romanews-roma-francesco-totti-conferenza-addio-coni
Foto Tedeschi

INTERVISTA TOTTI – Francesco Totti resta il sovrano indiscusso: la sua storia alla Roma è lunga una trama di record. 25 stagioni, 786 presenze, 307 gol totali. Il re è stato per 19 anni consecutivi capitano della Roma e oggi incorona un nuovo erede: Lorenzo Pellegrini, in un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

Leggi anche:
Roma, il centrocampo ti trascina: segna più dell’attacco. E Mou aspetta il regalo a gennaio

Intervista a Totti de La Gazzetta dello Sport

Roma, Napoli e Milan si sono già portate avanti in campionato: sapranno reggere il ritmo per tutta la stagione?
“Siamo solo alle primissime giornate, è ancora tutto in alto mare. La Juve stessa, che ha avuto una partenza lenta, arriverà. Roma e Napoli possono fare benissimo”.

Lo scatto di Mourinho è già un’immagine cult: Roma ha un nuovo riferimento?
“La notizia intanto è che abbia scelto la Roma. E’ un allenatore duttile, che ha vinto tantissimo, ha fascino. Indubbiamente è un grande personaggio e per la squadra in grandissimo motivatore. E’ sempre stato e resta un valore aggiunto: sia in campo che nella gestione del gruppo”.

E’ riuscito a sorprenderla in qualche aspetto particolare?
“Nella capacità di entrare in sintonia con l’ambiente, subito. Si mette davanti a tutti, fa da parafulmine, una capacità che in una città come Roma può risultare determinante”.

Un aggettivo che utilizerebbe per il nuovo Zaniolo?
“E’ giovane e torna dopo due gravi infortuni. Tutti ci auguriamo che diventi un campione ma deve ancora dimostrare tutto. Per tutto quello che gli è capitato deve a maggior ragione “aiutarsi” di più, allenandosi e lavorando sodo. Crescendo si matura, lui deve farlo anche da un punto di vista caratteriale e professionale, si circondi di persone che lo aiutino. Quello che succede fuori dal campo a Roma è fondamentale: viene davanti a tutto. Lui ha grandissime prospettive e può certamente fare una grande carriera: ragioniamoci tra dieci anni per vedere che livello avrà raggiunto”.

Anche Abraham ha avuto un ottimo impatto: impressioni?
“E’ un giocatore di livello internazionale, arriva dal Chelsea. E’ giovane, ha i colpi che a Roma non si vedevano da un po’ e che hanno entusiasmato i tifosi. E’ bravo tecnicamente ed è un tipo che lotta, sono certo che farà bene”.

Dovesse scommettere, questo sarà l’anno di?
“Spero di Lorenzo Pellegrini. Roma e la Roma capiscano il valore di questo ragazzo: è veramente forte e ha tutte le doti morali che servono per essere leader. Sa comportarsi, sa stare al suo posto, è umile. E’ un degno capitano”.

20 Commenti

  1. Magari invece che rilasciare interviste dovrebbe andare allo stadio a tifare, se si preferisce invece andare a Monza per il gp di formula 1 della roma non interessa granche’

  2. Si infatti aspettare 10 anni sa di muffa, doveva dire aspettiamo 5 anni che a 28 anni inizia la maturita’ di un giocatore e godiamocelo!
    Certe volte mi delude il capitano, ridicolo nelle pubblicità che corre appresso alle pischelle, la pubblicità al gioco d’azzardo.. ma dove arriva la fame di soldi, avra’ guadagnato 100 milioni di euro i n carriera.. mah.. Sempre Capitano e forza Roma

    • bravo! Sei un grande!! Non avrei potuto rispondere meglio.
      Dopo che ha dato tutto alla Roma, ora deve pure dare per forza tutte le domeniche?
      Questi che criticano vanno tutte le domeniche allo stadio?…se non ci vanno non sono romanisti?
      Ma lasciatelo in pace! E’ ovvio che non ci torna più alla Roma visto che alla minima cosa viene criticato

  3. Rega dai, Totti dicesse pure ciò che vuole e andasse dove je pare senza per questo essere tacciato di non essere tifoso della Roma, che tra i suoi difetti di certo non c’è questo.

    Mi fanno però riflettere le sue parole su Zaniolo: riusciamo per intuito e fortuna a prendere a una cifra ridicola un giocatore con quel talento cristallino e dobbiamo aspettare 10 anni per giudicarlo, anche se (è vero) dopo 2 infortuni gravi?

    Se Totti parla della maturità ricordiamo anche che Zaniolo (22 anni) non ha ancora mai sputato a nessuno in campo (Totti lo ha fatto a 28 anni) o dato un calcio “alla Montero” da dietro a nessuno (Totti lo ha fatto a 34), quindi non penso si tratti di quello, mentre dal punto di vista calcistico è evidente che nessuno, Zaniolo per primo, faccia paragoni con Totti, quindi anche qui il discorso non mi torna,

    Sarà mica che Totti teme che Zaniolo diventi davvero bravo?

    Un conto è dire che per definire la carriera di un giocatore come quella di un campione bisogna aspettare che questa carriera ci sia, quindi aspettare che il giocatore sia nel pieno della maturità (26-28 anni); un altro conto è dire che dobbiamo aspettare che ne abbia 32, perché in questo caso qualcosa non mi torna, tutto qua.

  4. Non è ben visto dalla proprietà, quando hanno chiesto di comprare le azioni nessuno ha venduto, Totti ha più di 2 milioni di euro di azioni della AsRoma,
    è un fatto noto che è il maggior azionista dei piccoli azionisti, e l’offerta pubblica di acquisto è stata snobbata dai piccoli azionisti, se Totti vendeva incideva e di parecchio.
    Ma 0,116 è stata un offerta sgradita da tutti

  5. quello che dici, il Capitano, per 20 anni c’è andato tutte le domeniche allo stadio, che sia stato Roma o un altro, a farci innamorare e gioire allo stesso tempo, tempo bello e tempo brutto acqua sole e neve e soprattutto a sopportare quelli come te che lo criticano per ogni sua uscita, che non vi aggrata……
    per cui, inizia te…

  6. Basta criticare Totti, lasciamocelo con un bel ricordo. È stato il nostro più grande calciatore, ora può fare quello che vuole… pubblicità, serie tv, procuratore, è libero di fare qualunque cosa. DDR allo stadio c’è andato (e in curva, anche se ovviamente mascherato…), ma non è che se uno fa qualcosa, allora devono farla tutti. La Roma è piena di ex calciatori che non vanno allo stadio, sono scelte. Lasciamo Totti in santa pace, e tifiamo che la maglia la onora ogni domenica (sono sicuro che da casa lo fa anche lui)

  7. poi penso che su Zaniolo, se leggete tutto quello che ha detto, si è espresso bene e gli ha dato ottimi consigli. riguardo ai “10 anni” è un modo di dire prettamente romanesco e non va preso alla lettera, è come per dire “ne riparliamo tra qualche anno”. Riguardo le azioni della asRoma in suo possesso, che secondo qualcuno non ha voluto vendere… anche quelli so’ caxxi suoi !!! Nessuno viene a casa vostra a dirvi quello che dovete e non dovete fare con i vostri soldi. Me pare normale. 20 anni alla Roma, m’ha fatto esulta’ 334 volte !!! Ne potete parlare male quanto volete e solo per invidia, ma un giocatore così chissà quando e se lo rivedremo nella Roma… 🙁

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here