impatto straordinario sulla fase difensiva giallorossa; che nonostante la sfiga, gli errori arbitrali, l’epidemia di infortuni, sei in piena corsa per la zona Champions”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Le nefandezze di Massa, perpetrate ai danni della Roma, sono sotto gli occhi di tutti. E’ evidente che l’atteggiamento irrispettoso di questo signore, ha inciso sull’andamento di un match che però la Roma avrebbe potuto vincere se avesse avuto in campo maggiore qualità. La Roma ha un potere politico pari allo zero, forse la più debole dell’era americana, per tutta una serie di errori commessi da questa società, che ha perso di credibilità agli occhi del palazzo. Una squadra che è stata impoverita tecnicamente negli ultimi due anni e che non produce fascino agli occhi della classe arbitrale, che da sempre favorisce il più forte. I gravissimi torti arbitrali che la Roma sta subendo hanno come genesi l’assoluta latitanza della proprietà giallorossa. Al netto degli errori di Massa, ho visto una squadra lenta, prevedibile, con poco mordente nel primo tempo. 12 punti in 7 partite, di cui la maggior parte in casa sono un bottino risibile. La Roma deve migliorare sotto tutti i punti di vista. L’agguato mediatico che sta subendo Petrachi, da alcuni noti giornalisti, è vergognoso”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “C’è stata una farsa. Io chiederei a Nainggolan, se è romanista e ama la Roma, se Pisacane è davvero svenuto. Se parliamo degli episodi specifici di ieri, quello che è successo è esagerato. Fonseca ha sbagliato e l’ha detto anche lui, Petrachi è andato oltre. Pensi che non te la faranno pagare? Alla Roma si può fare e si può dire tutto, tanto chi è che la difende? In pochi. La Roma in campo vive la frustrazione che viviamo noi, in più ci si mette la VAR che sistematicamente viene usata contro ma a favore mai. Mi spiegate per quale motivo non viene usata a Lecce e Bologna? Fonseca che è una persona molto equilibrata è esploso. Mettiti nei panni dell’allenatore che si fa male Diawara e deve far entrare Antonucci ad ottobre. Come si fa a non stare fuori di testa? Si poteva fare meglio, ieri ci sono stati molti errori. Ma la Roma non ce la fa ad essere serena. Siamo a ottobre ma sembra maggio, che arrivi stremato e non ce la fai più. Petrachi anche è preoccupante il suo non sapere mantenere la lucidità. Ma a cosa servono i tweet di Pallotta? Niente. La prima conseguenza sarà il ritorno del mitico Orsato. Un anno e mezzo non è stato assegnato alla Roma, un paio di arbitraggi irrispettosi nei confronti della Roma, adesso vedrai che visto che Fonseca e Petrachi hanno fatto quello che hanno fatto, ti mandano Orsato perché gli arbitri sono permalosi e vendicativi”.

Marione a Centro Suono Sport: “Gli orrori visti e sopportati ieri sono due: l’arbitraggio del signor Massa e la Roma. Perchè io ci metto anche la Roma in questo. E’ vero che l’arbitraggio di Massa è stato a dir poco scandaloso, e non tanto per il fallo di Kalinic, ma per l’andazzo di tutta la gara scandita da continui errori di un arbitro scarso. La Roma ieri però ha fatto vedere di essere una piccola squadra, che non può competere per le primissime posizioni. Il gol annullato a Kalinic? Quello di Massa è stato un non decidere, e non è una cosa da arbitro. La Roma è stata danneggiata, ma la Roma fa ridere. E bisogna parlarne. Io mi vergognerei a fare un sit-in a via Allegri .C’è un complotto del Milan? Ma loro non hanno nessuno che può influire su questo calcio. I più potenti sono la Juventus e la Roma”.

Ubaldo Righetti a Tele Radio Stereo: “Non abbandoniamo la Roma, ma anzi da queste cose dobbiamo essere ancora più forti”.

Stefano Petrucci a Tele Radio Stereo: “Bisogna sporcarsi le mani e denunciare preventivamente. E’ in questa fase che devi muoverti e mettere le cose in chiaro. Fonseca ieri ha capito dov’è capitato”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Nel primo tempo le squadre erano sotto ritmo. Si guardavano. Nel secondo la Roma ha attaccato di più, ha avuto 3 o 4 occasioni per portarla a casa. Non è riuscita a scardinare Olsen che qualche bella parata l’ha fatta. Sull’episodio finale secondo me c’è una spinta. Sul piano di gioco c’è stata una difficoltà nel trovare le situazioni. I solisti non li hai nella Roma, ci sono molti giovani che fanno fatica a fare squadra. La Roma doveva portarla a casa. E stata su una media sufficiente, da 6, la partita non era facile per niente e se la vinci era da 6,5. E’ un pareggio amaro perché nonostante le difficoltà 2 o 3 situazioni le hai avute per portarle a casa. Mi sembra eccessiva la reazione della Roma perché ci sarebbe stato da protestare più nel primo episodio del rigore. Le regole sono queste e bisogna stare attenti. Sull’ultimo episodio mi sembra che sia esplosa lì tutta l’attenzione. La Roma fa fatica tantissimo a fare gol, è questo il grande problema. Zaniolo ha giocato bene, gli è mancato qualcosa in fase finale altrimenti la Roma non avrebbe pareggiato”.

Nando Orsi a Centro Suono Sport: “Non possiamo discutere se la Roma è tartassata ma dobbiamo discutere come sta facendo in campionato. Il gol è nato su una punizione che non c’era? Sono piccoli episodi di una partita. Ma quanti ne ha fatti la Roma che non gli hanno fischiato nelle altre partite? La spinta poi, più evidente di così. Sicuramente c’è stato un arbitraggio pessimo. Ma da qui a dire che ce l’hanno con la Roma… Roma e Lazio se non segnano Dzeko e Immobile non segna nessuno”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Suppongo che Fonseca possa essere sospeso per più di una giornata, e il suo collaboratore anche per più tempo. Indubbiamente è stata una giornata infelicissima per l’arbitro, che ha dimostrato anche ieri quanto è scarso. L’impressione che ha dato a tutti è che volesse cercare di indirizzare la partita. Noi sull’episodio chiave possiamo dare tutte le impressioni che vogliamo, ma c’è solo uno al mondo che in quella situazione deve valutare l’entità della spinta, ed è l’arbitro che sta in campo. E lui nel momento ha valutato la spinta come non significativa. Vedo che i moviolisti si affannano a voler stabilire l’entità della spinta, ma l’unico che può giudicarla è l’arbitro e lui ha giudicato che la spinta non era significativa altrimenti avrebbe dovuto chiaramente interrompere il gioco e andarsi a sincerare delle condizioni di Olsen e Pisacane. Lui non ha fischiato nulla, può dire quello che vuole, ma si vede chiaramente che non fischia e che dice ai giocatori del Cagliari che non c’è fallo. Quello è un errore tecnico, l’arbitro deve prendere una decisione e lui non l’ha presa”.

Ilario Di Giovambattista a Centro Suono Sport: “Alla fine mi sono messaggiato con Giampiero Scardone e concordavamo che l’arbitro non ci stava convincendo. Che la Roma si possa essere sentita sotto botta con l’arbitro lo comprendo. Ma la sceneggiata su questo episodio non può dire che gli ha preso il tempo. Il giocatore è svenuto per la botta che ha preso col portiere perché ce l’ha scaraventato Kalinic. Lui però fa una denuncia: gli arbitri sono contro di loro”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 commenti

  1. TOMMASO ha detto:

    Nando Orsi non sono assolutamente daccordo. 1° L’arbitro (ed eventualmente la var) ci sono per evitare errori sia piccoli che grossolani, in quanto da quelli piccoli possono nascere anche i goal, infatti se Diawarà prende la palla e non il piede del giocatore del cagliari è stato perchè è stato pagato 20 milioni ed ha quella qualità, cosi come la qualità dell’arbitro deve essere quella di capire il “gioco” e la “meccanica dell’azione”, cosa che capisce solo chi ha giocato a calcio (ed haimè arbitri giocatori sono pochi) era evidente il tocco del pallone…quindi è un errore e basta, che non si compensa con nulla. 2° Se Kalinic fa fallo (come dice lei e l’arbitro Massa) al contrario (se pisacane avesse spinto kalinic con la stessa entità) secondo Lei l’arbitro avrebbe dato rigore?

  2. dedy1974 ha detto:

    Scusa Ilario se ti do del tu…. Ma la punizione che porta al rigore c’era? No! Allora il tuo è un discorso da antiromanista che vede solo quello che gli fa comodo!
    Tifa Lazio che è meglio!

  3. Simon Templar ha detto:

    E’ odioso attaccarsi ad episodi perchè non si è vinta la partita, sono d’accordo. Però quest’arbitro Massa di Imperia ieri dava proprio l’impressione di indirizzare la partita dove voleva lui. Un arbitro è considerato bravo quando passa INOSSERVATO e non deve fare il protagonista. Se ci fosse stata una spinta potente su Pisacane Massa avrebbe dovuto fischiare il fallo sùbito! E NON ha fischiato! Pisacane resta in piedi e poi quando vede il gol di Kalinic si butta per terra e secondo me fa una sceneggiata imitato da Olsen (si è subito italianizzato lo svedese eh?). Massa ha arbitrato in modo pessimo e per fare irritare Fonseca ce l’ha messa tutta! Il cosiddetto salotto di Caressa a Sky non mi piace nemmeno un pò. E’ infarcito di juventini e laziali (vero Marchisio,Di Canio e De Grandis, Marchegiani), un milanista Costacurta, un interista Bergomi, ma uno della Roma a quando??

  4. Orazi e Curiazi ha detto:

    Per cortesia, se continuerete a pubblicare i commenti radiofonici di quella pletora di laziali, frustrati e complessati di Radio Radio, io e un largo gruppo di miei amici romanisti, non seguiremo mai più Romanews.
    A questi signori va fatto sapere che i loro commenti di parte e frustrati sulle vicende della Roma, non sono assolutamente né graditi né di interesse.
    Sono soltanto un gruppo di provocatori che, frustrati dal fatto di essere perennemente inferiori alla Roma sono ancora dietro anche dopo la partita di ieri, provano a screditarla con altri mezzi, ossia con il potere dell’etere romano de noantri.

    • Alessandro Tagliaboschi ha detto:

      Caro utente,
      la rubrica senti chi parla alle radio è sempre stata composta dal più largo numero di opinionisti possibili in tutte le radio. Sono anni che lo facciamo e non sono mai arrivate ‘minacce’ di cambiare sito, come troverà i pareri di questi opinionisti sulla gran parte dei siti legati alla Roma. Basterebbe passare avanti e leggere chi è di tuo interesse: lo troverai sicuramente! Forza Roma

  5. Maurizio Santamaria ha detto:

    Aldilà di ieri e più in generale direi che hanno trovato il modo di aggirare la VAR (che purtroppo è durata poco) andando, o non andando, sempre con grande sapienza, a rivedere o NON rivedere cosa è successo al fine di prendere la decisione più oggettiva possibile, il rigore dato al Bologna con Kolarov che prende chiaramente la palla in anticipo ne è la prova schiacciante.

  6. Vale ha detto:

    Condivido il fastidio di Orazi e Curiazi ma sono d’accordo con Tagliaboschi. E spero che le risorse umane permettano in futuro resoconti più ampi (non so se sia possibile l’upload degli audio).
    Sulla Roma dico che mi rattrista prendere atto che gli arbitri possono condizionare il risultato di una partita giocata in casa contro il Cagliari. Ma sono fiducioso che con Fonseca e con unità d’intenti (e con meno infortuni) si possa migliorare nei prossimi mesi. E lo dico facendo parte di quella schiera di persone che soffrono di idiosincrasia pallottiana (anche se, diversamente da Pallotta Vattene & co., favorevole allo stadio di Tor di Valle, con quartiere annesso e pure se decorano il parco con i sette nani di coccio)

  7. Franz ha detto:

    La Roma è sulle ginocchia. Abbiamo giocatori tutti rotti ed una organizzazione abbastanza scadente, di chi è la colpa? Quali sono le cause?

  8. cic ha detto:

    Calcio marcio.
    Forza Roma!

  9. Andrea ha detto:

    Roma news ma perché riportate le parole di ilario di giovanbattista..lo sapete che gli è stato tolto il tesserino da giornalista per il caso di bella..e la sua speculazione su di persone malate..quindi stiamo parlando di un essere dispreggevole che per soldi venderebbe pure la moglie..infatti poi è laziale e odia baldini come fa a dare giudizi sulla Roma..o siete laziali pure voi e vi fate chiamare Roma news per ridere o siete un po ritardatati vorrei una risposta da tagliaboschi se ha la coscienza a posto

    • Alessandro Tagliaboschi ha detto:

      Ciao Andrea,
      Come risposto all’utente precedente da anni diamo voce a TUTTE le opinioni che si possono trovare sulle principali frequenze radiofoniche: senza soffermarsi troppo, basterebbe leggere e commentare quelle che sono di suo interesse. Non possiamo accettare, però, che si usino termini come ‘RITARDATI’, prima di tutto per rispetto di chi soffre di qualche problema. Saluti

      • Lio Bini ha detto:

        Pessimo arbitraggio.
        Scommetto i due “morti” cagliaritani dopo la spinta di Kalinic staranno presto benissimo.
        Il rigore non c’era se si segue il metro dei rigori non dati alla Roma, nelle partite di
        morti Lecce e Bologna.

  10. Manu72 ha detto:

    Alla Lazio o al .Milan stanno dando rigori come sfiora una mano qui manco la rivedono. Calciopoli è esistita e il marcio della la federazione ce e come la polvere ritorna sempre. Occhio che già siete stati sgamati. Non verremmo però stavolta aspetta 6 o 7 anni prima che venga allo scoperto il malaffare italiano sul calcio.

  11. Mauro ha detto:

    La spinta c’è ma non tale da fare male. C’è lo scontro tra portiere e difensore perché ognuno fa il suo, giustamente. Se l’arbitro non ha fischiato fallo, prima di annullare doveva vedere il var. Non l’ha fatto ed è un grave errore. Poteva annullare dopo il var…nessuno avrebbe protestato così tanto.Alcuni commentatori televisivi dovrebbero essere più obiettivi. Che la Roma abbia problemi nessuno lo nega, ma che il var sia usato solo contro, è un dato di fatto che nessun giornalista dovrebbe negare.

  12. Andrea 69 ha detto:

    Comunque alla Juventus sta roba non gli capita mai.Il fallo di Kalinic c’era così come non c’era quello di Diawara che ha preso palla netta.Spiegatemi perché devo leggere Mancini è stato ingenuo in area.Forse non ci siamo capiti quella punizione era inesistente.Gli errori fatti in tre partite su sei a sfavore non sono casualità.Se fossi il.presidente andrei in federazione farei un bordello la Roma è quotata in borsa c’è gente che ha messo soldi non può sistematicamente essere danneggiata.Tutto questo perché è sempre stata scomoda al sistema.Ma poi Losi vede anche dai commenti tutti col copione scritto sia nelle televisioni e sia su carta stampata.Sono decenni che si va avanti in questa maniera.Sono stanco

  13. porco rosso ha detto:

    per me il goal di Kalinic si poteva dare o no. una spinta c’era, anche se ho alcuni dubbi che sia stata sufficiente a provocare lo scontro dei cagliaritani, cosi come dubito che se fosse stata nell’altra direzione avremmo avuto un rigore. (per non andare a menzionare goal che abbiamo subito dopo spinte, ho negli occhi una di higuain che mette manolas a sedere per terra prima di tirare e segnare.) certo che una volta che il goal è stato annullato, la reazione di dirigenti, allenatore e giocatori non mi è piaciuta. si dimentica che la Roma non segna, ora difende meglio, giocando sotto ritmo, ma probabilmente proprio per quello fa fatica a segnare, e questo non è colpa dell’arbitro. in ogni caso, sarebbe bello avere regole più precise per la VAR. perché certi episodi sono rivisti e altri no? sembra tutto troppo arbitrario…

  14. Simon Templar ha detto:

    Ieri sera su Sky si è presentato Gianluca Petrachi il D.S. della Roma ed ha giustamente spiegato che il nervosismo durante l’incontro era stato causato PRINCIPALMENTE dall’arbitraggio ridicolo di questo Massa da Imperia. Era una sua opinione, peraltro condivisa da molti…ma scavalcando anche il conduttore Bonan quel “fenomeno” di Bucciantini ha rimproverato il nostro D.S. per ciò che è avvenuto nel dopo partita! Questo signore, dal parlare molto forbito, dovrebbe essere molto più educato quando si rivolge a una persona che copre un ruolo determinante nella A.S.Roma e invece di capire (?!) ciò che Petrachi giustamente stava dicendo ha tirato in ballo il comportamento dei romanisti (tutti compresi) che andavano giustamente a chiedere spiegazioni all’arbitro(?) Massa. Bucciantini vada a fare il filosofo da qualche altra parte e non venga a prendere in giro la gente che abbonati a Sky seguono i dopo partita! Forza ROMA!

  15. Peter ha detto:

    Leggeri ha detto una cosa giusta … abbiamo solo 12 punti dopo 7 partite. E con un calendario abbastanza abbordabile. Pochi. Gli infortuni, gli arbitraggi, possiamo trovare tutte le scusa che vogliamo ma dobbiamo cominciare a fare punti subito.
    Forza Roma sempre

  16. Texber ha detto:

    Forse petrachi farebbe bene ad essere arrabbiato con sé stesso o con baldini per aver messo in piedi l’ennesima squadra scarsa e con dei buchi grossi. Portiere, scarso vale al max 10 milioni noi lo abbiamo pagato 30. Al centro solo smalling è buono, mancini lo sarà tra due anni, Fazio e Juan Jesus da seire b. Sulle fasce hai solo kolarov e spinazzola, il Primo che oramai è vecchietto ma le deve giocare tutte, il secondo se siamo fortunati ne gioca 15, florenzi non è un terzino, santo neanche lo considero, zappacosta era fracico ed infatti……
    Centrocampo, chi lo fa il regista? Veretout non lo è, diawara neanche ed hai speso un quarantello per averli. Se dzeko si ferma che facciamo? Gioca kalinic? Stiamo a posto.
    Però a fine agosto tutti contenti della campagna acquisti.