Juventus, processo Prisma: tutto rinviato al 10 maggio

Lorenzo Sassi
28/03/2023 - 9:00

Tutto rimandato al prossimo 10 maggio. Questa è la sentenza emersa a seguito della mancata presentazione dei 12 imputati al tribunale di Torino

Foto Getty
Juventus, processo Prisma: tutto rinviato al 10 maggio

JUVENTUS PROCESSO PRISMA – Nessuna novità in merito al processo Prisma che vede coinvolta la Juventus. Tutto rimandato al 10 maggio, nuova data in cui si scoprirà se la penalizzazione di 15 punti inflitta ai bianconeri dovesse essere confermata.

Cosa è successo

Nessuno dei 12 imputati si è presentato, nella giornata di ieri, al tribunale di Torino. L’ex presidente Andrea Agnelli, l’ex vice presidente Pavel Nedved, l’ex amministratore delegato Maurizio Arrivabene e l’ex capo dell’area sportiva, ora al Tottenham, Fabio Paratici. Nessuno di loro si è presentato all’udienza preliminare davanti al Gup Marco Picco. La Gazzetta dello Sport riporta che la nuova data da segnare è quella del 10 maggio: tra poco più di un mese, dunque, si capirà se la Juventus vedrà confermatasi la penalizzazione di 15 punti o meno.

Nel frattempo, gli azionisti chiedono di essere risarciti dal club e Ernst&Young, che ha approvato i bilanci considerati falsati dall’accusa. Il Giudice dell’Udienza Preliminare ha accolto l’istanza e questo ha portato a un rinvio automatico dell’udienza, in maniera tale che le parti possano avere il tempo di studiare le carte: il 10 maggio saranno valutate tutte le parti civili che chiedono di essere ammesse al giudizio. Assenti anche i rappresentanti della Figc, così come quelli di Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, che possono essere considerati parte in causa in quanto coinvolti nella «manovra stipendi» e che sono gli unici due giocatori a non aver ancora ricevuto le loro spettanze, circa 19 milioni per il portoghese e 3 per l’argentino.

Vedi tutti i commenti (1)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti