romanews-roma-jordan-veretout-milan-mohammadi-gent
Foto Getty

CONTI ALLA MANO – ‘Conti alla Mano’ è la rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per cercare di capire meglio il rendimento della Roma attraverso le statistiche avanzate. Ogni settimana proporremo gli spunti più interessanti, provando ad analizzarli e a spiegarli in modo semplice. Oggi parliamo soprattutto dell’eccessiva imprecisione nei passaggi avuta dalla Roma a Gand, come dimostrano le statistiche del match.

romanews-legenda-statistiche-2-2.jpg

Le statistiche di Gent-Roma: i giallorossi perdono 27 palloni non forzati

Alla Ghelamco Arena la Roma ha pareggiato 1-1 contro il Gent, nel ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. E così, dopo l’1-0 dell’andata, i giallorossi si sono qualificati al turno successivo. Gli uomini di Fonseca però non sono riusciti a fornire una grande prestazione, soprattutto in fase di palleggio. D’altronde i numeri parlano chiaro. La Roma ha fatto registrare solo il 44,7% di possesso palla, il 76% di passaggi completati (secondo peggior dato stagionale) e ben 27 palle perse. In tal senso Mkhitaryan nel post partita ha dato la colpa al terreno di gioco: “Il campo non ci ha aiutato”. Di certo però i giallorossi hanno sofferto molto questa imprecisione nei passaggi, alimentando così le ripartenze veloci del Gent.

Brutta prestazione difensiva della Roma: concessi 23 tiri e 20 passaggi chiave

Anche per questo probabilmente la Roma ha faticato molto in fase difensiva durante il match. Non a caso Fonseca nel post partita ha detto: “Siamo stati troppo lunghi, non siamo riusciti a difendere bene la profondità e i loro contropiedi”. E così i giallorossi hanno concesso 23 tiri (di cui 6 in porta), 20 passaggi chiave, 18 dribbling, 28 cross e 18 azioni manovrate. Ciò è avvenuto soprattutto sulla fascia destra romanista. Infatti il 40% degli attacchi avversari si è sviluppato lì. Il Gent inoltre ha prodotto ben 2,32 xG (cioè il coefficiente di pericolosità dei tiri tentati), contro gli 0,86 xG della Roma. Insomma, come all’andata, i belgi avrebbero meritato un risultato migliore, ma sono stati meno concreti dei capitolini. Tanto che hanno avuto appena il 43% di efficienza realizzativa (cioè il rapporto tra gol segnati e xG creati), contro il 116% della Roma.

Altri spunti statistici del match: Dzeko lotta, Mancini copre, Kluivert troppo frenetico

Guardando le statistiche individuali, notiamo innanzitutto che Dzeko ha fatto una partita di grande sacrificio. Il bosniaco infatti ha realizzato 4 tiri e 3 dribbling, ma soprattutto 2 contrasti vinti, 1 passaggio intercettato e 5 duelli aerei. Mancini invece ha coperto come ha potuto i buchi difensivi della Roma sul centro-destra, recuperando ben 5 palloni (il migliore tra i suoi in questo). Kluivert infine ha effettuato 2 passaggi chiave, 3 cross e 2 dribbling, oltre al gol del pareggio. L’olandese però è stato troppo impreciso, sbagliando 3 dribbling su 5 tentati e perdendo ben 7 palle non forzate (il peggiore in campo in tal senso).

(fonte dei dati: WhoScored.com, InfoGol e Sofascore)

Leonardo Gilenardi