Huijsen: “Sono molto sicuro di me. Alla Roma sto bene, orgoglioso e felice del gol”

Marco Guerriero
05/02/2024 - 23:49

Tutte le dichiarazioni del giallorosso in occasione di Roma-Cagliari, match valido per la 23a giornata di campionato

Getty Images
Huijsen: “Sono molto sicuro di me. Alla Roma sto bene, orgoglioso e felice del gol”

ROMA CAGLIARI INTERVISTA – Tutte le dichiarazioni del giallorosso in occasione di Roma-Cagliari, match valido per la 23a giornata di campionato.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU INSTAGRAM!

Le parole di Huijsen

A Dazn nel post partita

Sei il più giovane difensore della Roma a segnare un gol dopo Romagnoli.
“Non lo considero un record perché sono il secondo, ma è un dato molto buono. Sono molto orgoglioso e felice”

Che momento stai vivendo?
“E’ un buon momento. Alla Roma mi hanno accolto tutti bene, sto bene qui”

Ormai sei inserito a pieno titolo in questa Roma.
“Sono sempre sensazioni belle, giocare davanti a 60 mila spettatori è sempre bello”

Ci racconti tutto il momento del passaggio da Mourinho a De Rossi?
“Penso che all’inizio è stato un po’ difficile, perché era stato Mourinho a volermi. Però mi sono sentito bene fin da subito con De Rossi, che mi supporta sempre”

Ti trovi meglio con la difesa a tre o a quattro?
“Vanno bene entrambe, basta che gioco”

Ti vedi nella Roma o nella Juve?
“Non si sa, nel calcio può succedere di tutto

A Sky Sport nel post partita

Che si diceva alla Juventus ad agosto?
“L’obiettivo era il quarto posto e arrivare il più in alto possibile”.

E della Roma?
“Più avanti possibile, speriamo di arrivare in Champions perché siamo in un buon momento”.

Cosa vi ha portato De Rossi?
“Abbiamo cambiato modulo, è un bravo allenatore che ci ha comunicato le sue idee. Poi abbiamo una buona squadra”

Solo Romagnoli ha segnato da più giovane di te in giallorosso.
“Bene, no? Non mi posso lamentare”.

Sembri avere tanta esperienza.
“Sono molto sicuro di me, delle mie qualità. Provo sempre a migliorare”.

Com’è cambiato il tuo mondo arrivando a Roma?
“Sono arrivato qui per avere più spazio, per adesso ci sto riuscendo e sono felice”.

Sabato arriva l’Inter. Ci pensi a poter fare un regalo alla Juve?
“Sì sì, ovvio”.

Vedi tutti i commenti (4)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Gran giocatore, ha un gran futuro davanti, beata la Rubbentus, perché secondo me al 99,9% a fine anno farà le fiamme per tornare a Torino..

  2. Se dovessi fare un investimento per il futuro, questo ragazzo sarebbe in prima linea. Peccato averlo preso in prestito (la Juve non l’avrebbe mai venduto). Per quanto e’ giovani sarebbe ancora in lista B tra 2 anni…

  3. Il ragazzino, è un campione, lo dobbiamo tenere, mi fa impazzire come tocca la palla e vede il gioco, con linearità e semplicità. In difesa ineccepibile e forte, ha commesso solo l’errore nel derby, che però è giustificabile. In zona gol sui calci d’angolo è sempre ben piazzato e pericoloso. I suoi passaggi in verticale mi ricordano quelli di Di Bartolomei. Puliti, dritti, semplici, efficaci. Peno per esempio all’assist di prima per Lukaku in occasione del gol di Pellegrini contro il Verona. A fine stagione lo dobbiamo tenere: è una priorità. Con lui e Calafiori potremmo avere la migliore coppia di centrali del futuro, peccato che nessuno dei due ora è nostro.