24 Novembre 2022

Juventus avanti su Karsdorp: la Roma dice no all’operazione a costo zero

Foto Tedeschi

La frattura tra la Roma e Rick Karsdorp è ormai insanabile. La partenza dell’olandese, che non ha risposto alle convocazioni di Mourinho a Trigoria e non è partito con la squadra per la tournèe in Giappone, sembra sempre più vicina.

L’interesse della Juventus

La Juventus potrebbe portare a Torino un altro laterale di grande corsa per garantire a Massimiliano Allegri un’alternativa a Juan Cuadrado e approfittare della rottura tra la Roma e Rick Karsdorp, si legge su La Gazzetta dello Sport. La partita a scacchi è appena cominciata: il club bianconero non ha fretta e attende le prossime mosse dei giallorossi per capire se potrà trattare direttamente con il suo procuratore o dovrà muoversi con il club. Una cosa è certa: il mercato di gennaio sarà low cost. La dirigenza punta a tamponare l’emergenza con operazioni intelligenti. Sulle fasce, con il passaggio al 3-5-2 manca un ricambio che sia abituato a fare tutta la corsia e il treno olandese (così è soprannominato in patria) in questo senso è la persona giusta. L’obiettivo sarebbe arrivarci a zero: dopo la lite con Mou e le esternazioni del tecnico della Roma («Gli ho detto di trovarsi un’altra squadra per gennaio») la frattura è diventata insanabile quando il giocatore non si è presentato in ritiro, mandando un certificato medico. I giallorossi sperano in qualche offerta dall’estero, ma se non arrivasse dovrebbero accontentarsi di darlo in Italia: il club dei Friedkin, comunque, vuole solo cedere l’olandese, direttamente o con un prestito con obbligo non condizionato. Monetizzando la sua partenza.  I dubbi di Allegri su Karsdorp però riguardano il carattere e le ambizioni del ragazzo, perché il giocatore che arriverà a gennaio per rinforzare la corsia di destra dovrà essere consapevole di essere una alternativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. Walter ha detto:

    Piuttosto che darlo alla juventus lo regalo all’estero oppure lo metto fuori squadra al minimo sindacale fino a scadenza. Ancora meglio lo reintegro mettendo un freno a Mou sennò smonta la squadra.