17 Novembre 2022

Giannini: “Fa bene Mourinho a mettere i giovani. Il Mondiale rampa di lancio per Zalewski”

Il pensiero di Giuseppe Giannini su Josè Mourinho e sui giovani che si stanno lanciando nel calcio dei grandi

Uno dei più grandi giocatori della Roma degli ultimi 40 anni è sicuramente Giuseppe Giannini. Il ‘Principe’ ha scritto grandi pagine della storia giallorossa tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90 conquistando anche tre Coppe Italia. L’ex numero 10 ha parlato alla Gazzetta dello Sport della situazione della squadra e di Josè Mourinho. Questo uno stralcio delle sue parole.

Il pensiero di Giannini sulla Roma e su Mourinho

Mourinho sembra aver puntato sulla linea verde, se lo aspettava? 
La Roma ha sempre avuto giovani di primo livello. Quando trovi un allenatore come Mourinho che non ci pensa due volte ad inserirli, per la società è ancora più esaltante. C’è un lavoro accuratissimo nel settore giovanile, ai ragazzi viene insegnata la professionalità.

Le novità sono Volpato e Tahirovic. 
Bisogna anche fare di necessità virtù. Quando non puoi contare su giocatori importanti è giusto percorrere questa strada, che la Roma ha portato avanti dai tempi di Di Bartolomei, Bruno Conti e Rocca, passando per me fino ad arrivare a Totti, De Rossi e Pellegrini.

Zalewski protagonista al Mondiale? 
Si è fatto strada in una piazza importante. Soltanto i giovani di grande qualità riescono a ritagliarsi un ruolo in pianta stabile tra i titolari. Il Mondiale può essere la rampa di lancio per fare un ulteriore step e diventare ancor più importante nella Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.