RITIRO AS ROMA PINZOLO – Preparazione lunga e ritiro all’estero, queste potrebbero essere alcune delle novità della futura estate giallorossa. Per la Roma la sosta per le nazionali non sarà solo un’occasione in cui riprendere fiato ma concederà alla società anche il tempo di pianificare la prossima stagione. Un momento che passa anche dall’organizzazione del ritiro estivo. Nelle ultime tre stagioni i giallorossi hanno scelto come sede Pinzolo, piccolo comune in provincia di Trento che domina la Val Rendana. Per quest’anno però non c’è ancora certezza sulla location della preparazione estiva. Come appreso da Romanews.eu, la Roma e l’amministrazione trentina sono ancora in fase di trattativa ma l’accordo a dir la verità sembra molto lontano. I giallorossi non sarebbero convinti di voler tornare a Pinzolo e starebbero anche valutando soluzioni estere, sempre in comunità montane, e non è da escludere un ritorno in Austria che già in passato ha ospitato i giallorossi.

L’altro grande cambiamento di quest’anno riguarda la durata del ritiro che dovrebbe essere di 2 settimane da svolgersi nella parte centrale di luglio. Nelle passate edizioni infatti la preparazione montana era durata al massimo una settimana per essere poi continuata nelle varie tournée internazionali e intervallata da amichevoli di lusso. Modalità spesso additata come causa per spiegare i continui infortuni muscolari e i cali di forma. In questo Di Francesco ha vinto la sua piccola battaglia personale ottenendo di allungare il ritiro per curare nel dettaglio la preparazione atletica spalmando i carichi di lavoro su più giorni. Resta da valutare poi quali giocatori prenderanno parte alla preparazione visto che alcuni dei big saranno impegnati con le rispettive nazionali ai mondiali di Russia (Alisson, Fazio, Kolarov e forse anche Perotti e Nainggolan). Tanti altri invece ci saranno a partire dagli italiani De Rossi, Florenzi e Pellegrini, passando per Manolas, Strootman e Dzeko. In ogni caso a breve sapremo dove si svolgerà il prossimo ritiro. La dead line per la decisione è fissata alla settimana successiva a quella di Pasqua. L’amministrazione di Pinzolo non potrebbe attendere oltre per mettere in moto la macchina organizzativa che in estate dovrebbe eventualmente accogliere la Roma.

Dario Moio

1 commento

  1. Perchè non fare il ritiro direttamente sulle montagne degli Appalachi?? Così si sta un mese negli USA e tutti sono contenti, no?

Comments are closed.