19 Settembre 2022

Editoriale | La Roma cade per la seconda volta, Zaniolo non cade e non c’è rigore

Foto Tedeschi

Il cattivo odore di bruciato aveva iniziato a circolare già nell’imminente prepartita, quando Paulo Dybala ha dovuto dare forfait. Il solito problema muscolare e per precauzione Mourinho lo ha cancellato dalla distinta della Roma e dal progetto di partita che aveva studiato per battere Gasperini per la terza volta consecutiva da quando è sulla panchina giallorossa. Chi pratica il pessimismo di storica matrice romanista, aveva già storto il naso, la premessa per l’inciampo era apparecchiata, la “battaglia” inizia con l’handicap.

LEGGI ANCHE

Roma punita da due diciannovenni

E pensare che Inter e Juventus avevano aperto la domenica con due sconfitte assai roboanti, tanto da far pregustare a Pellegrini e compagni di spingersi un po’ più in là in classifica e godersi le prossime due settimane in attesa del big match proprio contro la squadra di Inzaghi. Quella stessa domenica ha iniziato, però, a prendere le sembianze di una giornata storta al 35’ del primo tempo, quando due 19enni, Hojlund e Scalvini, si sono dati appuntamento sotto la Curva Sud per intessere la tela del vantaggio bergamasco, materializzatosi al primo e unico tiro in porta del match degli uomini di Gasperini. A consolidare il black Sunday giallorosso è arrivato l’erroraccio da matita rossa sotto porta di Abraham e i quasi gol di Shomurodov, entrato per provare l’assalto finale.

SEGUI ROMANEWS ANCHE SU TWITTER

No Dybala, no party

Chi spreca tanto paga, d’altronde. E la Roma eccome se ne ha sciupate di occasioni, visto che è stata sempre in partita, propositiva, intensa, pericolosa ma anche tanto sfortunata. La Dea, quella bendata, non quella neroazzurra, ha voltato le spalle ai Mourinho boys soprattutto in tema di decisioni arbitrali. L’incerto fischietto Chiffi fa presto, infatti, a finire sui trend dei social compulsati dai tifosi infuriati. E il mancato rigore a Zaniolo nel primo tempo ha fatto infuriare anche lo Special One che è poi sbottato nella ripresa fino a farsi cacciare. L’episodio di Nicolò farà parlare a lungo e farà schierare, dividendo la platea in due: quelli che sono per la caduta in area a tutti i costi, e quelli che bisogna essere sportivi e non lasciarsi andare allo scopo di attirare l’attenzione dell’arbitro. Tra cadere e non cadere poteva esserci in ballo un calcio di rigore e potenzialmente il pareggio che avrebbe cambiato il risultato della partita. Ma atteniamoci ai fatti che sono già storia nel momento stesso in cui scriviamo: la Roma è al secondo ko nelle ultime tre gare di campionato, non perdeva in casa da 9 mesi (3-4 con la Juve), senza Dybala l’attacco fa fatica, e per la ripresa con l’Inter bisognerà fare i conti anche con gli acciacchi di Pellegrini.

Gspin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

17 commenti

  1. Nello ha detto:

    Magari mancasse Pellegrini e speriamo pure Cristante Spinazzola e Matic i peggiori in campo per la Roma.

  2. marco65 ha detto:

    Il centrocampo è ridicolo troppi errori gratuiti, poche idee, nessuna protezione alla difesa, il gol subito emblematico: Cristante schiacciato sulla linea di difesa non sa a bene a fare cosa, Pellegrini rimasto a metà campo con Zaniolo e Abraham prateria libera per Scalvini solissimo e libero di piazzarla a piacimento. E’ un obrobio tattico.

    • Yas70 ha detto:

      Scusa Marco, ammetto di non aver visto la partita, ma dalle statistiche di possesso palla, tiri, tiri in porta, calci d’angolo e dagli high lights mi sembra che l’Atalanta abbia fatto il tiro del gol e 1/2 azione con Muriel e ho visto 5/6 occasioni nitide della Roma. Tutti i commenti letti e sentiti, anche della Gazzetta rosa delle strisciate, si parla di risultato generoso per l’Atalanta. Non e’ che guardi le partite troppo con gli occhi del disfattismo. Il centrocampo poteva essere costruito meglio, con gente piu’ di gamba e meno di posizione. Pero’ Winaldum lo hanno preso con quello scopo e si e’ spaccato. Non mi sembri ne’ tifoso ne’ obiettivo

      • marco65 ha detto:

        Finchè continueranno a fare errori tattici da calcio parrocchiale come nel gol subito contro l’Atalanta, tutti dietro alla palla e tre dico tre avversari soli a centrocampo io lo farò notare, sempre.
        Non è questione di disfattismo o altro è questione di risolvere il vero problema di questa squadra: il centrocampo.
        Non hai visto la partita? Guardati cosa fanno Pellegrini ( inutilmente dietro alla palla sulla linea del fallo laterale senza contrastare) e Cristante (si schiaccia inutilmente sulla linea dei difensori) in occasione del gol e capirai.

  3. Gianni ha detto:

    Il centrocampo va modificato assolutamente: propongo Bove al posto di Cristante, per cominciare.

  4. Kawasaki ha detto:

    Troppi gol sbagliati tanto per cambiare

  5. Franco62 ha detto:

    La miglior partita giocata, finora, dalla Roma, si chiude con una sconfitta immeritata, sull’unico tiro in porta dell’Atalanta (Rui poteva far qualcosa di più ?). Abraham è insufficiente in questo periodo ed il centrocampo ogni tanto va in blackout: è possibile che uno stopper possa tirare da fuori area praticamente indisturbato ? Speriamo di recuperare qualcuno dopo la sosta e che non ne tornino infortunati altri dalle nazionali. Anche se l’Inter, al momento, non è granché, sarà difficilissima…

  6. Giuseppe Tricoli ha detto:

    Qualcuno ha tacciato i giocatori della Roma di presunzione? Ha ragione. Troppa flemma, determinazione assente, centrocampo balbuziente e attacco strabico. Unico a metterci l’anima per davvero è Zaniolo. Senza Dybala non andiamo lontano

  7. Bindi ha detto:

    Per me il giocatore che ha fatto più brutta figura, insieme al solito Cristante (dov’eri quando Scalvini riceve la palla?!?) è stato Shomurodov, quel colpo di testa a due metri della porta (larga 7 metri) con portiere a terra e senza nessuna pressione dai difensori avversari, e mancarla di ampio margine mi certifica che lui non è giocatore per questi livelli. La Serie B gli si addice meglio, vergognati Edor!

    • criPtico ha detto:

      Invece Abraham che si è mangiato l’impossibile dove lo metti?

      • Bindi ha detto:

        Si è mangiato una rete anche lui, ma era sotto pressione dal portiere. L’errore di Shomurodov è da principiante, inammissibile per un calciatore a questi livelli. Questo è quello che ho voluto sottolineare.

  8. papa max ha detto:

    Ma nemmeno un commento da Rocchi e dalla Lega ? .. come al solito diranno che e’ stato giusto ed oculato e daranno una multa alla Roma .. w la giustizia..

  9. Fabio Ciocci ha detto:

    Per me il giocatore più deludente è Pellegrini, che dovrebbe essere il ” faro ” della squadra ed invece sbaglia tutto! Controlli , lanci, cross, tiri …
    Confermo che Shomourodov è più pericoloso di Belotti, peraltro volenteroso …

  10. Fabio Ciocci ha detto:

    Per me il giocatore più deludente è Pellegrini, che dovrebbe essere il ” faro ” della squadra ed invece sbaglia tutto! Controlli , lanci, cross, tiri …
    Confermo che Shomourodov è più pericoloso di Belotti, peraltro volenteroso …

  11. giorgione ha detto:

    Bove e Camara almeno ( ma anche Volpato ) meritano di giocare dall’ìnizio al posto dei soliti insufficienti