Foto Tedeschi

ROMA SERIE A KUMBULLA – C’è un grande lavoro che José Mourinho sta facendo con i giovani della Roma, non ha paura di schierarli e li coinvolge nel gioco della squadra credendo fortemente nelle loro qualità. Dopo la crescita di Felix, i gol contro l’Hellas Verona di Bove e Volpato, un altro giovane che sta trovando spazio e convincendo è Marash Kumbulla. I numeri parlano chiaro, vediamo qualche esempio.

Leggi anche:
Mourinho rivoluziona la Roma grazie all’entusiasmo dei giovani, ma il mercato è da bocciare

I numeri

Il numero 24 della Roma, a soli 22 anni, conta 58 presenze in serie A e un posto da titolare nella nazionale albanese. Arrivato in maglia giallorossa nel 2020, con lo Special One inizialmente non è riuscito a farsi notare, rimanendo escluso dalla formazione titolare. Con umiltà e continuando a lavorare per dimostrare le sue qualità, è notevolmente cresciuto tanto da ottenere un posto in campo e conquistare la fiducia dell’allenatore. La conferma arriva dallo stesso Mourinho che recentemente ha riservato parole di stima verso il giocatore: “Kumbulla ora sta giocando bene. Prima non aveva la mia fiducia totale, ora l’ha conquistata con il lavoro.” Anche i dati gli danno ragione: quest’anno 12 partite in Serie A con una media di 63 minuti giocati e 5 presenze in Conference League. Nelle ultime 7 partite di campionato, con lui in campo la Roma non ha mai perso. Titolare nelle gare contro l’Atalanta, lo Spezia, l’Hellas Verona, il Sassuolo e il Cagliari, la squadra giallorossa conta tre vittorie a porta inviolata e due pareggi. Anche nel match che la squadra giallorossa ha giocato all’Olimpico contro i neroazzurri di Gasperini, Kumbulla ha convinto in campo giocando con attenzione e senza sbavature. In crescita costante, la Roma può fare affidamento su di lui.

5 Commenti

  1. Dopo tutte le offese pubbliche di MOU, come fece anche con Villar, lui, Kumbulla ha lavorato sodo ricevendo i complimenti pubblici dal tecnico, ora è una pedina importante nello scacchiere futuro. OTTIMO!

  2. Ma Kambulla non è da paragonare ai primavera la Roma ha investito tanto su di lui a Verona fece un campionato capolavoro tanto da essere considerato già uno dei migliori difensori del campionato italiano poi è arrivato qui ed è sparito,ora si sta riprendendo ma la cosa non mi sorprende affatto le qualità ci sono

  3. Con buona pace di quelli che gli davano contro… bravo Mou a trovare la chiave giusta e bravissimo lui a reagire con il lavoro e la serieta’.

  4. Era il miglior difensore del Verona !la cura Mourinho con lui ha funzionato è un patrimonio va tutelato ottimo professionista poi ! A giugno manderei via chi con il cervello spesso va in vacanza Mancini, Ibanez e dentro senesi e ghinter.

Comments are closed.