IL TEMPO. C’è una Roma che non funziona

26/01/2012 - 9:47

RASSEGNA STAMPA – La Roma salta all’indietro e atterra nel mucchio dei suoi difetti. Come riportato da ‘Il Tempo‘, a Torino si è vista una squadra fragile, slegata tra i reparti, con una difesa abbandonata a se stessa, un centrocampo lento e tre attaccanti ingabbiati. Così il secondo obiettivo stagionale se n’è andato insieme all’ennesimo esame di maturità fallito: i giallorossi non hanno battuto nessuna delle prime cinque squadre nell’attuale classifica e un motivo ci sarà. Questa Roma che non funziona ha un volto preciso: quello di Kjaer, Josè Angel e Bojan. Loro tre, insieme a Simplicio, erano i cambi in formazione rispetto al 5-1 di Cesena. Il danese è il meno fortunato e sta pagando ogni errore a caro prezzo. Tutti a Trigoria, da Sabatini al tecnico, continuano a considerarlo un ottimo difensore e lo confermano dopo aver rivisto e analizzato la partita con la Juventus attraverso le riprese dall’alto registrate dagli «007» di Luis Enrique. Per quanto riguarda Josè Angel, fortemente voluto da Luis Enrique, ora lo stesso asturiano gli preferisce Taddei. Impossibile, poi, non pensare all’assenza di De Rossi: Gago sta facendo del suo meglio, ma non si può chiedergli lo stesso lavoro difensivo. Un’assenza che pesa come quella di Osvaldo. Senza di lui i gol dovrebbero arrivare da Bojan ma lo spagnolo si è inceppato. Altro acquisto voluto dall’allenatore e, al momento, rivelatosi un flop. Le sue qualità si sono intraviste, la personalità mai.

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*