romanews-esultanza-abraham-romatorino
Foto Tedeschi

ROMA ABRAHAM – Una Roma vibrante e tosta capitalizza il gol di Abraham del primo tempo e conquista tre punti importanti che la portano a 25 punti in classifica, in piena corsa per il 4° posto. Un 4° posto, va detto, complicato da ottenere vista l’ottima Atalanta (distante 3 punti) che sabato ha battuto la Juventus e visto l’assembramento di squadre in lotta per un posto in Champions. Complicata altresì per le difficoltà oggettive che le direzioni arbitrali con tanto di seguito di Var annesso stanno imponendo al percorso della Roma in questa Serie A. Anche contro il Torino non sono mancate le polemiche, lasciateci dire legittime, scaturite dall’episodio del rigore prima concesso e poi a sorpresa annullato. Per Abraham poteva essere doppietta dagli 11 metri, ma l’arbitro Chiffi ha revocato il penalty dopo un consulto record con il Var durato quasi 5′ per un millimetrico fuorigioco dello stesso attaccante inglese. Il pensiero unico vorrebbe che episodi simili vengano trattati allo stesso modo. Vigileremo!

LEGGI ANCHE:

Mourinho: “Pellegrini starà fuori per qualche settimana”

La difesa tiene, l’attacco ottiene il massimo con il minimo sforzo

La squadra ha saputo reagire quando appena dopo un quarto d’ora ha perso il suo capitano. Pellegrini ha accusato un problema muscolare al quadricipite destro, per lui si prevede uno stop di qualche settimana. Mourinho, lucido dalla panchina, da parte sua ha saputo trovare subito trovare la soluzione reinventandosi il centrocampo mandando in campo Carles Perez per un’inedita linea mediana a tre con Diawara e Mkhitaryan. Con ordine e disciplina, senza troppo strafare, la Roma ha cercato e ottenuto la vittoria che le serviva per dare continuità agli ultimi risultati e per chiudere una settimana positiva. La difesa, inoltre, con il modulo a 3, sembra aver trovato la giusta compattezza, capace di chiudere il match ancora senza gol presi, per la terza volta consecutiva (Genoa, Zorya e Torino). Per Mancini è compagni sono 6 i clean sheets per la in questo campionato, solo il Napoli di Spalletti ne ha collezionati di piú, 8.

Nel segno di Abraham e Zaniolo

I giallorossi battendo il Torino tornano a inanellare due successi di fila in campionato, non accadeva dalle prime tre giornate del torneo. E’ una vittoria che fa felice Mourinho e anche Tammy Abraham, al secondo gol consecutivo dopo il centro in Conference League. Funziona bene poi l’intesa con Nicolò Zaniolo questa sera anche lui tra i migliori in campo. Dirompente con le sue ritrovate fiammate a spaccare la difesa granata, in fiducia e prepotente con le sue accelerazioni e percussioni che non gli vedevamo fare da tempo. Il numero 22 ha mostrato uno strapotere fisico a lungo sofferto dalla retroguardia di Juric.  Per quanto fatto, avrebbe meritato di più del decisivo innesco con cui avvia l’azione del gol dell’inglese.  Così la banda giallorossa non demorde, in netta ripresa dopo un autunno affollato di profonde ombre e tanti dubbi.  Aspettando quei rinforzi dal mercato di riparazione che lo Special One reclama da mesi.

GSpin

6 Commenti

  1. Solo a noi ci danno i rigori e dopo ce lì levano è già la seconda volta questo anno che vergogna
    Comunque abbiamo vinto alla fine soffrendo molto ma penso che la vittoria sia più che merita

  2. Mi aspetto lo stesso zelo da parte del var nello scovare i tacchetti in fuorigioco anche quando segnano alla Roma. Tanto la juve non ci riuscite s tirarla su

  3. Una cosa dico ai giocatori. Quando avvitate i tacchetti agli scarpini arrivate fino in fondo senno sporgono troppo….e ai tifosi sugli spalti state sempre dietro alla linea dell ultimo difensore avversario, perche se ancora non lo sapete è fuorigioco …

  4. Ammazza che precisione! Nei 5 minuti e oltre di analisi del rigore avranno chiamato un team di geometri e architetti che dopo calcoli sofisticati di trigonometria hanno deciso per il no. Mi aspetto la stessa pignoleria sempre, ogni domenica

Comments are closed.