Foto Tedeschi

LAZIO ROMA PAGELLE – Il primo scontro tra Sarri e Mourinho va al biancoceleste: la Lazio vince il derby contro la Roma per 3-2. La partita è subito fortemente in salita per i giallorossi che prendono un uno-due devastante in 19 minuti con i gol di Milinkovic-Savic e Pedro. Al 41′, però, Ibanez prova a rimettere in carreggiata la partita, ma al 63′ Felipe Anderson rimette i suoi sopra di due. Al 69′ Veretout la riapre su calcio di rigore procurato da Zaniolo, il migliore della Roma, ma il forcing finale non porta al pareggio finale.

Le pagelle di Lazio-Roma

Rui Patricio 5. Sul gol di Milinkovic non è perfetto e pure sul tiro di Pedro non sembra proprio velocissimo nella discesa a terra. Prima serata no da quando è in giallorosso. Ma pesa. Speriamo non faccia come Pau Lopez.

Karsdorp 5. Paga la stanchezza o la difficoltà dell’impegno, la prestazione però dice che non si è visto il solito Karsdorp. In difficoltà a prendere le misure a Pedro in fase difensiva e totalmente inefficace in quella offensiva.

Mancini 5. Dopo quello di Verona, un altro brutto pomeriggio. Sul primo gol si perde totalmente Milinkovic e anche nella gestione della ripartenza del raddoppio biancoceleste non è perfetto. Cresce sensibilmente nel secondo tempo, ma non è abbastanza per salvare una prestazione tutt’altro che sufficiente.

Ibanez 6,5. La difesa affonda, lui prova a rialzarla da solo. Naturalmente non ci può riuscire, ma fronteggia Immobile come può e segna il gol del momentaneo 2-1. Una prestazione di spessore, come ne ha già fatte vedere diverse in questa stagione.

Vina 4. Non è al meglio e si vede. Prendere Felipe Anderson è missione difficile, per lui oggi praticamente impossibile. Davanti poi non riesce mai a dare un contributo utile alla manvora. Serata da dimenticare totalmente.

Cristante 4,5. Continua il calo già visto contro l’Udinese. Lento con le gambe e con la testa, perde tanti palloni e prende un giallo ingenuo che ne condiziona il resto della partita.

Veretout 6. Il primo vero squillo della Roma verso la porta di Reina è il suo. Per il resto deve reggere il peso del centrocampo da solo, vista la serata nera di Cristante e realizza il rigore del 3-2. E’ uno di quelli che lotta e corre fino all’ultimo. Segnali di risveglio.

Zaniolo 6,5. Bentornato, vecchio Nicolò! E’ la nota positiva di questa partita, rivedere la versione più simile allo Zaniolo pre-infortunio. Presenza continua nella manovra offensiva, strappi con cui diventa imprendibile e ricerca costante di fare male negli ultimi 16 metri. Prende un palo, si procura il rigore e per poco con un azione personale non segna un eurogol. La bella notizia: il solito Nico.

Mkhitaryan 5,5. Tanta corsa e impegno, ma quello visto oggi è la copia sbiadita del Magic Mikhi visto dalla scorsa stagione fino all’inizio di questa. La Roma deve ritrovare il prima possibile la sua classe e fantasia per trovare maggior brio in fase offensiva.

El Shaarawy 5. C’è davvero El Shaarawy in campo? E’ la domanda che si saranno fatti la maggior parte dei tifosi della Roma alla sua unica iniziativa: un tiro deviato nel secondo tempo. Per il resto, il nulla.

Abraham 5,5. Corre tanto e si lamenta altrettanto perché viene servito poco. Troppo poco. La Roma deve lavorare su questo: servire di più il suo centravanti che può essere un’arma letale.

dal 64′ Shomurodov 5,5. Ha sui piedi una buona opportunità per il 3-3, ma il suo tiro a giro è troppo centrale. Prova a battersi, ma non riesce a lasciare il segno.

dal 78′ Perez 5,5. Una buona giocata per mandare Shomurodov al tiro, ma poco più: poi tanti dribbling sbagliati e poche giocate efficienti.

dal 83′ Zalewski sv. Prova qualche giocata, ma ha troppo poco tempo per incidere.

dal 83′ Smalling 5,5. Entra in modo frenetico: tante giocate sbagliate. E anche una rimessa laterale horror.

Mourinho 5. Nel pre-partita è chiaro: per un derby vanno equilibrate emozioni e razionalità. I suoi, però, stavolta non lo seguono: l’inizio è horror e la Lazio prende subito il sopravvento con i gol di Milinkovic-Savic e Pedro. La scelta di El Shaarawy dall’inizio non paga e anche Vina è in costante difficoltà dal 1′ minuto contro Felipe Anderson. Al più presto, però, vanno trovate soluzioni per quelli che sono i mali endemici della Roma: si soffre tremendamente a centrocampo e la difesa va in difficoltà con troppa facilità. La gestione dei cambi, poi, convince poco.

22 Commenti

  1. I giocatori della Lazio sapevano che per vincere stasera dovevano giocare come erano abituati con Simone Inzaghi sfruttando le ripartenze e cosi e’ stato! Per il resto la Lazio rimane una squadra mediocre come purtroppo siamo anche noi, senza centrocampo e senza terzini. Napoli, Milan, Inter, Atalanta giocano un altro sport rispetto a noi.

  2. Formazione completamente sbagliata di Mourinho.
    Già ieri da questo sito raccontavo come concedere un uomo in più a centrocampo contro i forti centrocampisti della Lanzie fosse una follia.
    Ma lui, presuntuoso, deve dimostrare che a centrocampo la coperta è corta, non prendendo in considerazione Diawara e spedendo Villar addirittura in tribuna.
    Entrambi avrebbero probabilmente fatto meglio di Cristante.
    Non parliamo poi di Vina fuori forma ed arruolato frettolosamente all’ultimo minuto.
    Abbiamo commesso gli stessi errori di Verona.
    La difesa poi fa schifo, non sarebbe il caso di cominciare a pensare a Kumbulla oppure Smalling al posto di questo Mancini?

    • Completamente d accordo alcuni giocatori mai considerati senza alcun motivo, aggiungo , Perez giocatore da oratorio regalato , el sharawi da sostituire prima !!!majoral sicuri che nn debba mai entrare ??? Mancini e meglio di smalling ???perche non mettere un centrocampista in più?

  3. Comincio a pensare che coloro che avevano perplessità su Mou non fossero del tutto in torto. Quattro gg di tempo per pensare alla sostituzione di Pellegrini, con il quale in campo avremmo comunque straperso, ma non arrivare alla conclusione che il centrocampo andasse rinforzato. L’espulsione di Pellegrini poteva essere un assist per Mou, inserendo al suo posto Diawara, buono a fare legna, Darboe o il povero Villar che un giorno ci spiegherà che male ha fatto. Ci siamo consegnati alla lazzie in modo vergognoso. Ma i pensieri brutti sono altri : abbiamo giocato in 10, dov’era Abraham ? Ancora che Dzeko è ‘na pippa. Che tristezza.

    • Dzeko è fortissimo ma stasera avrebbe fatto poco anche lui. La Roma non è anni luce da quelli davanti ma non ha ricambi all’altezza. Con spinazzola e pellegrini è un altra squadra.

    • Non mi pare che abbiamo straperso.
      Abraham ha fatto la sua parte.
      Le perplessità al limite sono su un “romanista” che impallina il proprio allenatore alle prime difficoltà.

    • Erano 2 anni che Geko giocava contro la squadra e la società.
      E poi ha deciso lui di andarsene, cresando evidenti difficoltà a Dirigenti e Mourinho.
      Personalmente gli aauguro, sportivamente parlando, tutto il peggio possibile e non lo rimpiango.

  4. MA COSA DITE ARBITRAGGIO RIDICOLO L’UNICA SQUADRA CHE HA GIOCATO A PALLONE E’ STATA SOLO LA ROMA PALO DI NICO MIRACOLI DEL PORTIERE SUL RIGORE NETTISSIMO HANNO SEGNATO DALLA PARTE DI ZANIOLO ERA DA ESPELLERE LEIVA E GIACAVANO IN 10

  5. Un inizio di campionato alle montagne russe, alti e bassi da spavento, si soffre ogni partita anche quelle vinte con punteggio largo. Il peccato originale è il centrocampo a due, troppo scarno nel numero e nella qualità, non abbiamo un regista e non ci sono alternative a Veretout e Cristante, serve densità e qualità li e noi non abbiamo entrambi. La difesa è da film dell’orrore, in parte per colpa del centrocampo che non filtra e non imposta il gioco offensivo a sostegno degli attaccanti. Mourinho puo dire quello che vuole ma sia il Verona che la Lazio l’hanno sopraffatto tatticamente. Questo gruppo tanto sopravvalutato ha perso due partite malamente contro due squadre che non dovevano assolutamente perdere, l’ultima in classifica con tutte sconfitte e il derby. Ci sarà e ci deve essere ora un ridimensionamento importante nei giudizi per questo gruppo (calciatori + Mourinho + Pinto) che chiaramente abbiamo sopravvalutato all’inizio. Spero solo che questi abbiamo almeno il pudore di non farsi vedere in giro per le strade di Roma per una settimana. Provo simpatia stasera per tutti i compagni di tifo che vivono a Roma che devono subire gli sfottò e le prese in giro dei Laziali.

  6. Ci dobbiamo mettere in testa che la squadra, rispetto allo scorso anno, è peggiorata. Spendere 45 milioni per un giocatore che al chelsea non giocava ( rispetto a Dzeko è solo piu giovane, ma vale 1% del bosniaco), 13 per Vina (Augello della Samp è più forte), 15 per la riserva di Destro…..è migliorata solo nel portiere. L’allenatore ha smesso di allenare 4 anni fa. Ora fa l’attore!

    • La squadra è peggiorata perché ha perso Spinazzola e Villar, oltre al grande Edin.
      Ma sull’allenatore ti sbagli, forse ha ripreso ad allenare e il suo contratto è triennale, 4 anni di distruzione della squadra sul mercato da parte di Monchi e Petrachi, Fienga e Pinto (Reynolds…Reynolds…) sono lunghi da smaltire.
      Certo spendere tutti quei soldi per Abraham, mah, regalare Florenzi che a no serviva come il pane…Shomurodov invece è un grande acquisto mentre Rui Patricio è solo meglio di chi c’era, purtroppo oggi ha dimostrato tutti i suoi limiti e non era una partita così, non ha parato nulla.

  7. Difesa imbarazzante, Vina mi sembra uno preso a caso ai giardini pubblici e messo in campo. Crisante insegue l’ombra di se stesso con la velocità di un gatto di marmo. Per il resto FORZA ROMA.

  8. inutile parlare di tattica se i terzini perdono tutti i duelli, e i centrali di difesa sono una gruviera. Ma avere visto Mancini sul primo gol? Passeggiava. Smalling in panxa è un lusso, e Mou deve dare fiducia a uno dei centrocampisti in panchina, in attesa del mercato di gennaio. I nostri titolari della difesa a 4 non sarebbero titolari in nessuna delle prime 7-8 squadre. Forza Roma

  9. Leggo commenti come se qualcuno avesse detto che lottavamo per lo scudetto! È vero ci sono tanti problemi in difesa e a centrocampo, però il primo rigore non dato porta al contropiede del 2 a 0 e fa’ la differenza. Poi un espulsione molto più evidente di Leiva al 50simo minuto poteva starci. Forza Roma e solo con la grinta e la tigna che chiede Mou si possono colmare i gap con le altre. A gennaio si vedrà.

  10. Balliamo in difesa, kardstop le ha sbagliate quasi tutte, vina non stava bene evvabé, nonostante tutto però la Roma non ha abbassato la testa e la voglia ce l’ha messa eccome. Poi non voglio piangere il rigore non dato, ma da quella ripartenza abbiamo preso gol e secondo me, era più rigore quello che il secondo che poi ci hanno dato….e se non prendi il secondo da quella ripartenza, la partita poteva andare diversamente. Mi rode ammetterlo ma tutto sommato alla fine per quello che si è visto in campo, la Lazio tutto sommato ha giocato meglio ma poteva starci anche il pareggio.
    Speriamo di rialzarci alla svelta. Forza Roma!

  11. Arbitro Guida Zero Spaccato.
    Rui Patricio 4
    Karsdorp 4
    Mancini 4
    Ibanez 8
    Vina 4=
    Cristante 5-
    Veretout 6+
    Zaniolo 7,5
    Abraham 5,5
    Mkhtaryan 4,5
    El Shaarawy 4
    Shomurodov 6,5
    Smalling 6,5
    Carles Perez 4
    Zalewski 7
    Mourinho 10 ma doveva aggredire la Lazio all’inizio e pressare con gli attaccanti, evitarci la tortura Carles Perez e anche la solita difesa a tre che ci porta sempre male. Domandina: ma Calafiori è peggio di Vina?

  12. Dammi il rigore ( quello che vero) e poi vediamo.
    Tuttavia squadra incompleta la quale mancano dei giocatori top, vedi difesa e centrocampo.
    Però a malincuore devo sottolineare che, Mou, poteva gestire meglio formazione e tattica. Non puoi giocare con 4 punte ( perché tali sono. Metti diawara o mancini a centrocampo, fai salire cristante al posto di pellegrini. Ci vogliono equilibri in una squadra. Abbiamo preso 8 goal in 6 partite.

  13. Sosteniamo la Roma, cambiamo modo di vedere le cose, la squadra si è battuta bene nonostante il 2-0 iniziale sicuramente causato da situazioni gestite male, ha reagito e qui si vede l’impronta del mister cosa che l’anno precedente non sarebbe accaduta,
    Diamogli tempo sostenendola non si possono dare giudizi precipitosi, il progetto è appena iniziato.

Comments are closed.