INTERVISTA BONIEK – Per Zibì Boniek il big-match tra Juventus e Roma è un po’ la sfida del cuore. Il polacco, infatti, ha giocato con entrambe le squadre, lasciando un buon ricordo in tutte e due le piazze. L’attuale vicepresidente UEFA ne ha parlato in un’intervista a Il Messaggero.

Leggi anche:
Abraham sorride, ma la Juventus si allontana

Intervista a Boniek: Abraham e la sua possibile assenza con la Juventus

“Un calciatore non fa una squadra. E prima che arrivasse lui, c’era Shomurodov che segnava un gol a partita. Detto questo, Abraham è fortissimo. Chi mi ricorda? Per fisicità e potenza Adebayor. Ma anche ad Altobelli. Mourinho o Allegri? Entrambi bravissimi, ho un debole per Mourinho”.

Lo scivolone social di Zalewski

“In realtà ho sempre parlato di più con suo padre. Mi si stringe il cuore a ripensare a quanto mi diceva negli ultimi tempi: Guarda tu Zibì come è strana la vita. Ora che potevo iniziare a godermi mio figlio, mi tocca forse sparire’. Per quanto riguarda il ragazzo, abbiamo avuto tutti 19 anni. È stata una cazzata, Nicola è un ragazzo straordinario. Mi dispiace che abbia rinunciato alla Polonia, avrebbe giocato con San Marino”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here