Il Pagellone – Dai 60 anni di Bergomi alla rinascita di Pellegrini e la confusione di Colombo

Redazione RN
26/12/2023 - 12:51

| Romanews.eu
Il Pagellone – Dai 60 anni di Bergomi alla rinascita di Pellegrini e la confusione di Colombo

PAGELLONE MARCACCI – Anche nella settimana di Natale c’è spazio per i voti di Paolo Marcacci nel consueto pagellone del weekend calcistico italiano ed internazionale. Dai 60 anni dello ‘Zio’ Beppe Bergomi alla rivincita di capitan Pellegrini, fino ai discutibili comportamenti di Gian Piero Gasperini e molto altro:

10) Lo “Zio” Bergomi
Sessant’anni di grandezza calcistica assoluta, per una storia cominciata con una Coppa del Mondo vinta a diciott’anni; con un presente da opinionista tra i più lucidi e obiettivi di sempre, dai toni mai sopra i giusti volumi.

9) Il tacco di Arnautovic
Assist geniale ed esibito con semplicità, contro il Lecce, a beneficio di Barella che aveva “letto” in anticipo la giocata.

8) Kenan Yildiz
Non è per il primo gol in A, il voto; è per l’impatto da predestinato esibito sin dall’ingresso in campo a Frosinone, che ha fatto rinascere la partita della Juventus.

7) Lorenzo Pellegrini
Dopo settimane di critiche asperrime nella Capitale, anche a ragion veduta viste le prestazioni, entra a gara in corso contro il Napoli e segna il gol pesantissimo del momentaneo 1 – 0; oltretutto, il pregio estetico della sua realizzazione ne fa una delle sue reti più belle.

6) Lazio
Torna alla vittoria in campionato e in trasferta facendo visita a un Empoli orgoglioso, grazie innanzitutto a un grande Provedel.

5) Atalanta
La compagine orobica, che sull’equilibrio e sulla fase difensiva ha sempre edificato la sua costanza di rendimento, paga contro il Bologna di Motta proprio in termini di equilibrio e tenuta contro gli attacchi felsinei.

4) Milan
La reazione nell’ultima parte di gara a Salerno non salva l’ennesimo pomeriggio
da squadra incompiuta e smarrita; troppa distanza tra le linee e con i leader con la prendono mai per mano.

3) L’arbitro Colombo
In Roma – Napoli, un indeciso decisionista. Il numero dei (troppi) cartellini è lì a dimostrarlo.

2) Manchester United
Un momento nero tenebra, mai così male da 93 anni a questa parte. L’ultima puntata fino a ora: i due gol incassati in casa del West Ham

1) Walter Mazzarri
Tarantolato in panchina, iperbolico in conferenza nel dopo – partita: il Napoli che dominava lo ha visto solo lui.

0) Gian Piero Gasperini
Guardate come si è comportato al “Dall’Ara” contro il direttore di gara Rapuano e il quarto uomo Massimo.

Paolo Marcacci

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...