Foto Tedeschi

GIUDICE SPORTIVO ROMA – Supplemento di accertamento istruttorio a cura della Procura federale. Lo ha disposto il Giudice sportivo della serie A in relazione al coro discriminatorio di matrice razziale nei confronti dell’attaccante del Napoli Victor Osimhen. L’accertamento ha il compito di “specificare nel dettaglio la durata e la dimensione del coro stesso, confermando che il coro non si è ripetuto successivamente agli annunci effettuati, nonché in ordine alla collaborazione della società Roma per l’individuazione dei responsabili, acquisiti se del caso elementi dai responsabili dell’Ordine pubblico”. Intanto, “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, intonato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria”, la societa’ giallorossa e’ stata multata con ammenda di 10.000 euro.

Leggi anche:
La Roma ammette di non aver rispettato il Fair Play Finanziario: c’è rischio sanzioni

Le altre decisioni

Non riguardano solo quanto successo sugli spalti le decisioni del Giudice Sportivo. Infatti, è stata confermata l’espulsione a Mourinho, Karsdorp mette a referto la seconda sanzione, mentre Veretout e Mancini la terza. Confermato anche il rosso per Luciano Spalletti che dovrà anche pagare una multa di 5 mila euro.

6 Commenti

  1. E’ l’ennesima conferma che tutto quello che fa la Roma è proibito e sanzionato soprattutto a livello economico. Assurdo. Mentre le altre società fanno sentire il loro inno fino all’inizion di quello (bruttissimo) della Lega ( Vedi Lazio e Juve su tutte). E poi, come negli ani passati allo stadio Olimpico, i controllori della FIGC, sentono solo quelli giallorossi mentre quelli avverasi, che si sentoni bene anche in tv, non li sentono mai. Che avessero l’udito selezionato ad alcune freuenze?? Forza Roma Sempre e fatti sentire anche contro il muro nemico.

  2. quando giocano le altre società hanno i tappi alle orecchie o orecchie da mercante ,con la roma tutti svegli e ligi al dovere…..inni , razzismo pieno , tamponi ecc…ops tutto giusto…ma se toccava alla roma…tutti ligi al dovere.

  3. il Giudice e’ il solito tifoso della Juve che ride della Roma e ne parla sempre con un tono di disprezzo, vero ? e noi non possiamo chiedere al Parlamento di modificare la Legge che regoli il comportamento dei Giudici e degli Arbitri del Calcio perche’ non c’e’ nessuna Legge per il Calcio , giusto ? non ci resta che subire e poi subire e poi ancora subire ..

  4. che cene a Pavia, ai Mulini .. litigavamo gia’ dal saluto di arrivo .. io Gianni Brera e Bossi eravamo come il Cane, il gatto e il topo .. e questi due erano due grandi parlatori .. troppo per me .. alla fine il topo ero sempre io ..

Comments are closed.