9 Febbraio 2020

La Lazio batte il Parma, ma quante polemiche: D’Aversa furioso con l’arbitro

Foto Getty

romanews-roma-daversa-parma

LAZIO PARMA ARBITRO D’AVERSA – La Lazio batte il Parma 1-0 e raggiunge il secondo posto, a -1 dalla Juventus, aspettando il risultato del derby di Milano. Il match andato in scena al Tardini però ha scatenato non poche polemiche. Come riportato da Sky, al termine della gara c’è stato un battibecco tra D’Aversa e Inzaghi, che ha pronunciato queste parole: “E’ finita”. La risposta dell’allenatore dei Crociati è stata piuttosto pungente: “Questa partita non è mai iniziata”. Il commento polemico fa chiaramente riferimento a due episodi andati in scena nell’area di rigore della Lazio che hanno scatenato il malcontento del Parma: un placcaggio su Bruno Alves nel primo tempo e una trattenuta ai danni di Cornelius, entrambi non sanzionati dall’arbitro Di Bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

6 commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Lotito lotito….. quanti regalini..

  2. Adamas ha detto:

    Sciagure prossime a questa banda di me**…

  3. sabino ha detto:

    La lazio è primatista per i rigori concessi a favore . In più non glieli danno contro, vedi derby per un fuorigioco dubbio. Oggi il rigore per il Parma era netto : perchè l ‘arbitro non è andato a vedersi le immagini , o perchè dal VAR non gli hanno detto che era rigore ? Perchè poi doveva concederlo, e gli accordi non erano questi ; come si urlava una volta : arbitro venduto .A Lotito , il maneggione ,piace vincere facile , come nella pubblicità .per domenica forza Inter.

  4. Emanuele ha detto:

    Lo schifo è sotto gli occhi di tutti ma nessuno della stampa denuncia, anzi beatifica, assurdo, Lazio aiutata peggio di quando lo fu in calciopoli

  5. Luca ha detto:

    Da arbitro vi dico che hanno ragione i cuginetti purtroppo. La var non interviene per trattenute reciproche in area se l’arbitro ha preso una decisione che è soggettiva e non oggettiva è il regolamento. L’arbitro ha visto la trattenuta ed ha giudicato fallo quello dell’attaccante, se non avesse visto oppure risultasse oggettivo l’errore (ovvero che l’attaccante non avesse in realtà strattonato) allora sarebbe intervenuta la var.

  6. Giovanni Maria Guigou ha detto:

    Purtroppo quest’anno ci tocca solo rosicare, non è facile!