27 Settembre 2009

L’AVVERSARIA: Cska, l´icona di Sofia** alla ricerca del miracolo

 
Dopo le trasferte in Sicilia, la Roma si tuffa nell’Europa League. Giovedì all’Olimpico arriva il Cska Sofia, formazione più titolata della Bulgaria con 31 titoli nazionali. Il Cska  è approdato al tabellone principale di Europa League dopo il doppio turno preliminare. Entrambe le qualificazioni sono state sofferte. I bulgari hanno prima eliminato gli irlandesi del Derry City (1-0 in casa e pareggio per 1-1 in trasferta), poi hanno avuto la meglio sulla Dinamo Mosca (0-0 all’andata e vittoria per 2-1 in trasferta). Nella prima gara del torneo continentale, il Sofia ha pareggiato in casa contro il Fulham, portandosi a 1 punto nella classifica del gruppo E.
 
UN PO’ DI STORIA – La società fu fondata il 5 maggio 1948 e gioca nel mitico stadio Balgarska Armija (Stadio dell’Esercito Bulgaro). È la squadra più importante del paese balcanico. Vanta 31 scudetti, 10 coppe nazionali, 13 coppe dell’esercito sovietico e 3 supercoppe nazionali. Il punto più alto della sua storia europea il Cska lo ha toccato negli anni ’80 con una semifinale di Coppa delle Coppe e una di Coppa Campioni. Nelle sette trasferte in Italia il club bulgaro non ha mai vinto, facendo registrare due pareggi e cinque sconfitte. La Roma ha già battutto il Sofia. Era il secondo turno della Coppa dei Campioni 1983/84, quando i giallorossi di Nils Liedholm sconfissero i bulgari per 1-0 sia all’andata che al ritorno.
 
TECNICO – Luboslav Penev è la vera stella di questa squadra. Alla guida del Cska da marzo 2009, l’allenatore è un’autentica icona per il club bulgaro. Da calciatore vinse con il Sofia il titolo di campione due volte e la Coppa della Bulgaria per tre volte. Successivamente Penev lasciò il suo paese, trasferendosi in Spagna. Fece la fortuna di Valencia, Atletico Madrid, Celta Vigo e Compostela. Nel 1996 l’Atletico vinse la Liga e la Copa del Rey grazie ai suoi gol. Tanti gol: 22 in 44 partite. Penev partecipò anche ai campionati europei del 1996 e ai mondiali nel 1998.
 
PERICOLI – Tra i giocatori più rappresentativi c’è sicuramente Vladimir Manchev. Oltre ad essere un nazionale (ha giocato gli Europeo del 2004 in Portogallo), è anche un attaccante molto esperto, soprattutto di calcio spagnolo (ha giocato nel Valladolid, Celta Vigo e Levante). Altro calciatore simbolo del Cska è Yordan Todorov, 28 anni, terzino destro della Nazionale bulgara. Il club conta anche due brasiliani in rosa. Un nome interessante è quello di Ivan Ivanov, difensore 21enne inseguito dalla Reggina nell’ultima finestra di calciomercato.
 
 
F.G.
 
PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2): 12 Karadzhov; 4 Stoyanov, 6 Kotev, 15 Ivanov, 53 Minev; 5 Yanchev, 21 Yanev, 30 Todorov, 32 Morozs; 73 Stoyanov, 77 Delev. A disp.: 27 Petrov, 2 Vidanov, 7 Manchev, 8 Timonov, 13 Branekov, 22 Michel, 28 Marquinhos. All.: Penev.
DIFFIDATI: /
SQUALIFICATI: /
 
Ultime cinque partite30 agosto 2009: Cska 4-0 Lokomotiv12 settembre 2009: Prin 0-0 Cska17 settembre 2009: Cska 1-1 Fulham (Europa League)20 settembre 2009: Cska 2-0 Levski26 settembre 2009: Montana 1-2 Cska
 
LA ROSA COMPLETA DEL CSKA SOFIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.