NOTIZIE JUVENTUS – Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, alla vigilia del match contro la Lazio di Inzaghi, ha parlato in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni:

Chi pensava all’inizio che il campionato fosse chiuso, si sbagliava di grosso: uno perché i numeri dicono il contrario. Noi fino a questo momento abbiamo giocato 19 partita, potevamo avere al massimo 57 punti, la Roma ne ha 45. Per avere 10 punti di vantaggio nel campionato italiano bisogna vincerle tutte e 19, cosa praticamente impossibile. Quindi a questo momento della stagione i campionati non sono mai chiusi. L’anno scorso il campionato è stato chiuso a due giornate dalla fine se non sbaglio. L’anno prima è stato l’unico anno dove a cinque giornate dalla fine la Juventus ha vinto il campionato, ma perché la seconda aveva fatto 70 punti. Nel campionato italiano, la seconda che arriva non fa mai 70 punti, ne fa sempre 80 minimo, da 80 a 84. Quindi è impensabile che la Juventus avesse chiuso il campionato ora. Innanzitutto la matematica non ce lo consentiva, ma detto questo, è impossibile. L’anno dei 102 punti la Juventus, a tre giornate dalla fine, aveva 8 punti di vantaggio sulla Roma. Poi le ultime tre la Roma le perde, la Juventus le vince, e vince con 17 punti di vantaggio. Quindi bisogna toglierci dalla testa questa roba qui, ma questo è un messaggio che io dico dall’inizio. E qualcuno si sbaglia, ma di grosso. Perché vincere non è facile, vince una squadra sola. E quando si vince è una cosa straordinaria. E invece continuiamo che la Juventus deve vincere le partite 3-0, no, la Juventus deve vincere le partite soffrendo, indipendentemente dal mercato che è stato fatto, soffrendo, come tutte le squadre

Allegri poi continua: “La Roma è una squadra costruita per vincere. Poi tutti si nascondono dietro. Il Napoli lo stesso. L’Inter è una squadra che è stata costruita per vincere. Quelle davanti viaggiano con numeri impressionanti. La nostra forza è rimanere sereni, giocare, sapere che c’è da fare un tot di vittorie e un tot di punti, creare i presupposti per vincere il campionato