23 Aprile 2022

Inter, Marotta: “Gli avversari sono agguerriti, ma vogliamo vincere. Non ho messo io il veto al ritorno di Mourinho”

INTER ROMA INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del nerazzurro in occasione di Inter-Roma, match valido per la 34a giornata di Serie A.

Marotta a DAZN

Pressione sull’Inter per lo scudetto: più dall’esterno o dall’interno?
“La comunicazione è un’arma per mandare messaggi, sia all’interno che all’esterno. Verso l’esterno ci sono messaggi di convenienza, mentre verso l’interno di verità. Se si vogliono raggiungere obiettivi, la pressione è positiva”.

Calendario di nuovo congestionato.
“Ci sono 18 punti a disposizione e non è poco. Dobbiamo tendere al massimo, ma ci sono gli avversari agguerriti. Vogliamo vincere, ovviamente, già da oggi. E non dimentichiamo la finale di Coppa Italia. Dobbiamo essere tutti bravi a gestire la situazione”.

Vedendo il mercato di quest’anno, la rosa è rimasta competitiva…
“Parliamo di una rosa forte, cresciuta nel tempo. LA quasi totalità di questi giocatori arrivano da qualche anno con questa maglia e sono cresciuti soprattutto in fatto di mentalità vincente. Si gioca per una maglia prestigiosa e il fatto di dover lottare per vincere deve essere uno stimolo positivo”.

Vero che fu lei a scegliere Conte e non Mourinho nel 2019?
“Non è vero, scegliemmo Conte in modo netto. E inoltre Mourinho era accasato. La scelta è stata giusta visti i risultati, ma chiaramente questo non significa sminuire Mourinho: parliamo di due ottimi professionisti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.