EDITORIALE COSTANZO – Ecco il consueto editoriale di Maurizio Costanzo, responsabile della comunicazione della Roma, apparso sulle colonne de Il Corriere dello Sport.

L’editoriale di Maurizio Costanzo

“Devo dire la verità: mi sembra esagerato cominciare a parlare del fatto che alla sesta giornata del campionato si giocherà Roma-Lazio. Personalmente, sono portato a chiedermi: sì, va bene, ma come ci arriviamo alla sesta giornata? Proprio perché sono romanista, non posso che augurarmi che ci si arrivi al meglio. D’altra parte, nel calcio, talvolta è tutta una sorpresa e talvolta è tutto prevedibile. Con l’arrivo per la seconda volta come allenatore della Juventus di Max Allegri, si poteva scrivere “La Signora è al Max“? Forse no, eppure si è scritto.A proposito di signore, Sabrina Ferilli, grande romanista che aveva fatto un memorabile strip-tease in occasione dell’ultimo scudetto della Roma, è pronta anche adesso, nel caso, a fare la stessa cosa? Mi auguro di sì, perché porterebbe bene. Ho avuto occasione di scrivere, su questo giornale, dell’importanza delle radio che si occupano di calcio. Ebbene, voglio aggiungere che sono importanti anche i club romanisti, che rappresentano, in qualche modo, spina dorsale della tifoseria. Ne ho incontrati alcuni. Uno, per esempio, della Garbatella che ha per presidente Vincenzo Mantini, detto “Gaetano”, dove ho scoperto che c’è la signora Franca, di 91 anni, che fa le sciarpe giallorosse del Roma Club Garbatella a mano. Sono proprio belle.

Leggi anche:
ROMA, SALTA L’AMICHEVOLE COL CRAIOVA DI MUTU: ECCO PERCHE’

1 commento

  1. Dite quello che vi pare, ma Costanzo mi stà iniziando ad essere simpatico.
    Tra l’altro non fa mistero di “ho scoperto le radio romane”, “ho scoperto i club”… non vuole fare l’espertone, e non gliene frega nulla di mostrarsi tale… e sembra veramente entusiasta di questo incarico (e
    Non solo, pur non lesinando le parole, è sempre molto educato e pacato… in una Roma “top secret”, dove i Friedkin (giustamente) non parlano nemmeno sotto tortura, ci vuole una figura così. E credo che veramente, per una volta, riuscirà a portare dalla nostra gli sciacalli delle radio private

Comments are closed.