FRIEDKIN PANCHINA ROMA FONSECA – I Friedkin hanno due certezze sulla panchina giallorossa del prossimo futuro. La prima è che l’esperienza a Roma di Paulo Fonseca è arrivata agli sgoccioli. A prescindere dai risultati sportivi, il futuro sarà un altro. La seconda certezza è quella di voler puntare su un profilo esperto di calcio italiano per sostituirlo.

Nagelsmann out: restano i due ultimi campioni d’Italia

In realtà, come scrive La Gazzetta dello Sport, il profilo ideale individuato dalla società era distante da quest’idea: Julian Nagelsmann del Lipsia. Il giovane tecnico tedesco però non vuole lasciare la Germania. Dunque i profili in corsa vengono divisi per fasce da Ryan Friedkin, il general manager Pinto e il consulente Charles Goud. La prima fascia di allenatori è riservata agli ultimi due campioni d’Italia: Max Allegri e Maurizio Sarri. Con Sarri i contatti sono più recenti: almeno due telefonate, parlando anche di giocatori. Tra i nomi è emerso quello di Hysaj, in scadenza con il Napoli. I dubbi invece sugli attuali terzini, ritenuti poco adatti alla difesa a quattro. Mentre al tecnico toscano piace molto Borja Mayoral. La suggestione invece è inventarsi Zaniolo centravanti ‘alla Mertens’. Ma le novità potrebbero arrivare anche a livello dirigenziale. Morgan De Sanctis ha ricevuto un’offerta dalla Ternana. Alberto De Rossi potrebbe ricoprire l’incarico di direttore tecnico delle formazioni giovanili.

Leggi anche:
DA PIANO B A FAVORITO ASSOLUTO: C’E’ SARRI IN POLE PER IL DOPO-FONSECA

9 Commenti

  1. Sarri ha vinto una coppa UEFA con il Chelsea e un scudetto, sappiamo come con la Juve, giocando un calcio spesso incromprensibile e involuto. Non prendiamo l’ennesimo guru incompreso, l’ennesimo integralista inventore del calcio del fututo, per favore, andiamo sul sicuro (leggi Allegri) o teniamo Fonseca

  2. Zaniolo ha tutto per essere un bravissimo centravanti… tiro, rapidità, tecnica… ha anche un certo fisico, non alla Batistuta, ma se ci può giocare Mertens, può farlo anche lui che è più alto di 20 cm.
    Tra l’altro sarebbe una brillante soluzione per risolvere il problema DZeko senza spendere un euro… tra Mayoral, Miki e Zaniolo potrebbero portare a casa una quantità di gol ragguardevole.
    Speriamo solo che Spinazzola e Villar continuino ad avere lo spazio che meritano, avere Spinazzola nella linea a 4 è un po’ uno spreco, così come avere solo due centrali difensivi quando in rosa ce ne sono 4 di livello (Smalling, Ibanez, Mancini, Kumbulla). Stessa cosa per Calafiori e Karsdorp, nella linea a 4 proabilmente non danno il massimo.

Comments are closed.