romanews-roma-jordan-veretout-partita-bologna
Foto Tedeschi

HIGHLIGHTS TORINO ROMA – La Roma scende in campo per affrontare il Torino nel match valido per il 31° turno di Serie A. I giallorossi partono subito forti e dopo appena 3 minuti dal fischio d’inizio trovano il gol del vantaggio con Borja Mayoral. I granata però provano subito a replicare, facendosi avanti con Belotti, Verdi e Sanabria. Il gol del pareggio non arriva e nemmeno quello del raddoppio della squadra di Fonseca, che dopo la prima mezz’ora sembra lasciare l’iniziativa agli avversari. Nella ripresa la Roma non punge. Lo fa invece il Torino, che la ribalta grazie ai gol dell’ex Sanabria e di Zaza. All’85’ poi Diawara viene espulso per doppia ammonizione e i giallorossi restano in dieci. Il colpo di grazia però arriva al 92′, quando l’errore di Fazio spiana la strada a Rincòn per il gol del 3-1.

Leggi anche:
Torino-Roma, la cronaca

Le scelte di Fonseca

Fonseca sceglie di affidarsi ad un ampio turnover per il match contro il Torino. In porta c’è quindi Mirante, in campo domenica scorsa contro il Bologna. In difesa partono dal primo minuto Fazio, Cristante e Ibanez. Il diffidato Mancini siede in panchina. A centrocampo torna la coppia formata da Veretout e Villar, sulle fasce invece Reynolds e Bruno Peres. La staffetta Dzeko-Mayoral prosegue e lo spagnolo gioca di nuovo titolare dopo essere partito dalla panchina contro l’Ajax in Europa League. Sulla trequarti ci saranno invece Carles Perez e Pedro. Out Pellegrini per squalifica. Per quanto riguarda invece il Torino, Nicola opta nuovamente per il 3-5-2. Tra i pali c’è Milinkovic-Savic al posto di Sirigu, ancora positivo al Covid-19. Poi difesa a tre formata da Izzo, Nkoulou e Bremer. Davanti spazio a Vojvoda, Mandragora, Rincòn, Verdi e Ansaldi. In attacco c’è la coppia Belotti-Sanabria.

Foto Tedeschi

Gli highlights di Torino-Roma, giallorossi in vantaggio a tre minuti dal fischio d’inizio

Fischio d’inizio dell’arbitro Massa e primo pallone giocato dalla Roma, che parte subito forte. Al 3′ Mayoral batte Milinkovic-Savic con estrema freddezza dopo essere stato servito in area da Veretout. In un primo momento il direttore di gara annulla la rete per fuorigioco, poi il Var lo richiama e spiega che lo spagnolo era tenuto in gioco da Nkoulou. La rete viene quindi convalidata e la squadra di Fonseca passa subito in vantaggio. Il Torino cerca immediatamente di reagire, alzano i ritmi e affacciandosi in area di rigore con Verdi e il capitano Belotti, pericolo numero uno per la difesa giallorossa. Al 15′ i granata sfiorano il gol de pareggio con un tiro in diagonale di Ansaldi, respinto prontamente da Mirante. Sulla ribattuta poi Lukic spara alto. Cinque minuti più tardi è la Roma a divorarsi il gol del 2-0. Ottima ripartenza dei giallorossi, che scappano via con Carles Perez. Lo spagnolo serve il connazionale Pedro in area, che però viene anticipato all’ultimo secondo in scivolata da Mandragora.

Leggi anche:
Torino-Roma, Mayoral sale a quota 15: è il suo record in carriera

Il Torino spinge a caccia del gol del pareggio

Al 22′ è ancora il Torino a rendersi pericoloso con Sanabria, servito in area con un lancio lungo. L’attaccante arriva sulla palla in spaccata, ma il tiro termina fuori di pochissimo. Le due formazioni lottano a centrocampo nel tentativo di riconquistare il pallone e scattare verso la porta avversaria. Mirante rischia una clamorosa papera al 28′: Reynolds sbaglia in fase di costruzione e Ansaldi ne approfitta per recuperare il pallone e andare alla conclusione. Il portiere giallorosso si fa sfuggire la sfera vicino alla linea di porta, ma poi riesce a riconquistarla prima che sia troppo tardi. In questi minuti è il Toro a creare il maggior numero di occasioni da gol. Al 33′ è ancora un errore dei giallorossi a spalancare le porte al Torino: Pedro perde palla e Lukic va al tiro, ma questa volta Mirante non si fa sorprendere. Belotti si mette in proprio e al 40′ prova un tiro al volo, che viene deviato. Il portiere giallorosso si tuffa ed evita il peggio con un bell’intervento. La Roma cerca di approfittare di alcuni momenti di incertezza degli avversari per correre verso la porta, ma fatica ad impensierire Milinkovic-Savic. Dopo un minuto di recupero arriva il duplice fischio di Massa e le squadre rientrano negli spogliatoi.

romanews-roma-antonio-mirante-juventus-olimpico
Foto Tedeschi

Gli highlights di Torino-Roma, il secondo tempo

Primo cambio per la Roma al rientro in campo: Mkhitaryan prende il posto Pedro, messo ko da un risentimento muscolare, ma modulo e gioco restano gli stessi. I giallorossi sembrano subito più propositivi rispetto a quanto visto negli ultimi minuti del primo tempo. Al 50′ sfiorano il gol del raddoppio con un cross di Veretout deviato di testa da Ibanez, che manca di pochissimo lo specchio della porta. Al 51′ Massa estrae il primo cartellino giallo del match. Nkoulou viene ammonito per un fallo su Carles Perez. Cinque minuti più tardi, sugli sviluppi di un corner battuto da Verdi, Bremer salta e colpisce di testa, ma il pallone termina sul fondo.

Leggi anche:
Espulso Diawara per doppia ammonizione: il secondo rosso nella stagione della Roma

Il Torino pareggia con Sanabria e la ribalta con Zaza

Al 57′ arriva il gol del pareggio del Torino. Cross di Ansaldi per l’ex giallorosso Sanabria, che anticipa di testa Mirante e segna il gol dell’1-1. Al 63′ Nicola effettua il primo cambio: fuori Vojvoda, dentro Singo. Un terzino destro per un terzino destro, non cambia quindi la strategia del Toro. Un minuto più tardi anche Fonseca mette mano alla panchina: esce Veretout ed entra Diawara. La sostituzione decisiva per il Toro però è quella che va in scena al 70′: fuori Sanabria per Zaza. I due attaccanti si danno il cambio ed è proprio il secondo a realizzare il gol del 2-1, dopo appena un minuto dal suo ingresso in campo. Mirante riesce infatti a respingere la conclusione calciata da Belotti, ma non può fare nulla sul tiro di controbalzo del numero 11. L’allenatore della Roma prova a ricompattare la squadra inserendo Karsdorp e Dzeko al posto di Reynolds e Mayoral. E’ però ancora il Torino a rendersi pericoloso al 78′. Ci prova Mandragora di sinistro, il tiro è forte, ma il portiere giallorosso riesce a deviarlo in angolo. I granata cercano di difendere il risultato pressando alto la Roma e costringendola a giocare nella sua metà campo. All’84’ arriva lo squillo di Dzeko che svetta di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la palla termina fuori di pochissimo.

Finale da incubo per la Roma: Diawara espulso all’85’ e il Torino fa 3-1 con Rincòn

A cinque minuti dalla fine la partita si complica ulteriormente per la Roma, già sotto di un gol. Diawara commette fallo su Zaza al limite dell’area e Massa lo butta fuori. Quello che estrae è infatti il secondo giallo per il centrocampista, costretto ad abbandonare il campo. Al 90′ la lavagnetta luminosa del quarto uomo segnala 4 minuti di recupero. Al 92′ arriva il colpo del ko definitivo per la squadra di Fonseca. Fazio commette un errore clamoroso, Belotti recupera la palla e serve in area Rincòn, che non sbaglia una volta solo davanti a Mirante. Il match termina 3-1 per il Torino.

Martina Cianni

2 Commenti

  1. Vergogna,ti mangi 100 gol e perdi con sti PIPPONI.
    Ci manca solo che il Sassuolo ti sorpassi in classifica.
    Fonseca giovedì contro l Atalanta prendi appunti e impara come si gioca e come si corre in campo
    Speriamo di non prendere la solita imbarcata.

  2. appena finita la partita con l Ajax davvero bisognava pensare subito al toro e invece? non si prepara così una partita importante ma c era da festeggiare (cosa?) venerdì libero sabato defaticante e partenza oggi partita…qui c’è il rischio di rimanere fuori dall’ Europa e uscire col Manchester…poi ci diranno stagione positiva siamo arrivati in semifinale…

Comments are closed.