ROMA CONFERENCE LEAGUE AVVERSARI – La Roma conosce i propri avversari di Conference League. I giallorossi, dopo essere approdati ai gironi avendo battuto il Trabzonspor nel doppio confronto dei playoff, sono stati sorteggiati nel Girone C. Insieme alla squadra di José Mourinho (prima fascia), sono capitati gli ucraini dello Zorya, i bulgari del CSKA Sofia e i norvegesi del Bodo Glimt. La fase a gironi si disputerà dal 16 settembre al 9 dicembre (fasce orarie 18,45 e 21). Conosciamo quindi un po’ meglio queste squadre.

Leggi anche:
Conference League, tutti i gironi

Zorya Luhansk

Dalle squadre di seconda fascia la Roma pesca lo Zorya Luhansk, 94esima nel Ranking Uefa. Anche l’anno scorso i giallorossi hanno incontrato un club ucraino, agli ottavi di finale di Europa League, ovvero lo Shakthar Donetsk. E i capitolini hanno portato a casa i tre punti sia all’andata che al ritorno. Lo Zorya arriva ai gironi di Conference League dopo aver eliminato il Rapid Vienna in un complessivo 6-2 nel doppio confronto, maturato con una vittoria 3-0 all’andata e una sconfitta 3-2 al ritorno. La squadra di Viktor Skrypnyk gioca alla Slavutych Arena ed è attualmente settima in Prem’er-Liha (2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte). L’attuale capocannoniere è Vladyslav Kochergin, a quota 3 reti, mentre l’assistman al momento più efficace è il trequartista Sergeiy Buletsa. Di seguito la probabile formazione: (4-4-2) Shevchenko; Khomchenov, Cvek, Vernydub, Juninho; Kochergin, Nazaryna, Buletsa, Gromov; Gladkyi, Sayyadmanesh.

CSKA Sofia

L’avversario di terza fascia è una vecchia conoscenza della Roma, che ha incrociato il CSKA Sofia (135esimi Ranking Uefa) l’anno scorso ai gironi di Europa League, nel Gruppo A. L’andata si è conclusa a reti bianche, mentre il ritorno ha visto i bulgari trionfare 3-1 (doppietta Sowe, Rodrigues, Milanese) contro i giallorossi, che però erano già qualificati al turno successivo. Prima di approdare ai gironi di Conference League, la squadra di Stoycho Mladenov ha dovuto affrontare il Plzen negli spareggi, l’Osijek nel primo turno preliminare e il Liepaja nel secondo turno di qualificazione. Anche il CSKA, che gioca nello Stadio Balgarska Armiya, è attualmente settima nel proprio campionato, l’efbet Liga, giocando però appena due partite (entrambe vinte), mentre le altre 5 sono state spostate. Il capocannoniere attuale è Jordi Caicedo (2 reti), mentre Cary, Yomov e Geferson sono gli assistman più pericolosi. Di seguito la probabile formazione: (4-3-3) Busatto; Turitsov, Mattheij, Antov, Mazikou; Carey, Geferson, Vion; Yomov, Caicedo, Wildschut

Bodo Glimt

L’ultima avversaria sorteggiata in ordine cronologico è il Bodo Glimt, campione di Norvegia nel 19/20 e 264esimo nel Ranking Uefa. Una squadra che ha fatto già diverse apparizioni in Europa, tra le quali si ricorda quella dell’anno scorso in Europa League, quando, ai preliminari del torneo, alla fine si è arresa al 3-2 di San Siro contro il Milan, ma ha messo comunque in seria difficoltà i rossoneri, trascinata da Petter Hauge, il talento che gli stessi milanesi hanno poi portato subito in Lombardia. La strada fino ai gironi di Conference League è stata lunga, perchè il Bodo è partito dai turni preliminari di Champions League, ma è poi scivolato in questa competizione. Attualmente 2a nel proprio campionato, la squadra di Knutsen è già alla 17esima giornata e registra tra i giocatori più pericolosi Erik Botheim (9 reti) e Ulrik Saltnes (4 reti e 5 assist). Questa la probabile formazione: (4-3-3) Haikin; Sampsted, Moe, Lode, Bjorkan; Saltnes, Berg, Vetlesen; Solbakken, Botheim, Mugisha.