• IL PAGELLONE DI PAOLO FRANCI:** La specializzazione di Spalletti** e l´involuzione di Taddei

    Redazione RN
    02/11/2008 - 0:00

     
    10 ad Alex Del Piero
    Giù il cappello, certo. Diamine, siamo o non siamo sportivi? Sì, lo siamo e allora diamogli quel che merita. Il gol è il dolce, straordinario fiocco di panna, ma la torta è nella grinta, nella sostanza, nelle rincorse, nelle imprecazioni quando non gli riesce l’ennesima giocata. Un esempio da studiare con attenzione, nella desolata valle trigoriana.
    9 a Carvalho de Oliveira Amauri
    Quando punta la difesa, sembra una di quelle palle di ferro attaccate a una enorme catena che servono per le demolizioni delle case. Prende a spallate Juan e Mexes, delizia il pubblico con prelibatezze tecniche e non molla un pallone che è uno, neanche fosse il suo. Quando Ranieri lo cambia, s’incupisce e bofonchia perché sa bene che con una Roma così, il gol sarebbe arrivato prima o poi.
    8 a Doni
    A forza di scavare nel tunnel della crisi, in fondo in fondo c’è una flebile lucina. E’ lui, tornato quello che conoscevamo proprio nella serata dell’ennesimo psicodramma. Apre il cassetto dei miracoli su Chiellini, soprattutto, e fa più del dovuto su Amauri. Del Piero lo scardina con un grimaldello fatato, Marchionni lo scherza dopo aver galoppato allegramente nella voragine giallorossa.
    8 a Cirko Vucinic
    E’ la sintesi della perfezione, Cirko il montenegrino. Naturalmente visto dalla prospettiva di Ranieri. Poco ci manca che gli juventini non lo osannino, alla fine del match, più di sir Alex Del Piero. Lui, vera arma segreta puntata dalla parte sbagliata, finisce in fuorigioco 2314 volte, toglie il piede nei contrasti 343 volte, stoppa male il pallone 654 volte e tira in porta zero volte. Come dire, numeri da Cirko. Irritante come un bosco di ortiche si dice gli abbiano regalato il libro “L’arte della guerra” e che l’abbia cambiato con “Piccole Donne”. Sarà vero?
    6 a Julio Baptista
    Ringhia e mostra i denti la bestia, che azzanna anche un palo quando, ingenuo ragazzo, è ancora convinto di avere una squadra intorno. La convinzione scende un po’ quando s’accorge come Taddei sperpera il suo gran colpo di tacco. Scompare quando Spalletti lo  arretra mettendolo dove, ormai si sa, non la becca mai. Colpa sua dunque?
    4 a Riise
    Al solito. Corricchia. Giochicchia. Mordicchia. Tiricchia. Però batte bene i falli laterali, che di questi tempi non è poco. Con la basetta triangolare verde sotto ai piedi, la molla di latta sulla schiena e le braccia perennemente in alto. Dai su, ricordate il mitico omino battifallo del Subbuteo?
    3 a Rodrigo Taddei
    O mamma mia. Ma che gli è successo? Baptista gli regala un pallone su cui c’è scritto: “Non lo sbaglia neanche mia zia” ma lui evidentemente porta gli occhiali per leggere e non li ha con sè, perché lo sbatte sui gamboni di Legrottaglie invece di passarla micio micio a Cirko sulla riga di porta. Molinaro _ attenzione, non Essien o Maicon ma Molinaro, quello con la faccia da chierichetto che ha fatto cadere le ostie  _ gli fa fare la figura del beccaccione, Spalletti lo toglie per disperazione.
    2 a Luciano Spalletti
    Se è vero che nel calcio bisogna saper perdere lui, a questo punto, può organizzare un master di specializzazione facendo pagare cifrone per l’iscrizione: farebbe comunque il pienone. Sulla materia è ormai un asso, il fuoriclasse assoluto, il guru. A tal punto che la Apple, dopo l’Ipod, starebbe per lanciare un prodotto in suo onore: l’Iperd. 
    0 alle mamme giallorosse
    Ad alcune di loro in realtà. Pare minaccino i figli rischiando di minarne la psiche con frasi del tipo: “Se non fai i compiti ti porto allo stadio a vedere la Roma!”. “Se non riordini la stanza ti faccio fare danza classica come Cirko Vucinic!”. “Se non mangi ti mando in cortile con gli amici a fare il 4-2-3-1..”. Chiamate il telefono azzurro.
     

    Scrivi il primo commento

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...