24 Novembre 2022

La Roma al Mondiale

Foto Tedeschi

Domenica 20 Novembre è iniziata in Qatar la Coppa del Mondo 2022 e sicuramente questa competizione rappresenta una delle più particolari fin qui disputate. In primis perché è la prima volta che una Coppa del Mondo viene disputate nel periodo invernale, nel bel mezzo dei vari campionati nazionali è poi perché verrà disputata in Qatar, una nazione storicamente con poca vocazione calcistica.

Altra nota particolare della competizione 2022, sarà l’assenza, per la seconda volta di seguito, della nostra nazionale, per tale motivo saremo costretti a guardare il mondiale senza poter tifare per i nostri amati colori azzurri. Nonostante l’assenza degli Azzurri, il campionato di Serie A vedrà scendere in campo in questa competizione mondiale 67 stranieri che militano nel nostro campionato, con la Serbia che è la nazionale che ha convocato il maggior numero di giocatori che militano nel nostro campionato, ben 11. Vista la folta presenza di calciatori stranieri che giocano nella nostra Serie A, è possibile che uno di loro alla fine della competizione possa alzare la coppa del mondo al cielo: visitando il sito imiglioricasinoonline, possiamo analizzare le indicazioni dei maggiori bookmakers sulla nazionale più quotata alla vittoria finale.

I colori giallorossi al mondiale

Come già detto vi sono 67 calciatori che militano nel campionato di Serie A, che scenderanno in campo in questa competizione mondiale ed anche la Roma vedrà partecipare al mondiale 4 tra i suoi tesserati.
Parliamo di Dybala (Argentina), Zalewski (Polonia), Rui Patricio (Portogallo) e Vina (Uruguay). Chissà che uno di loro non possa trionfare con la propria nazionale in questa competizione mondiale.
Analizzando con attenzione le nazionali dei quattro convocati, chi può aspirare alla vittoria finale è Paulo Dybala con la sua Argentina, nazionale che per tradizione in ogni competizione mondiale figura tra le possibili vincitrici finali: nel suo organico figurano calciatori come Messi stella mondiale del calcio nonostante l’età ed il Bomber dell’Inter il “Toro” Lautaro Martinez e sicuramente anche Dybala vorrà ben figurare in questa competizione mondiale. Infatti nonostante l’infortunio accusato alcune settimane fa, che all’inizio facevo presagire una possibile assenza della Joya al mondiale, il CT Scaloni lo ha aspettato e la Joya, subentrato a gara in corso nell’ultima di campionato prima della sosta della Roma contro il Torino, ha dimostrato la sua classe ed il pieno recupero dall’infortunio, regalando di fatto la svolta alla Roma nel match contro i granata.

Un altro calciatore della Roma che vedremo in campo in questo Mondiale è Rui Patricio, ormai pilastro del Portogallo. Rui Patricio è il portiere titolare della nazionale che annovera tra le proprie fila la stella Cristiano Ronaldo, che quasi sicuramente sarà al suo ultimo mondiale e, nonostante il Portogallo non figuri tra le primissime candidate alla vittoria finale, CR7 cercherà in ogni modo di lasciare il segno in questa manifestazione. Inoltre la rosa della nazionale lusitana è composta da importanti giocatori che faranno di tutto per poter andare avanti in questa competizione e avranno in Rui Patricio un elemento valido e di spessore, che con le sue parate cercherà di contribuire a portare il più avanti possibile la nazionale portoghese in questa competizione mondiale.

Un altro calciatore della Roma che scenderà in campo in Qatar è Vina con la sua nazionale uruguaiana: anche questi ultimi non sono tra le nazionali candidate alla vittoria finale, ma sappiamo bene che l’Uruguay è una di quelle nazionali che in ogni competizione danno il 100% per regalare le migliori soddisfazioni al proprio popolo. Inoltre la nazionale uruguaiana ha un’ottima tradizione calcistica che li ha visti spesso disputare degli ottimi mondiali, ottenendo dei risultati molto soddisfacenti.

L’ultimo dei quattro giallorossi convocato per questo mondiale è il giovane cursore di fascia Zalewski, che scenderà in campo per difendere i colori della Polonia. Zalewski si è meritato questa convocazione grazie alle ottime performance disputate con la Roma sia nella scorsa stagione, sia nella prima parte della stagione in corso che lo ha visto impiegato come esterno di centrocampo, sia sulla fascia destra che sulla fascia sinistra. Senza dubbio, dei quattro convocati, Zalewski è quello che con la sua nazionale ha le chance minori per poter alzare la coppa al cielo.

Un particolare che riguarda la Roma in questa competizione Mondiale è dato dal fatto che nei gironi eliminatori assisteremo a due derby interni alla Roma, infatti l’Argentina di Dybala è inserita nel girone con la Polonia di Zalewski, mentre il Portogallo di Rui Patricio è inserito nel girone dell’Uruguay di Vina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.