ROMA CLUB FERRARA – “Nasce quasi 20 anni fa, ma negli ultimi 2 anni, con la Spal in Serie A, abbiamo avuto il picco degli iscritti, i romanisti hanno cominciato a cercare ancor di più un luogo per seguire le partite e riunirsi tutti insieme. Facciamo molta aggregazione sui social e nella nostra sede in centro, tutti i fine settimana il club è aperto con i colori giallorossi in bella vista. Da Roma Porto in poi, ora, abbiamo anche la possibilità di vedere le partite nella nostra sede. Cerchiamo sempre di organizzare eventi conviviali e di essere sempre presenti nella nostra città”.

DI FRANCESCO – “Ho sempre stimato Di Francesco, ma devo dire che aveva perso la guida della squadra e alcuni errori tattici, come quelli commessi con il Liverpool all’andata, a Firenze e nel derby, sono stati sistematici. Ci avrei pensato un attimo prima e avrei scelto un uomo di esperienza come Ranieri o Capello, quindi alla fine sono contento della scelta”.

SPAL – “La fortuna con la Spal è che Semplici e il gioco della squadra sono in declino già da giugno ed è rimasto tutto a quel punto. C’è amarezza in città, la squadra non sta sviluppando ciò che potrebbe. Paradossalmente stiamo parlando di una stanchezza mentale che abbiamo potuto vedere anche nella Roma in quest’ultima fase. E’ una squadra che va attaccata immediatamente, hanno i primi 10 minuti in cui vivono sempre un po’ di sbandamento. Durante la partita poi prendono coraggio, infatti con la Roma all’andata i due gol non sono arrivati certamente subito, ma più avanti nella gara”.

Edoardo Frazzitta