Foto Tedeschi

ROMA VENEZIA – E’ un momento difficile per la Roma di José Mourinho che sul finale di stagione doveva cercare di guadagnare più punti possibili per garantirsi l’accesso in Europa e invece non riesce a trovare la vittoria da 5 partite. L’ultimo successo in campionato risale infatti al 10 aprile contro la Salernitana: dopo quella partita, finita 2-1, per i giallorossi solo 3 pareggi (contro Napoli, Bologna e Venezia oggi) e 2 sconfitte (contro Inter e Fiorentina).

8 Commenti

  1. Purtroppo qualche riflessione su Mourinho bisogna iniziarla a fare.
    In campionato è andato veramente male soprattutto ha dimostrato che senza i campioni che vorrebbe lui diventa un allenatore modesto tendente al mediocre.
    La Roma può comprargli questi campioni?
    Se si allora si continui con lui, ma se non può Mourinho è inutile anzi è nocivo perché non sa dare nessun gioco alla squadra e se non hai i campioni devi avere assolutamente il gioco altrimenti si arriva ottavi o giù di lì

    • Perchè invece non cominci a fare riflessioni sui giocatori? I veri responsabili di questi ultimi anni di delusioni, arrabbiature e sconfitte bibliche. Chiunque allenatore metti a Roma, Klopp, Ancelotti, Guardiola, chi vuoi tu, questi debosciati milionari farebbero fare brutta figura pure a loro. Mourinho (come qualsiasi altro allenatore) non ha necessariamente bisogno di campioni, ma perlomeno di buoni giocatori che riescono a stare concentrati e motivati durante l’arco della partita, e non a tratti o altri che si perdono per un mese dopo le vacanze a Dubai sotto Natale. Se guardi le statistiche i nostri difensori e centrocampisti so quelli che hanno la migliore percentuale di goal-assist agli avversari e delle autoreti in Serie A. E poi abbiamo anche Pellegrini come capitano? Ma dai non facciamo ridere i polli.

  2. Non si può vincere senza un gioco valido e soprattutto senza qualità. Abbiamo preso l’ennesima lezione di calcio da una squadra già retrocessa. Anche il quinto posto è sfumato. A tutti i seguaci mourignani dico che non vedo in futuro roseo. Non capisco perché Shomurodov non giochi sempre con Abraham. Grande goduria veder giocare Zalesky, vero talento

    .

    • e chi lupo ha tirato fuori questo talento? tu? oppure Mourinho? lezione di calcio da una squadra che si è difesa per 89 minuti? ma veramente siete convinti a scrivere queste cose?

  3. Non sappiamo vincere, perché è una squadra scarsa e Mou lo ripete dalle prime partite. A parte 3 – 4 giocatori di livello medio alto, gli altri sono al livello di quelli del Venezia, se non peggio. Comunque FORZA ROMA……!

  4. e con questo ennesimo risultato deludente la Roma quasi sicuramente da l’addio alla qualificazione in europa ligue in campionato ed anche probabilmente alla conference cup.
    Vincere la conference cup e` la sola strada per una competizione europea ,ma ho forti dubbi che il Fenjenord lasci giocare e fare i 46 tiri di ieri che poi molti sono finiti addosso agli avversari.
    Ieri sera e` mancato il centravanti ,con tutti quei cross poteva fare di piu` ,ma non e` Pruzzo ne Voeller.
    Vedremo di certo e` che molti dovranno fare la valigia .

  5. Finale di campionato disastroso, La Rosa e la squadra sono le peggiori degli ultimi 40 anni, ma il gioco c’è, c’è stato sempre almeno a tratti anche se non in tutte le partite.

    Non basta dire una cosa perché sia vera: Mourinho sa dare gioco e motivazioni, poi bisogna vedere se la gestione della rosa o se le sue sollecitazioni siano sempre ideali, come le scelte tattiche.

    Ma un’impostazione c’è. E conta molto lo spirito, la mentalità, le prospettive: ma lo stadio sempre sold out e la fantastica atmosfera all’Olimpico da inizio anno non è merito di Mourinho?

    Poi se questa rosa che ha il peggior centrocampo della serie A – non corre non si inserisce non fanno assist non tirano e non sanno tirare – cursori di livello medio basso come Karsdorp e compagnia, una difesa scarsissima tenuta in piedi solo da Smalling, giocatori migliori che più volte giocano da 3 del tutto discontinui, non si può pretendere molto. Abraham, ad esempio, malissimo ieri come contro Verona, Genia, Udinese…

    Metteteci gli errori arbitrali e avversari con noi e solo contro la Roma impegnati alla morte con scorrettezze continue e perdite di tempo come ieri il Venezia (squadre che invece perdono con il sorriso e senza combattere contro le altre, vedi Lazio Samp) e il quadro è completo.

    Ma in queste ultime partite la squadra non ha dato tutto, in particolare contro Inter e Fiorentina.

    E non sembra intenzionata a dare molto a Torino, purtroppo.

Comments are closed.