22 Novembre 2021

La nuova vocazione etica di Fienga: gli zaini a basso impatto ambientale per il Papa e i poveri

FIENGA ROMA PAPA – Nuova avventura imprenditoriale per Guido Fienga. L’ex ceo della Roma si è lanciato nella progettazione di capi artigianali in grado di resistere al tempo e con basso impatto ambientale. Come riporta La Repubblica, questa è la missione della società “+Three°°°” che ha donato anche 500 zaini per la V Giornata dei Poveri. L’azienda si presenta sul mercato con un nome che è già un messaggio e nasce dal rapporto dell’United National Environment Program secondo cui entro il 2050 l’aumento medio della temperatura globale supererà i 3 gradi. Una scelta imprenditoriale condivisa con la famiglia Braccialini che vuole prendere la via della moda etica. Lo zaino che è stato donato ad Assisi, è fatto in cuoio digitale ottenuto dal lattice degli alberi delle foreste amazzoniche e lavorato dagli indios. La produzione è completamente made in Italy a Sasso Marconi. Al termine di questo incontro con i poveri, Papa Francesco ha ascoltato la storia della società ed ha autografato due zaini che saranno messi all’asta per raccogliere fondi per le popolazioni dell’Africa e dell’Amazzonia.

Leggi anche:
Giornata mondiale dei poveri, Fienga incontra Papa Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. Dan ha detto:

    IN PRATICA CE VONNO FA DIVENTA’ TUTTI MIGRANTI …

    • TifosoCheSaTutto ha detto:

      Ammazza che osservazione acuta e intelligente.
      Questi sarebbero commenti da non pubblicare .
      E comunque a te nemmeno con la bacchetta magica te se po fa diventà qualcosa di diverso da un pezzo di fango.

  2. simonsaved ha detto:

    Visto che sono povero se mi volesse dare parte della sua buonuscita dalla Roma ne sarei contento…