23 Novembre 2022

La Roma vola in Giappone. Il caso Karsdorp fa tornare in mente la vicenda Emerson

Rick Karsdorp non è partito con la squadra per il Giappone ed ha inviato a Trigoria un certificato medico

Foto Tedeschi

Mentre la Roma si appresta a partire per la tournée in Giappone, Rick Karsdorp decide di non presentarsi a Trigoria, sancendo di fatto la rottura definitiva tra lui ed il club.

Gli aggiornamenti sulla vicenda riguardante il terzino olandese

Sembrava che ci potessero essere delle chance per ricucire il diverbio tra Mourinho e Karsdorp dopo Sassuolo-Roma. Vista la decisione dell’olandese di non presentarsi per il ritiro, la ferita è tutt’altro che guarita. Il numero 2 giallorosso è rimasto ad Amsterdam e, come riporta il Messaggero, ha iniziato degli incontri con uno psicoterapeuta per provare a superare una situazione molto complicata. Una vicenda che ricorda quella con Emerson nel 2004, che prima di andare alla Juventus mandò un certificato a Franco Baldini annunciando di soffrire di depressione. Prima di potersi definitivamente liberare dalla Roma, Karsdorp dovrà presentarsi nuovamente a Trigoria per svolgere alcune visite che certifichino il suo stato di salute. La società giallorossa è rimasta alquanto scossa dalla vicenda, poiché prima di tornare in patria, il terzino olandese sembrava aver superato il momentaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. netzer ha detto:

    Non paragonate la persona ad Emerson, che , dicono i ben informati, che simulò d’accordo con moggi la depressione.
    Diverso per karsdorp, che aveva davvero dei problemi, e si vedeva bene. Non aveva la mente sgombra, e Mourinho lo aveva aiutato facendolo giocare per non peggiorare la situazione, ma non c’è stato niente da fare.

  2. giovannib ha detto:

    Si certo, lui soffre di depressione e io di notte mi metto un mantello e volo sulla città a combattere il crimine, il mio secondo nome è Batman, ma facci il piacere Karsdorp, ridicolo