15 Luglio 2022

I Friedkin rilanciano per l’uscita dalla Borsa: la fine dell’Opa il 22 con un aumento del valore delle azioni

I Friedkin continuano a rastrellare le azioni per uscire dalla Borsa. La fine dell'Opa rimandata al 22 luglio

Foto Tedeschi

romanews-roma-dan-ryan-friedkin-scaled

La Roma vuole uscire dalla borsa. I Friedkin vedono l’obiettivo sempre più vicino ed hanno richiesto alla Consob un’ulteriore proroga di una settimana. Il tutto è stato concesso con la possibilità dei proprietari giallorossi di raggiungere il tanto atteso 95%.

La scelta è stata fatta per non penalizzare chi ha già ceduto le quote

Questa è la vera ultima chiamata. Come scrive La Gazzetta dello Sport, l’Opa si sarebbe dovuta chiudere oggi ma durerà fino al 22 luglio. C’è però una novità con il valore delle azioni che passa dallo 0,43 allo 0,45. Un investimento importante per i Friedkin che hanno visto arrivare il rastrellamento di azioni a circa il 94,1%. La proprietà giallorossa aveva tre strade percorribili come quella di puntare tutto su oggi, prepararsi al piano B con una nuova ricapitalizzazione o rilanciare l’offerta. Si è scelta quest’ultima opzione proprio per non penalizzare chi aveva già dato fiducia alla scelta dei proprietari americani della squadra giallorossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. elconde ha detto:

    ‘Sti qua pensano solo alla borsa. Tra poco inizia il campionato, come pensiamo di lottare per i primi posti? Con la foto di squadra? Sveglia!

    • Roberto ha detto:

      Per annunciare colpi dobbiamo proprio aspettare che la Roma esce dalla borsa è fondamentale, altrimenti se annunci colpi le azioni salgono e tutto diventa più complicato.