JUVENTUS ROMA INTERVISTE ALLEGRI – Tutte le dichiarazioni del tecnico bianconero Massimiliano Allegri in occasione di Juventus-Roma, match valido per la 8a giornata di Serie A.

Juventus-Roma, le interviste di Allegri

Post partita

Affezionato al 1-0 contro la Roma?
“No è un buon risultato è la quarta partita senza gol. Abbiamo subito qualche ripartenza loro e all’inizio volevamo prenderli alti. Piano piano abbiamo giocato anche noi. Il gol è stato bello. Possiamo fare ancora meglio e crescere. Abbiamo giocatori da contropiede e quando cominciamo a giocare la palla o ci addormentiamo o la perdiamo. Era una partita importante e abbiamo dato un colpetto alla classifica. Ora pensiamo alla Champions.”

Sono 3 gli 1-0 consecutivi: è tornata la Juve di Allegri?
“Ogni partita è diversa. Oggi Szczesny ha mostrato il suo valore. Abbiamo giocato bene in alcune fasi del match, dobbiamo migliorare e piano piano ci arriveremo.”

Ha salutato Mourinho che ha detto che spera che qualcuno della Juve possa dare meriti alla Roma
“Un risultato che la Roma avrebbe meritato il pareggio e noi abbiamo avuto l’occasione per il 2-0. Quando giochi da squadra gli episodi vengono dalla tua parte ma penso che la Roma sia una delle migliori squadre del campionato.”

Hai trovato la quadra o i ragazzi hanno capito cosa volevi? Hai reso tutti partecipi
“Diciamo che oggi mancavano Dybala, De Ligt, Morata e Rabiot. Però quando tutti giocano con questo spirito è difficile prendere gol. La fase del palleggio è migliore ma dobbiamo sapere quando accelerare. Ringrazio Andrea per le belle parole. Le qualità di De Sciglio, Kean e gli altri ci sono. Quando vanno in campo devono essere sereni e tranquilli e giocare. Mattia lo conosco da 10 anni e credo che abbia fatto metà della carriera che poteva fare. Gioca di destro e di sinistro nello stesso modo. Difficile trovare giocatori migliori quando gioca così. Abbiamo tanti ragazzi che stanno crescendo e devono avere fiducia.”

C’è una partita di Champions e poi l’Inter. Cosa significa arrivare ad una sfida così importante con questa consapevolezza
“Tra le due era più importante vincere oggi. Abbiamo fatto un altro passettino avanti. Dobbiamo cementare il passaggio del turno e poi pensiamo a Milano da venerdì.”

Come mai ogni tanto le squadre di Allegri partono lente?
“Sono cose che succedono. Abbiamo anche dei calciatori nuovi, anche i cambi ora hanno fatto bene prima facevano poco. All’inizio anche io forse ho fatto danni, ora proverò a farne meno (ride ndr)”

Pre-partita

Allegri a DAZN

Juve-Roma che vuole giocarsi con Kean-Chiesa. Che lavoro ha chiesto al giovane attaccante?
“Dovrebbe fare gol che sarebbe una cosa importante. La partita è bella anche grazie al maggior pubblico. Un match che ci farebbe fare un salto in classifica.”

Perchè è fuori Alex Sandro?
“Poverino ieri ha sbagliato anche porta, invece che negli spogliatoi è entrato da un’altra parte, l’ho lasciato a riposo (ride, ndr)”.

A proposito di Mourinho, si aspettava quelle parole in conferenza?
“C’è grande rispetto e stima da parte mia. Per il campionato italiano è bello averlo. Oggi è Juventus-Roma e non Allegri-Mourinho. La decideranno i giocatori che andranno in campo questa sera”.