Foto Tedeschi

ITALIA BELGIO – L’Italia di Roberto Mancini torna subito alla vittoria nel match contro il Belgio per 2-1. Gli azzurri trovano il 3° posto in Nations League grazie alle reti nella ripresa di Barella e Berardi su calcio di rigore. A nulla è servito il gol di De Ketelaere che a 5 minuti dal termine aveva accorciato le distanze. Un successo importante anche per il ranking FIFA che sarà molto utile per avere un girone più abbordabile ai Mondiali 2022 in caso di qualificazione.

La cronaca del match

SECONDO TEMPO

90+4′ – Finisce la sfida allo Stadium: l’Italia è terza in Nations League.

90+1′ – Doppio cambio per Mancini: dentro Insigne e Bernardeschi, fuori Berardi e Chiesa.

90′ – Sono 4 i minuti di recupero per chiudere questa finale 3/4° posto di Nations League.

86′ – Grande contropiede del Belgio che trova il gol del 2-1 con De Ketelaere. Esemplare la gestione del pallone di De Bruyne che ha servito il compagno che ha poi segnato mettendo la sfera tra le gambe di Donnarumma.

82′ – Ammonito Emerson Palmieri.

80′ – Il palo salva gli azzurri. Ottima la conclusione di Carrasco che con il destro a provato a sorprendere Donnarumma ma il tiro ha colpito il legno alla sinistra del portiere azzurro.

77′ – Ancora Donnarumma a salvare la porta azzurra su un tiro al volo molto insidioso di sinistro da parte di Alderweireld

69′ – Doppio cambio per l’Italia di Mancini: dentro Cristante e Jorginho, fuori Barella e Pellegrini

68′ – Grande intervento di Donnarumma che salva sul tiro di Carrasco, l’Italia si salva e mantiene il doppio vantaggio.

65′ – Primo cambio per Mancini: dentro Moise Kean al posto di Raspadori.

64′ – RADDOPPIO ITALIA! Berardi sigla il 2-0 su calcio di rigore. Courtois ha intuito la direzione ma il suo tocco non basta e la palla si insacca nella rete.

63′ – Calcio di rigore per l’Italia. Fallo di Castagne su Federico Chiesa, il numero 14 della nazionale anticipa l’avversario che colpisce l’uomo. Ammonito Alderweireld per proteste

59′ – Doppio cambio per Martinez: dentro De Bruyne e De Ketelaere, fuori Tielemans e Saelemaekers

55′ – Rimane a terra Pellegrini dopo un calcio di Witsel che è intervenuto in ritardo sul numero 7 azzurro. Ammonito il numero 6 belga.

47′ – GOOOOOOOL ITALIA! Grandissimo tiro con il destro di Barella dai 18 metri dopo la ribattuta della difesa belga su calcio d’angolo. Azzurri in vantaggio

46′ – Inizia la ripresa senza cambi.

PRIMO TEMPO

45+1′ – Termina dopo un minuto di recupero il primo tempo senza reti tra Italia e Belgio.

45′ – Grande azione per l’Italia in contropiede con un grande lancio di Berardi che ha servito Chiesa che con il destro ha battuto a rete, grande parata di Courtois.

41′ – Ancora un tentativo da lontano per la Nazionale di Mancini. Ci prova Chiesa con il destro a giro che però non spaventa il Belgio.

32′ – Ci prova Barella da lontano con il destro, palla alta sopra la porta di Courtois.

30′ – Primo giallo anche per l’Italia: ammonito Di Lorenzo per un fallo su Carrasco.

25′ – Incrocio dei pali per la squadra ospite con Saelemaekers che ha colpo sicuro trova i legni che salvano l’Italia e mantengono il risultato in parità.

24′ – Ancora il Belgio in avanti con il colpo di testa di Alderweireld che spizza su angolo ma trova in posizione Donnarumma che blocca facilmente il pallone.

20′ – Molto pericolosa l’Italia con un grande passaggio di Chiesa che ha servito Raspadori, il tiro della punta del Sassuolo è stato deviato in modo provvidenziale da Castagne.

13′ – Prima ammonizione del match: giallo per il capitano del Belgio Vertonghen per un brutto intervento su Berardi.

7′ – Ci prova il Belgio con Batshuayi ma la conclusione è terminata alta sulla porta di Donnarumma.

1′ – Inizia la sfida per il 3/4 posto della Nations League.

Le formazioni

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Acerbi, Bastoni, Emerson; Pellegrini (69′ Jorginho), Locatelli, Barella (69′ Cristante); Berardi, Raspadori (65′ Kean), Chiesa.
A disp.: Sirigu, Meret, Chiellini, Verratti, Insigne, Bernardeschi. 
CT: Mancini

BELGIO (4-2-3-1): Courtois; Alderweireld, Denayer, Vertonghen, Castagne; Witsel, Tielemans (59′ De Bruyne); Carrasco, Vanaken, Saelemaekers (59′ De Ketelaere); Batshuayi.
A disp.: Mignolet, Casteels, Boyata, Lukebakio, Theate, Dedoncker, Trossard. 
CT: Martinez

MARCATORI: 46′ Barella, 64′ Berardi
AMMONITI: 13′ Vertonghen, 29′ Di Lorenzo, 55′ Witsel, 63′ Alderweireld, 82′ Emerson

2 Commenti

  1. Due domande per i P-boys: secondo voi è ancora più forte Nzonzi di Barella? Secondo voi è “laziale” chi diceva che era meglio Barella? Ao sempre tre anni dopo arrivate…

    • Ma tanto Barella non l’avremmo preso perché non c’avevamo i soldi, giusto? Ovviamente scelse l’Inter perché ti pare che veniva alla Roma? Ma poi, porca miseria, ma passi le giornate a lamentarti? (mi rendo conto che la vita del troll è veramente triste)

Comments are closed.