19 Ottobre 2010

L´AVVERSARIA: Il Basilea. Un anno fa l´esordio di RANIERI. Per gli svizzeri gara da ´In o Out´

Neanche il tempo di poter godere dell’importante vittoria con il Genoa, che allontana la Roma dalle zone basse della classifica, che ecco che la Champions League bussa alle porte di Trigoria. A Roma arriva il Basilea di Fink. Terzi in campionato con 19 punti, gli elvetici sono i campioni in carica del campionato e della coppa nazionale. La partita con gli svizzeri coincide con l’esordio nelle coppe europee di Claudio Ranieri come allenatore della Roma. Differisce solo la competizione. ESORDIO – Nella passata stagione infatti, ambedue le squadre facevano parte delle concorrenti per l’Europa League. L’andata, disputatasi in Svizzera al  Sankt Jakob-Park, vide gli uomini di Flink affondare quelli di Ranieri per 2-0 (reti di  Carlitos e Almerares). Nel ritorno dell’Olimpico arrivò la vittoria, in rimonta, giallorossa. Al vantaggio elvetico firmato da Huggel, risposero Totti (su rigore) e Vucinic. Il montenegrino, (decisivo quel 3 dicembre del 2009) così come Menez e De Rossi, non sarà della partita, in quanto non convocati da Ranieri. GIRONE – Quella tra Roma e Basilea sarà una partita importante per decidere le sorti del Girone E di Champions League. Infatti i giallorossi occupano il secondo posto, con tre punti, nel gruppo guidato dai tedeschi del Bayern Monaco con 6. I bavaresi, domani sera, ospiteranno i romeni del Cluj (a pari punti con la Roma) in casa all’Allianz Arena. Se il Bayern dovesse prevalere andando in testa al girone a punteggio pieno(con 9 punti), una vittoria giallorossa consetirebbe di tagliare fuori una possibile concorrente per la qualificazione agli ottavi (il Basilea), e allungare la distanza dal Cluj. Per il Basilea quella dell’Olimpico è una gara da “dentro o fuori”. Gli svizzeri occupano l’ultimo posto del gruppo E con 0 punti. Una sconfitta a Roma pregiudicherebbe definitivamente l’accesso alla fase finale del massimo torneo continentale.TATTICA – L’allenatore degli svizzeri Flink, nelle due gare finora disputate in Champions League contro Cluj e Bayern Monaco si è affidato prima al 4-4-2 e quindi al 4-4-1-1. E’ facile immaginare che anche all’Olimpico, l’allenatore elvetico punti su uno fra questi due moduli. Il probabile 11 “anti-Roma”, dovrebbe essere composto da Costanzo tra i pali, la linea difensiva formata da Inkoom, Atan, Abraham e Safari; Shaqiri, Huggel, Yapi Yapo e Stocker in mediana, con Frei (capocannoniere nel campionato svizzero con 8 reti e 1 gol finora in Champions League) in coppia con Streller.
G.C

Fc Basel 1893
Portieri1    Franco Costanzo (ARG/ITA)18    Yann Sommer    (SVI)23    Massimo Colomba (SVI)    Difensori4      Ça?da? Atan    (TUR)16    Taulant Xhaka    (SVI)19    David Abraham    (ARG/ITA)20    Behrang Safari    (SVE)21    Genséric Kusunga    (ANG/SVI)22    Samuel Inkoom    (GHA)28    Beg Ferati    (SVI)32    Reto Zanni (SVI)Centrocampisti8    Benjamin Huggel   (SVI) 10    Gilles Yapi    (IVO)11    Scott Chipperfield    (AUS/SVI)14    Valentin Stocker    (SVI)17    Xherdan Shaqiri    (SVI)24    Cabral        (SVI)26    Daniel Unal    (SVI)34    Granit Xhaka (SVI)30    Fwayo Tempbo (SAM)7      Pascal Schürpf  (SVI)   Attaccanti9      Marco Streller    (SVI)13    Alexander Frei    (SVI)15    Federico Almerares  (ARG/ITA)  31    Jacques Zoua    (CAM)35    Matthias Baron (GER)Allenatore:  Thorsten Fink (GER) Probabile Formazione: 4-4-2Costanzo; Inkoom, Atan, Abraham, Safari; Shaqiri, Huggel, Yapi Yapo, Stocker; Frei, Streller

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.