9 Gennaio 2011

IL SINDACO DA’ I NUMERI. Roma, tra mille difficoltà ma meglio della scorsa stagione

IL SINDACO DA’ I NUMERI – Fino ad ora non è sicuramente una stagione da incorniciare, ormai ci siamo abituati a partenze ad handicap, ma numeri alla mano, questo campionato è ancora tutto da giocare.
Lo dicono prima di tutto i numeri, che non sempre corrispondono alla verità assoluta, ma sono una buona base per fare delle valutazioni. Ebbene lo scorso anno la squadra giallorossa, ad una partita dalla fine del girone di andata, aveva un distacco sulla prima in classifica, l’Inter, di ben 13 punti, e davanti aveva altre 3 squadre che rispondevano al nome di Milan, Juventus e Napoli. Ad ultimo turno d’andata giocato, il distacco rimase invariato in virtù delle vittorie dell’Inter contro il Siena e della Roma contro il Chievo, sempre 13 punti prima di ripartite col girone di ritorno. Ad oggi invece il distacco è di 7 punti e le avversarie per ora tra la Roma e la capolista Milan sono solo 2, aspettando le partite che l’Inter deve recuperare.

FOCUS 2
Le scelte di Ranieri sull’attacco da schierare non sono ancora note, ad intuito sembra orientato su una soluzione Menez, Vucinic, Borriello, ma il tecnico giallorosso non è nuovo a soluzioni ad effetto e la partita con il Milan ne è la prova. Domani la Roma sarà impegnata a Genova contro la Sampdoria, e l’attacco giallorosso, qualunque esso sarà, dovrà fare i conti con la difesa meno battuta in gare casalinghe.
SAMPDORIA LA SQUADRA MENO BATTUTA IN CASA – Sampdoria e Parma infatti, sono ad oggi le squadre che nelle gare giocate tra le mura amiche hanno subito meno gol, 4 in tutto, e sarà quindi interessante vedere come si comporteranno gli “avanti” giallorossi.
LA ROMA NELLE GARE IN TRASFERTA – La Roma in gare in trasferta ha una media realizzativa di 1 gol a partita, 9 i gol segnati dai giallorossi frutto di altrettanti punti: 9.
Di gol la Roma in trasferta ne ha subiti forse troppi, 15 in tutto, e lontano dalle mura amiche bisognerà sicuramente migliorarsi se si vorrà arrivare a traguardi importanti.
Basti pensare che le 4 sconfitte rimediate dalla Roma in questo campionato, sono arrivate tutte lontano dall’Olimpico, mentre in casa la squadra giallorossa rimane l’unica imbattuta tra le 20 partecipanti al torneo.

FOCUS 1
Con la doppietta di ieri al Catania, Mirko Vucinic sale a quota 5 gol nella classifica dei cannonieri giallorossi in campionato, dietro solo a Marco Borriello che con la doppietta di ieri è arrivato a quota 9. L’attaccante montenegrino, ancora all’asciutto in Champions League, spesso ha dimostrato di non gradire troppo l’essere “parcheggiato” in panchina da Ranieri, ma ha anche dimostrato di farsi trovare più che pronto quando viene chiamato in causa a partita iniziata.
TUTTI E 5 I GOL NELL’ULTIMO QUARTO DI GARA – Vucinic ha realizzato tutte le sue reti negli ultimi 15 minuti di gara o addirittura nei minuti di recupero.
Tutto iniziò contro l’Inter entrando a 14 minuti dalla fine e segnando al 92mo, contro il Lecce partì titolare e realizzò il gol della sicurezza al minuto 76, nel derby realizzò il rigore della sicurezza all’87mo minuto giocando ancora da titolare, poi la doppietta di ieri realizzata al minuto 86 e 94.
LA SUA VITTIMA PREFERITA – Da quando Mirko è arrivato a Trigoria, 7 i gol agli etnei, che diventano la squadra alla quale ha segnato di più con la maglia della Roma.

Marco Schiacca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.