ITALIA – Dopo la rifinitura svolta all’Olimpico, Conte si presenta davanti ai cronisti nella conferenza stampa che anticipa la sfida con la Norvegia. Queste le sue dichiarazioni: “La qualificazione l’abbiamo raggiunta con un determinato gruppo questo peserà tanto. Chi vorrà entrare a far parte di questa selezione dovrà dare un segnale molto forte, non mettendo a segno due/tre gol grazie a venti proveniente dal nord e dal sud. Da qui all’Europeo possono succedere tante cose, per fare il gruppo azzurro: terrò conto del gruppo che ci ha portato fin qui, e chi vorrà entrare dovrà dimostrare il doppio, faticare molto di più per dimostrare di poter prendere il posto di chi c’è. Obiettivo minimo? Ho sempre avuto difficoltà a capire cosa significasse. Quando si affronta una competizione il risultato è legato a bravura, episodi e fortuna. La nostra ambizione è di fare il meglio possibile ed arrivare in vetta senza trovarci nessuno. Allenare la nazionale? Andare all’Europeo o al Mondiale per rappresentare l’Italia è bellissimo, un’occasione unica, siamo in pochi a fare il ct: quando è capitato ad altri li ho sempre invidiati, ora ho la possibilità io e sarà fantastico“.