foto Tedeschi

ROMA VENEZIA OLIMPICO – Difficile digerire un pareggio con 4 traverse e 46 tiri in totale. Poche partite così terminano 1-1, eppure la Roma ha dovuto accontentarsi di non perdere nell’ultima gara casalinga nel proprio stadio, che l’ha accompagnata e presa per mano per tutta la stagione.

Leggi anche:
Roma, Mourinho concede due giorni di riposo: martedì la ripresa degli allenamenti

L’omaggio

Un pari che ha lasciato l’amaro in bocca, soprattutto a guardare il volto di Mourinho. Ma l’Olimpico ha voluto comunque godersi la festa, riferisce La Gazzetta dello Sport. La squadra dopo la gara ha fatto il giro di campo, salutando i tifosi e regalando gadget. Tutti presenti, anche chi non è sceso in campo per infortunio, come Zaniolo. La Roma ci ha provato in tutti i modi a regalare una vittoria all’ultimo tango stagionale dell’Olimpico, con addirittura 46 tiri, negli ultimi venti anni ne aveva fatti di più solo l’Atalanta (47) con l’Empoli il 15 aprile del 2019. La corsa all’Europa si complica, sì, ma c’è una finale da affrontare, dove l’Olimpico si farà sentire da lontano.

2 Commenti

  1. Partita presa sottogamba, per diversi motivi: Venezia già in B, Spinazzola dal 1’min è un “segnale” di sottovalutazione… Poi, prendi subito il gol e tutto si complica anche per la mancanza di fortuna. Una domanda: ma il Venezia tutta questa tigna l’ha trovata ieri sera, dopo che era aritmeticamente retrocesso ? Questa squadra, per l’ennesima volta, ha mostrato di non essere efficace contro squadre che si chiudono .

  2. Saluti e ringraziamenti solo xké c è ancora la possibilità di vincere un trofeo.
    Altrimenti è una stagione FALLIMENTARE,addirittura peggio Dell anno scorso.
    Questi mediocri non meritano un tifo e un pubblico così.

Comments are closed.