LEGGO (F.Balzani) – C’è un uomo in più a centrocampo, nel reparto “più forte del campionato” (parola di Pallotta). Si tratta di Gerson Santos da Silva, l’oggetto misterioso (e prezioso) dell’ultima gestione Sabatini. Il brasiliano, l’anno scorso impiegato appena 4 volte, ha stupito Di Francesco sia a Pinzolo sia nelle tre amichevoli della tournée americana. Gerson ha dato il via ai gol con Psg e Juve, ed è risultato tra i migliori contro il Tottenham. Ora il centrocampista 20enne, pagato più di 18 milioni, è al solito bivio: restare e dimostrare quanto vale o accettare il prestito in un club dove può giocare di più. Un anno e mezzo fa rifiutò l’offerta del Frosinone, a gennaio andò a Lilla ma si tirò indietro qualche minuto prima di firmare il contratto. Monchi vorrebbe valorizzarlo mandandolo a giocare altrove ma finora, a parte un sondaggio del Bologna, non sono arrivate offerte. Il compito quindi potrebbe essere affidato a Di Francesco. Ieri è arrivata anche l’investitura di Cafu: “È fortissimo, è un ragazzo che ha tanto da dare. Può diventare un elemento molto importante della rosa”.

2 Commenti

  1. Non vi dimenticate che ha giocato titolare esterno di attacco a Torino con la Juventus contro la migliore Juventus della stagione e non fece bene, ma quelle partite servono da esperienza. Anche Messi ha fatto una figura barbina contro i bianconeri. E poi la Roma perse 1 0 con prodezza di Higuain, quindi tutti gli attacchi feroci a Spalletti per quella scelta fecero talmente male al ragazzo che non si è ripreso psicologicamente.
    Florenzi avrà bisogno di mesi prima di tornare in forma e uno tra Gerson e Sadiq potrebbe essere il jolly per tenere in caldo e non affrettare il ritorno in forma di Elsha, Florenzi, Emerson Palmieri e il nuovo olandese.

  2. Questo Gerson piace a Di Francesco e solo a lui. Si è distinto più per le bizze del papà super manager che per il suo valore (18 milioni !!!).

Comments are closed.