23 Luglio 2022

La Roma sfida le big: dopo l’uscita dalla Borsa, i Friedkin puntano su stadio e nuovi partner

L'uscita dalla Borsa è solo uno dei passaggi che i Friedkin vogliono fare per migliorare la Roma del futuro.

La Roma a breve uscirà ufficialmente dalla borsa. Ieri, infatti, i Friedkin hanno raggiunto il 95% delle quote della società giallorossa che gli permetteranno di poter abbandonare Piazza Affari. Il delisting permetterà ai proprietari di avere meno vincoli. La società avrà anche dei risparmi per i costi di quotazione e possibili operazioni straordinarie per rafforzare il club. I Friedkin, come ricorda La Gazzetta dello Sport, in due anni hanno già investito 600 milioni e ora puntano all’ingresso di nuovi soci e capitali. Uno degli obiettivi è quello dello sponsor tecnico che passerà molto probabilmente ad Adidas. Altri sponsor vogliono entrare spinti dal boom del club tra la Conference League, Mourinho e l’arrivo di Paulo Dybala. Un altro aspetto è quello dello stadio. Il club ha trovato un accordo con il Comune su Pietralata e l’obiettivo è quello di aprirlo nel 2026. Ora si spera di arrivare ad un fatturato di almeno 300 milioni con l’apertura del nuovo impianto e un futuro tutto da scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. Marcellodecherchi ha detto:

    0ra si può far bene