7 Gennaio 2011

INCROCI PERICOLOSI. Ranieri non batte la Samp…dal 1991

INCROCI PERICOLOSI -Domenica all’ora di pranzo la Roma di Claudio Ranieri cercherà in casa della Sampdoria di allungare la sua striscia positiva in campionato, che a partire dalla settima giornata (2-1 contro il Genoa all’Olimpico) l’ha vista inanellare 8 vittorie 3 pareggi ed 1 sola sconfitta (il 3-1 di Palermo alla 14’esima).

A DIGIUNO DA VENT’ANNI – A Marassi sarà anche l’occasione, per mister Ranieri, di riuscire finalmente a mandare giù un boccone indigesto come la Sampdoria; il tecnico giallorosso non vince infatti contro i blucerchiati dal lontano, anzi, lontanissimo 1991, quando allenava il Napoli. Quei tre punti arrivarono inoltre al San Paolo, mentre da Genova Ranieri non è mai uscito vincitore contro la Doria. Sono 15 in totale i confronti diretti, che si sono conclusi per ben 11 volte in parità, mentre sono 3 le vittorie della Samp: l’ultima in ordine di tempo è tristemente famosa per i colori giallorossi. Il 25 aprile dell’anno ormai passato, il 2010, la Roma interruppe sul più bello la sua fantastica galoppata scudetto, venendo sconfitta all’Olimpico da una doppietta di Pazzini (dopo il vantaggio iniziale di Francesco Totti) che portò la Samp in zona Champions e costò primato e tricolore alla squadra di Ranieri. L’altra gara contro i doriani sulla panchina della Roma, Sir Claudio l’ha disputata sempre nella passata stagione; a Marassi finì 0-0.

TOTTI GOL – E’ vero che quest’anno le statistiche che sembrano presagire un gol di Totti sono state spesso tradite dall’avarizia sotto porta del Capitano giallorosso. Ma alla ripresa del campionato, contro il Catania, Francesco sembra aver aggiustato il mirino, andando più volte molto vicino al gol. Forse per il numero 10 giallorosso il cambio di rotta è vicino e anche i precedenti soffiano a favore: Francesco Totti ha infatti segnato alla Samp per ben 12 volte in 15 incontri; una media mostruosa, che diventa ancora più benaugurante se pensiamo che ben 11 di questi centri il capitano li ha realizzati nelle ultime 8 partite contro i doriani. Oltre al già citato gol dell’Olimpico nell’aprile scorso, ci sono da segnalare ben 4 doppiette, una più bella dell’altra. Vale la pena di raccontare alcune perle: il 18 gennaio 2004, praticamente sette anni fa, Totti mise due volte la sua firma nel 3-1 giallorosso all’Olimpico, segnando un gol straordinario: Francesco parte da centrocampo e salta di potenza e velocità mezza squadra doriana, prima di superare il vecchio compagno di squadra Antonioli con un cucchiaio all’angolino. Il 2006 è invece l’anno della prodezza del Marassi, un sinistro al volo da posizione impossibile, con il pubblico di casa che non può fare a meno di applaudire. Sempre nella stessa stagione, nella gara di ritorno all’Olimpico, Francesco fredda gli ospiti con altre due reti, una delle quali frutto di una bordata imparabile da fuori area. Colpi di genio, che il capitano ha ancora nelle sue corde.

Federico Antonio Petitto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.