18 Novembre 2022

La Roma punta Hiroki Ito dello Stoccarda: il jolly difensivo che può far comodo ai giallorossi

La Roma è in cerca di profili giovani ma allo stesso già maturi: il centrale giapponese è uno dei nomi della lista di Tiago Pinto

I discorsi per la finestra invernale di mercato si apriranno ufficialmente in data 2 gennaio, ma non è escluso che i diversi club stiano già intavolando le varie trattative per il futuro. Tra questi potrebbe esserci anche la Roma. La dirigenza giallorossa, dopo essersi prenotata per Solbakken, punta ora a rinforzare la rosa attuale in altri reparti.

Le caratteristiche di Hiroki Ito: quanto vale il centrale giapponese

José Mourinho vuole una squadra più completa possibile e per questo motivo la dirigenza è al lavoro. Come evidenzia La Gazzetta dello Sport, tra i possibili nomi per le retroguardia giallorossa è comparso quello del giapponese Hiroki Ito. Lo manda direttamente il connazionale Hidetoski Nakata, con cui la Roma ha vinto uno scudetto durante la stagione 2000-2001.

Il centrale nipponico, classe ’99 e di piede mancino, è uno dei profili valutati da Tiago Pinto. Può giocare sia in una difesa a tre sul centro-sinistra, come esterno, ma anche davanti alla difesa. Tra le sue caratteristiche migliori spiccano la velocità nelle chiusure e l’abilità nel gioco aereo.

Lo Stoccarda si è assicurato le sue prestazioni durante l’estate del 2021, pescandolo nel Jubilo Iwata, in seconda divisione giapponese, e lo ha portato in Europa alla modica cifra di 500mila euro. Il calciatore ha convinto tutti subito. Basti pensare che in Bundesliga è diventato titolare inamovibile: 42 presenze. La società tedesca ora valuta il prezzo del suo cartellino venti volte tanto a quanto l’aveva pagato, ma la Roma non vuole andare oltre una proposta da 5-6 milioni.

Allo stesso tempo, il club capitolino tasta il terreno per preparare il suo eventuale sbarco in città. La prossima settimana è prevista la tournée nella patria di Ito. Lì giocherà due amichevoli e Mourinho avrà la conferma di quanto è amato e ammirato anche a quelle latitudini. Se da gennaio allenerà Hiroki, lo diventerà ancora di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. hg ha detto:

    i famosi difensori giapponesi, altro che argentini o uruguaiani …
    tanto vale cercare un forte attaccante neozelandese, un regista filippino ed un portiere del costarica
    sempre più squadra ridicola
    dopo tutto in panchina abbiamo un pagliaccio portoghese, il conto torna

  2. Giuseppe ha detto:

    hg torna a Formello