Kolarov, un ‘cecchino’ secondo solo a Messi…

Redazione RN
23/09/2019 - 6:48

Foto Getty
Kolarov, un ‘cecchino’ secondo solo a Messi…

KOLAROV ROMA RECORD – Dopo un primo tempo opaco e una gara combattuta fino all’ultimo respiro, la Roma porta a casa la sua seconda vittoria consecutiva in campionato. Fonseca celebra il suo terzo successo sulla panchina giallorossa e si tiene stretti i suoi leader, su tutti Kolarov e Dzeko, andati a segno anche oggi contro il Bologna. Il serbo è stato uno dei protagonisti indiscussi del match, in positivo e in negativo. La sua rete al 49′ porta in vantaggio i giallorossi dopo una prima frazione di gioco piuttosto anonima. Appena 5 minuti dopo però il contrasto dubbio con Soriano in area di rigore viene subito sanzionato da Pairetto. Così la rete di Sansone dagli 11 metri riporta la partita momentaneamente in parità. A chiudere i conti ci pensa il sopraccitato Dzeko che spedisce la palla in porta allo scadere dei 4 minuti di recupero.

Kolarov, è già una stagione da record

La stagione 2019/2020 è appena iniziata e Kolarov si è già superato. Gli anni passano, ma la classe e la tecnica del serbo non ne risentono. Con la rete messa a segno oggi contro gli emiliani raggiunge quota 6 gol realizzati su punizione in campionato dal 2017/2018, anno in cui torna a Roma per vestire la maglia giallorossa. Soltanto Messi può vantare un maggior numero di gol su calci piazzati, avendone firmati 12 nello stesso periodo. Non è tutto: con 3 reti e un assist realizzati finora in Serie A, questo è il suo miglior avvio di stagione in giallorosso. Numeri da vero leader, confermati da un paragone eccellente: tra gol e assist il terzino è risultato decisivo in tutte le prime 4 giornate, eguagliando il primato detenuto da Totti nel 2013.

Foto Getty

Le stagioni precedenti a Roma

Nel luglio del 2017 torna a Roma, questa volta per indossare la maglia della Roma. E’ accolto da molti tifosi diffidenti a causa del suo passato biancoceleste. Come spesso capita è il campo a parlare per lui: segna su punizione al debutto in campionato contro l’Atalanta, regalando la vittoria al club capitolino. A fugare ogni dubbio dei romanisti arriva poi la rete nel derby del settembre del 2018 che fa di Kolarov. Diventa così il secondo giocatore ad aver segnato nel derby con entrambe le squadre della capitale Al termine della sua prima stagione in giallorosso il serbo colleziona 47 presenze, 3 gol e 13 assist. L’inizio dello scorso campionato non è spettacolare quanto quello attuale per Kolarov che ha segnato il suo primo gol solo alla sesta presenza in Serie A. Il serbo ha però gradualmente ingranato la marcia e a maggio ha raggiunto un altro record strabiliante: ha messo a segno ben 8 reti in campionato diventando il difensore più prolifico d’Europa e della Roma per numero di gol segnati in una sola stagione.

romanews-roma-kolarov-tira-rigore-vs-lazio-primo-tempo
Foto Getty

Il futuro di Kolarov a Roma: rinnovo?

Fin dal suo arrivo nella capitale Kolarov è stato uno degli uomini cardine della Roma e ora neanche Fonseca vuole farne a meno. Una volta allontanate definitivamente le insistenti voci di mercato che lo volevano al Fenerbahce, al serbo è stato proposto il rinnovo del contratto in scadenza nel giugno del 2020. Il numero 11 ha quindi la possibilità di prolungare la sua avventura con i giallorossi di una stagione, con opzione per la seconda. Il tempo passa, ma Kolarov rimane decisivo e non ha fretta. Quando interpellato al riguardo liquida la questione o si limita a rispondere in perfetto stile ‘Alcatraz’: “Sono felice a Roma, ne parleremo quando sarà il momento”.

Martina Cianni

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*