11 Ottobre 2019

GRAZIANI: “Dzeko e Pellegrini i miglior fin’ora”, GIANNINI: “La Roma non può più sbagliare”

SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Ciccio Graziani a Centro Suono Sport: DzekoPellegrini sono stati sicuramente i due migliori calciatori della Roma in questo inizio di stagione, dovendone aggiungere un terzo forse premierei Spinazzola. Bocciati non ne vedo ma mi aspetto qualcosa in più da Zaniolo, un salto di qualità da Pastore e l’affermazione di Kluivert. Spero che al rientro Fonseca possa sedere regolarmente sulla panchina della Roma, nel prossimo mese dovrà migliorare ulteriormente i singoli e aumentare l’intensità. La squadra deve crescere e diventare più costante nei risultati”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Da inizio stagione ad oggi sicuramente Smalling, Dzeko e Pellegrini sono stati i migliori. Il centrale inglese, ha disputato solo 3 gare, ma il suo impatto sulla difesa giallorossa è stato importante sul piano dell’aggressività e della personalità. Non vi è dubbio che il lavoro di Fonseca, sin qui, è stato condizionato dai tanti infortuni, ora però dopo la pausa la sua Roma dovrà prendere una determinata fisionomia. Ranieri? Umanamente contento per il mister, era meglio iniziasse dopo Samp-Roma…”

Giuseppe Giannini a Centro Suono Sport: “Sono felice che Claudio Ranieri sia tornato subito in pista, dopo i pochi mesi alla Roma, chiaramente l’avvicendamento alla vigilia del match contro la Samp non agevola il compito dei giallorossi, perchè Ranieri saprà studiare una strategia tattica per contenere e ripartire. La Roma non può più fermarsi, dovrà andare a Marassi per strappare i tre punti. Dal mio punto di vista, finora, in stagione i migliori giallorossi sono stati Dzeko, Pellegrini, Zaniolo e Kluivert. Al momento invece vedo al di sotto delle proprie possibilità Spinazzola, Juan Jesus e Pastore, che mi sembrano leggermente in ritardo rispetto alle aspettative di Fonseca e del pubblico giallorosso”.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Fonseca sta cambiando tanto ed è vero che Di Francesco quando ha iniziato a modificare molto ha perso la squadra. Il portoghese deve dare un’identità di gioco. Zeman per me ha ragione anche quando dice che Zaniolo sia una mezzala. Il sospetto ce l’ho”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Zeman è una delle tante vittime della gestione americana, forse senza volerlo lancia un avvertimento a Fonseca del tipo “giocatela come vuoi tu”. Anche perché se la Roma non dovesse centrare la Champions parleremmo sicuramente delle scelte dell’allenatore”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Zeman? Per me basta non prenderlo in considerazione, non è credibile da anni. Ognuno ha diritto di dire quello che pensa. Sempre le stesse cose: “la Roma è di Totti, la Roma non è di nessuno”. Intanto il signor nessuno sta per mettere 150 milioni per ricapitalizzare e Marquinhos non lo ha scelto Zeman, ma Sabatini lo ha portato a Roma”.

Marione a Centro Suono Sport: “Sono 15 mesi che Pallotta non viene a Roma, rendetevi conto di che personaggio stiamo parlando. Ogni giorno qui dobbiamo ricordarlo, che se ne deve andare e speriamo che lo faccia presto…e con lui tutti i pallottiani. E’ il centro degli interrogativi di tutte le persone normali che si chiedono come mai non viene più a Roma. Lui non risponde e convoca i suoi dirigenti, ma quando tornano non dicono niente a nessuno”.

Ubaldo Righetti a TeleRadioStereo: “Il pensiero di Zeman continuerà a dividere. Molto spesso le sue dichiarazioni fanno discutere. Dice che la Roma non è più di nessuno, la Roma è di tutti, in particolare dei ragazzi che la seguono sempre, la Roma appartiene a loro”.

Stefano Petrucci a TeleRadiostereo: “Molte panchine stanno cambiando, nessuno stranamente pensa a Zeman. La Roma non ha potuto trattenere tutti insieme i giocatori forti cha ha avuto. Pallotta non c’è mai, ma questa è la Roma più organizzata di sempre per quanto riguarda la struttura, purtroppo non possiamo parlare di grandi risultati”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Zaniolo non riesco a capire che ruolo ha, non fa mai gol e sbaglia sempre l’ultimo passaggio. Diventare campioni non è facile”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Pallotta ancora non sa dire una parola in italiano, è italo-americano e non sa dire neanche “ciao”. Zaniolo è il gioiello della Roma ma deve dare più, non ha iniziato bene il campionato”.

Ilario di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Pallotta è da molto che non viene a Roma, secondo me è successo qualcosa con lo stadio e non si sente molto amato dalla tifoseria. La Roma ha un organico interessante può riconquistare i tifosi solo con i risultati”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Il Napoli vuole 20 milioni per Hysaj? Mi viene da ridere. Il giocatore vuole andar via e Ancelotti non lo vede. A me piace, ma il prezzo è eccessivo. La lotta per il quarto posto è aperta. La Roma non è possibile che cerchi da anni un terzino destro. Zaniolo deve trovare una sua dimensione, un suo ruolo”.

Xavier Jacobelli a Radio Radio Mattino: “Da quanto tempo il presidente della Roma non mette più piede a Roma? Zaniolo è piaciuto molto alla Juve dopo la sua esplosione dello scorso anno. Il suo futuro dipenderà da lui. Venti milioni per Hysaj è un ostacolo insormontabile per la trattativa tra Roma e Napoli”

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Hysaj nella Roma ci sta bene, è un terzino vero, che dà spinta e fa bene tutte e due le fasce. Venti milioni sono un po’ troppi, ma vale la pena trattare”.

 

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

13 commenti

  1. Ste2363 ha detto:

    Si melli, zaniolo è proprio una pippa…ma per favore!

  2. Coregiallorosso ha detto:

    Non capisco cosa vogliono sti chiacchieroni da Zaniolo se non rompergli le palle.Il ragazzo è chiaramente di un’altra categoria punto e basta,noi ce lo teniamo stretto

  3. Romanista san teodoro ha detto:

    Attenzione attenzione , è in atto una demolizione della as Roma .
    Dalla società ai calciatori allo staff.
    Situazione Milan : allenatore cacciato dopo 7 giornate , un allenatore inseguito tutta l’estate. Non si dice nulla.
    Acquisti Milan krunic bennacer (che prima voleva mezzo mondo) leao pagato più di 30 milioni. Manco ne gioca mezzo di questi.
    Caldara e conti sempre rotti da quando sono stati presi. Ma sono due fenomeni.
    Invece Cristante e spinazzola sono due pippe uscite dall Atalanta.
    Mancini idem.

    Situazione Inter. Godin (33 anni) è stato lasciato andare a 0 dall atletico ed è un fenomeno. Smalling è stato prestato a 3 milioni dal Manchester e ha 29 anni, è vecchio e una pippa perché L hanno lasciato andare.

    Sensi prima quando lo cercava la Roma per tutti non era un top player , troppo piccolo. Ora è uno dei 5 centrocampisti mondiali.

    Icardi prima era il bomber n 1. Ora lukaku è un fenomeno e Icardi era una pippa. E così via.

    Napoli, vince sicuro lo scudetto , non hanno cambiato è hanno comprato il difensore più forte in Italia (manolas) uno dei prospetti più forti al mondo (lozano) un terzino fortissimo che avrebbe dovuto comprare la Roma (di Lorenzo).
    Adesso che Ancelotti è in tilt e non ne indovina una , che prendono una marea di goal , che stanno faticando peggio di noi (noi abbiamo la scusa degli infortuni e sopratuttto degli arbitri .) nessuno dice nulla.

    L unica squadra di cui si parla male e si spala la cacca sopra è la nostra Roma!
    Tirate voi le conclusioni.

    Ps
    Quasi dimenticavo.
    Pallotta è uno sciocco vero? Intanto Milan Inter e Fiorentina faranno lo stadio prima della roma così saranno tutti contenti! Daje.! Forza Roma

  4. orlandofazio ha detto:

    Parlando da tifoso e lasciando perdere i pareri dei giornalai, obiettivamente ragazzi, tranne qlc partita ma veramente qualche, zaniolo non sta dimostrando proprio nulla o meglio sta dimostrando pochissimo un valore che potenzialmente avrebbe.

  5. Enrico ha detto:

    Forza Roma Daje Pallotta . Marione sono anni che infesti l’etere romano, senza avere alcuna cognizione di calcio. Tu quando te ne vai ?

  6. Antonio da Milano ha detto:

    Vorrei chiedere a Marione, Jacobelli, Focolari, Di Giovambattista ma cosa dovrebbe venire a fare Pallotta a Roma?
    Ma seriamente ci dovremmo preoccupare che non viene a Roma (però almeno una settimana di ferie potrebbe prendersela è vero) quando poi a Roma ci sono tutti i dirigenti con compiti ben chiari e definiti o che non parli italiano?

  7. Franco75 ha detto:

    A leggere su Marione mi viene un dubbio sul multinickname che scriveva su questo sito, vuoi vedere che….
    A Roma giornalaibe pseudo giornalisti sempre contro la Roma e Pallotta, mai una volta contro la città che non da possibilità per la costruzione dello stadio come in altre città più evolute culturalmente. Più che città eterna la chiamerei città mediocre, poveri noi.

  8. Romanista san teodoro ha detto:

    Ciao Marione! Tu pensi che pallotta deve venire a prendere melma da gente come te o altri stile tuo ? Nnnnaaaaa! Fa bene così , e che non esca nulla.. come quando invece tu sapevi le cose prima degli altri perché qualche uccellino ti diceva le cose che volevi sapere ?
    Meglio ora di sempre! Avanti tutta! Forza Roma!

  9. lakota ha detto:

    Austini in quanto ad attendibilità farebbe meglio a stare zitto Zeman era vent’anni avanti e il tempo lo sta dimostrando potevamo avere il nostro klopp ma se semo tenuti moggi e er catenaccio

  10. Mister No ha detto:

    A Marione, se va via Pallotta di chi parli?

  11. giovannib ha detto:

    Ma basta con ‘sto Pallotta che non viene a Roma, Thoir era sempre in tribuna e l’Inter collezionava figuracce in serie, non dite eresie. Ci siamo indeboliti solo per colpa del grande genio di Siviglia, lui ha gettato napalm su una squadra che stava crescendo, che si vergogni lui e i vari amministratori che non fanno costruire uno stadio che porterebbe posti di lavoro e miglioramenti a spese di un privato, questi si che dovrebbero diventare rossi dalla vergogna ogni volta che scendono in strada a Roma

  12. Simon Templar ha detto:

    Quoto interamente quanto espresso da Romanista san teodoro. Disamina chiara, semplice che non fa una grinza| Il resto sono solo chiacchiere da bar dello Sport di molti opinionisti fomentati e spesso ignoranti (nel senso latino della parola = Non sapere). Nessuno però spende due parole per il vergognoso trattamento che sta subendo la AS ROMA di James Pallotta per la questione Stadio! E se a Milano riuscissero a fare un nuovo stadio (anche nello stesso spazio del Meazza) prima di noi che ci stiamo combattendo da 8 (Otto) anni, non sarebbe una vergogna vergognosa???? Forza ROMA e Pallotta NON arrenderti!