romanews-roma-maurizio-sarri-napoli-panchina
Foto Tedeschi

LAZIO ROMA AVVERSARIA – Dopo la vittoria nel turno infrasettimanale contro l’Udinese, la Roma di Josè Mourinho giocherà la partita più sentita dai tifosi durante una stagione: il derby. I giallorossi scenderanno in campo domenica 26 settembre allo Stadio Olimpico contro la Lazio di Maurizio Sarri. Come sempre, la stracittadina non è una partita come le altre e in questa stagione saranno anche i tecnici a dare più pepe a questa sfida spettacolare già di per sé.

Prossimi impegni

Lazio-Roma (6° turno di Serie A, 26 settembre, ore 18, Stadio Olimpico)
Lazio-Lokomotiv Mosca (2° turno di Europa League, 30 settembre, ore 21, Stadio Olimpico)
Bologna-Lazio (7° turno di Serie A, 3 ottobre, ore 12.30, Stadio Dall’Ara)
Lazio-Inter (8° turno di Serie A, 16 ottobre, ore 18, Stadio Olimpico)

Come arriva la Lazio alla partita contro la Roma

La Lazio si presenta a questa stracittadina con qualche difficoltà. La squadra di Maurizio Sarri, infatti, non vince da quattro partite tra Serie A ed Europa League. I biancocelesti hanno perso a San Siro contro il Milan, a Istanbul contro il Galatasaray e trovato due pareggi nelle sfide con Cagliari e Torino. L’ultima vittoria risale al mese di agosto con un roboante 6-1 casalingo sullo Spezia di Tiago Motta prima della sosta per le nazionali.

Punti di forza e debolezze

Il punto di forza della Lazio è il centrocampo. Nella mediana si possono trovare i due giocatori di maggior talento come Luis Alberto e Milinkovic-Savic. Fino a questo momento, però, i due calciatori non hanno ancora dato le risposte adeguate al tecnico toscano che non riesce a mostrare ancora il suo miglior gioco da quando è arrivato a Roma. Le debolezze dei biancocelesti sono di natura difensiva. Fino a questo momento, la squadra del patron Lotito ha sempre subito gol in tutte le uscite ufficiali, ben 9 reti in sei partite.

Leggi anche:
Lazio-Roma: le probabili formazioni

I numeri dei singoli

I numeri di Ciro Immobile sono anche in questa stagione di grandissimo livello. L’attaccante campano, già Scarpa d’Oro nel 2020, ha già messo a segno 6 reti in questo campionato, più di una a partita. Lui è il trascinatore di una squadra che non può prescindere dalla sua punta centrale. Nessuno, oltre la punta della Nazionale di Mancini, ha segnato più di una rete in questo campionato. Gli altri marcatori sono Luis Alberto, Milinkovic-Savic, Anderson, Cataldi, Hysaj e Lazzari.

Le scelte di Sarri in vista della Roma

Il tecnico toscano non cambierà il suo modo di giocare neanche nella stracittadina. La sua Lazio scenderà in campo con il consueto 4-3-3. In porta confermato Reina anche dopo la brutta uscita di Strakosha in Europa League. La difesa dovrebbe essere composta da Lazzari e Hysaj sulle fasce con Acerbi e Luiz Felipe centrali. Possibilità di giocare però anche per Marusic. Centrocampo titolare con il ritorno dal primo minuto di Milinkovic-Savic. In attacco spazio all’ex Pedro, Immobile e Felipe Anderson.

La probabile formazione

LAZIO (4-3-3): 25 Reina; 29 Lazzari, 3 Luiz Felipe, 33 Acerbi, 23 Hysaj; 21 Milinkovic-Savic, 6 Leiva, 10 Luis Alberto; 7 Felipe Anderson, 17 Immobile, 9 Pedro.
A disp.: 1 Strakosha, 31 Adamonis, 4 Patric, 26 Radu, 77 Marusic, 88 Basic, 8 Akpa Akpro, 32 Cataldi, 5 Escalante, 27 Moro, 94 Muriqi, 18 Romero.
All.: Maurizio Sarri.

BALLOTTAGGI: Lazzari-Marusic, Luis Alberto-Akpa Akpro
INDISPONIBILI: Zaccagni.
IN DUBBIO: -.
SQUALIFICATI: -.
DIFFIDATI: -.

Giacomo Emanuele Di Giulio