TOTTI  a francescototti.com:”La storia continua: anche oggi, contro i corciati del Parma, abbiamo vissuto una partita emozionante, fatta di passione e volontà di ferro. E tutti noi, il tecnico, i tifosi e la squadra, abbiamo confermato la cosa più importante: CI SIAMO. E ci saremo fino alla fine” TOTTI ai cronisti presenti all’areoporto tra cui quello di Romanews.eu:”Il mio gol era regolare. Non l’ho presa di mano come dicono, ma con la spalla e con il collo (indica i punti con cui ha controllato il pallone nd.r)”
DE ROSSI a Sky:Oggi c’è stata la risposta giusta dopo la sconfitta contro la Sampdoria?”Sì, una grande prestazione, su un campo difficile, contro una squadra che non aveva niente da chiedere ma che ha dato dimostrazione che “nessuno regala niente a nessuno“ e quindi è stata una grande vittoria”.Ti aspetti che la Lazio, domani contro l’Inter, dimostri lo stesso impegno del Parma di questa sera? “Non vedo perché no, anzi, forse la Lazio ha anche più stimoli del Parma visto che ha una situazione più delicata di quella del Parma. Spero e penso di sì. In Inghilterra, neanche se li pongono questi problemi e questi quesiti. Farà la sua partita. Non vedo perché in Italia ci debba essere sempre la girandola delle ultime tre di campionato che sembrano già scritte”.E’ più difficile giocare con la pressione addosso? Come dovrà fare l’Inter domani sera?”E’ un po’ peggio perché sai che devi vincere per forza. E’ antipatico, è scomodo ma l’Inter andava a giocare la partita per vincere comunque”.Ce la farai domani sera a tifare Lazio?”Sì, sì, alla grande. Come no? Certo”.
RANIERI a Sky:Il gol all’inizio ha condizionato la partita della squadra, soffrendo troppo?”Sono d’accordo. Faticavamo nella gestione perchè ci mancava Pizarro e il campo era molto secco e la palla non scorreva mai. Andavamo in difficioltà anche per merito del Parma ce con Biabiany e Bojinov. Nella ripresa abbiamo giocato a specchio”Domani tiferà Lazio?”Noi pensiamo a noi stessi. Certo che se la Lazio fa la sua partita sarà dura per l’Inter. Mi complimento con i Parma che poteva lottare per l’Europa. Noi dobbiamo fare il nostro dobbiamo lottare. Le partite le decidono gli episodi”Non si dice forza Lazio?”No io dico forza il calcio come è stato il Parma oggi. La Lazio farà il suo dovere  chiaro che l’Inter è forte e non sarebbe una sorpresa se vincessero domani”Il cambio vero c’è stato con lingresso di Luca Toni. Ceh ne pensa?”Luca merita di giocare. La squadra è abituata a giocare con Una punta e un centrocampista come Perrotta che fa le due fasi. Mettere le due punte squilibra la squadra. E’ la stessa situazione di Mexes. Mi complimento con tutti perchè ogni volta che li chiamo in causa rispondono presente”RANIERI a Roma Channel:”Lo sport deve essere questo. E’ stata una partita maschia con due squadre che vogliono vincere. Dovevamo essere più attenti su quel gol preso da Lanzafame. Però complimenti a tutti, anche a chi è subentrato. Taddei grande cuore? Sì, come Toni, Mexes e Baptista. La Squadra ha fatto un campionato eccezionale. Così come i tifosi. Oggi sembrava di stare in casa. Grazie ai tifosi. Senza di loro non saremmo arrivati a questo punto. Lazio-Inter? Credo che domani la vedrò. Sarà una bella partita di sport. Sono convinto che la Lazio farà una gran partita. Sarà un bello spettacolo”.RANIERI in conferenza stampa:“C’è stata la reazione. Ne ero convinto, quest’anno la squadra sa sempre reagire. Più volte siamo caduti, sempre ci siamo rialzati. Ero convinto della prestazione, poi sono gli episodi che ti fanno piangere o sorridere. Il Parma ha creato dei grossi problemi, nel secondo tempo sono stati attenuati. Sono stati importanti gli ingressi di Mexes e Toni, ho messo la squadra a specchio rispetto al Parma.”Che pensi delle dichiarazioni di Leonardi?” Io sono stato zitto quando ho perso con la Samp. Il Parma ha fatto una bella partita, gli faccio i complimenti. Complimenti anche alla Roma che ha saputo vincere contro un Parma in gran forma”Guidolin ha dato dei maleducati ai tifosi, dicendo che ha sentito degli insulti…”Magari ci sta, noi dobbiamo stare fuori da queste cose. Io posso solo ringraziare i tifosi, possiamo fare questo solo grazie ai nostri tifosi”Lazio Inter?” Mi aspetto una bella partita, la Lazio è in forma. Vucinic è stato cambiato per la botta o per risparmiarlo? Tutti e due, volevo cambiare modulo e volevo risparmiarlo per mercoledì”La difesa a tre? “Non è un esperimento, l’ho fatto già altre volte”Vedrà la partita domani sera?” Sono partite da vedere, farò di tutto. Se sarò a cena fuori mi porterò una radiolina”.Come arriva la Roma fisicamente a questo finale? “L’avete vista, nel secondo tempo abbiamo continuato a spingere. Il Parma ci ha messo in difficoltà”.La scelta di tener fuori Pizarro?” Aveva un problemino, ieri aveva fatto poco e in settimana non si era allenato. L’ho risparmiato per mercoledì”.Cosa è successo tra Mirante e Totti? “Si vede che si son detti qualcosa in campo. Non l’ho sentito e se avessi sentito non ve l’avrei detto”.La scelta di partire con Totti? “Ho visto bene Francesco con la Samp e in settimana, non ho fatto tanti calcoli. Mi dispiace per Luca, sia lui che Mexes meritano di giocare di più ma la squadra è abituata a giocare con un centrocampista in più. Mettere due punte li a due giornate dalla fine potrebbe squilibrare un po’ la squadra. Chiunque entra comunque da sempre il 100%. E’ la forza della squadra”.La Coppa Italia della stella, quanto ci tenete? “Tantissimo, andiamo di fronte alla squadra che lotta per diventare la più grande di europa. Proveremo a mettergli i bastoni tra le ruote, avremo l’Olimpico che ci spingerà. Ci tengo in maniera particolare perchè sto a Roma, a casa mia”PRADE’ a Sky:E’ difficile far dire “forza Lazio” a Pradè?”Voglio ringraziare tutte le istituzioni che hanno concesso la trasferta ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto tutta la partita. Il Parma ci ha messo tutto quello che aveva”Come siete arrivati a questa partita?”Abbiamo lavorato sulla testa dei ragazzi per non farli abbattere. Abbiamo giocato bene e fatto risultato. Abbiamo avuto una grande reazione allenandoci bene”Le voci su De Rossi accostato al Real Madrid?”Non c’è mai stato neanche il pensiero di cedere Daniele. La professinalità del gruppo è grandissima”Sul gol di Totti è mano?”Dal campo non posso dare un giudizio senza moviola”Le lacrime di Mexes hanno dato forza al grupo?”Siamo ripartiti da quella immagine. Questo è il nostro senso di appartenenza”Vedrete la partita insieme domani?”No tutti a casa propria . Lunedi ci rialleniamo quindi staremo con i familiari”MONTALI a Sky:La Roma è in testa domani l’Inter sarà sotto pressione?”E’ una squadra fortissima con grandi giocatori e un grande allenatore. Dovranno fare risultato a tutti i costi e faranno una grande partita. Sono abituati a queste pressioni”Farà il tifo per l’Atalanta?”Guarderemo la partita come tutte le altre gare”.I suoi amici parmensi?”All’inizio sono stati gentili alla fine un pò meno. Ma Parma è una città motlo sportiva”Dove vedrete la partita domani? I giocatori dove andranno?”Ogni giocatore farà quello che fa di solito. Io la guarderò a Trigoria”Sulla corsa scudetto?”La cosa bella sul finale di stagione sono i nostri tifosi, Per questo vogliamo stare lassù. Quando arrivi a questo punto vorresti che le partite non finissero mai. I momenti cosi capitano una sola volta nella vita per alcuni atleti”Ha una scaramanzia per vedere l’Inter?”Ho giocato tante partite importanti ma le mie scaramanzie sono minime”MONTALI a Roma Channel:”La Roma c’è eccome. Per 24 ore siamo da soli in testa alla classifica. C’è la felicità per il carattere messo in campo e per i nostri tifosi. Vedere le loro facce felici è la gioia più grande. Adesso aspettiamo la prossima partita che sarà la finale di Coppa Italia. E’ stata una gara dai toni agonistici elevati. Il Parma non sembrava una squadra senza obiettivi. Se il comportamento è questo c’è da stare tranquilli. Se la Lazio farà lo stesso? Continuo a dire che non ho mai visto una squadra che scende in campo per perdere. Credo che la Lazio farà la sua partita, ma non dimentichiamoci che giocherà contro l’Inter. Però se gioca come il Parma sarà una sfida molto equilibrata. Taddei? Fare dei nomi è riduttivo. Però quando il capitano gioca con quel sorriso sulle la labbra è straordinario”.TADDEI a Roma Channel:”E’ bello che la squadra sa soffrire. C’è  stata la concentrazione giusta per portare i tre punti a casa. Il Parma ha giocato bene, come è giusto che sia. Siamo stati concentrati e siamo riusciti a centrare l’obiettivo della vittoria. Dopo una lunga attesa sono tornato al gol sotto la curva. Ne approfitto per dedicare il gol a due persone che non stanno attraversando un buon momento: Giorgio Rossi e il generale Di Martino. Due persone che meritano tanto e che sono sempre disponibili con tutti. Non sanno dire di ‘no’. Un abbraccio a loro, li aspettiamo a Trigoria quanto prima. L’Inter? Noi andiamo dritti per la nostra strada. Abbiamo sbagliato alcune gare, ma ci sta. Dopo sei mesi alla grande poteva succedere di scivolare. Abbiamo sbagliato, però siamo tornati oggi in campo e abbiamo dimostrato quello che siamo. La Lazio darà tutto contro l’Inter? Sì, come tutti i professionisti di Serie A. E così come il Parma ha dato tutto. La compattezza del gruppo? Siamo un gruppo sano. Guardiamo tutti nella stessa direzione”.CASSETTI a Roma Channel:Grande vittoria, peccato solo per quell’ammonizione che vuol dire squalifica per te“Pazienza”Magari giocherai a Verona una partita un po’ importante“Speriamo”Cosa ti aspetti dalla partita di domani?“Quale?”La vedrai?“Non lo so, so che oggi il Parma ha giocato con grande professionalità”Anche esasperata nell’agonismo“Ma va bene. Prendiamo esempio dall’Inghilterra”Comunque vada una stagione fantastica, campionato stratosferico della Roma“Sicuramente, però solo il pensiero di tutta questa fatica per arrivare secondi non mi va giù”La finale di Coppa Italia è un altro grande momento, quanto impegno vostro e tuo da fuori ci sarà?“Tanto. Adesso io ho dieci giorni di vacanza, dispiace saltare queste partite conclusive per squalifica. Siamo vogliosi di portare il trofeo della stella d’argento, è un obiettivo importante che avevamo da inizio stagione, speriamo vada come negli anni passati”GUIDOLIN a Sky:“Quando regali un gol ad una squadra come la Roma diventa più difficile recuperare. La squadra non si è demoralizzata ed è la Roma che si è adeguata al nostro sistema di gioco. Nel primo tempo meritavamo più noi, poi la Roma ci ha copiato passando al 352. Noi abbiamo continuato a macinare gioco, come abbiamo fatto anche col Genoa due settimane fa, pazienza. Avevamo l’obbligo di fare una grande partita. Non recriminiamo anche se nel costume del calcio italiano è così. Ringrazio i miei giocatori per l’ennesima grande prova”.Si riferisce al controllo di Totti sull’ 1 a 0?“Non voglio commentare niente. Comunque un arbitraggio non è fatto solo dei fatti più eclatanti. Altra domanda”Che impressione le ha fatto la Roma in chiave scudetto, come l’ha vista?“La Roma è una grande squadra e lo dice la classifica, lo dicono i calciatori che hanno. È andata in vantaggio troppo presto forse pensando di gestire, il Parma ha dimostrato di reagire. Sotto l’aspetto della corsa è stata una partita intensissima la nostra. Può darsi che il gol a freddo abba nuociuto loro perché ha gestito mentre domenica con la Samp aveva fatto un ottimo primo tempo. La considero una grande squadra, per lei parlerà Claudio”.GUIDOLIN a Mediaset Premium:“Ringrazio tutti coloro che hanno apprezzato la nostra prestazione. Regalare un gol alla Roma come abbiamo fatto noi è sempre molto pericoloso. Noi non abbiamo raccolto quanto seminato, ma abbiamo giocato una grande gara dando di noi un’immagine certamente positiva, a dispetto di tutte le illazioni che ci sono state nel corso di questa settimana. In occasione del gol abbiamo sbagliato, ma noi siamo il Parma, non l’Inter o la Roma, e qualche errore possiamo commetterlo. Ma quel gol non ci ha tramortito, perchè abbiamo continuato a giocare e avremmo meritato sicuramente di più. La Roma ha vinto la partita, ma forse a noi sarebbe andato stretto anche un pareggio”.LEONARDI (Ds Parma) a Mediaset Premium:“Purtroppo non siamo soddisfatti del risultato; sono molto deluso, avrei voluto dedicare una vittoria a mio padre che non c’è più. Ritengo che, se c’era una squadra che meritava di vincere, questa era il Parma. Accettiamo il verdetto del campo, ma malvolentieri. Complimenti all’arbitro, che è stato pure troppo bravo dopo tutto quello che è accaduto in questa settimana e dopo le illazioni che ci sono state sulla regolarità della partita. Questa sconfitta mi ha fatto male per il Parma, per i ragazzi che sono stati straordinari e encomiabili; la Roma non meritva assolutamente il risultato, anche il pareggio sarebbe stato troppo generoso per loro”.AGGIORNA