• Genoa-Roma, fermo immagine: Mou come Napoleone all’Elba

    Redazione RN
    28/09/2023 - 23:00

    Continua l’appuntamento con la rubrica di Paolo Marcacci al termine delle partite della Roma. Ogni post-gara un commento su quanto mostrato dagli uomini di Josè Mourinho.

    Getty Images
    Genoa-Roma, fermo immagine: Mou come Napoleone all’Elba

    GENOA ROMA MARCACCI – Continua l’appuntamento con la rubrica di Paolo Marcacci al termine delle partite della Roma. Ogni post-gara un commento su quanto mostrato dagli uomini di Josè Mourinho.

    Mou come Napoleone all’Elba

    La postura, il volto dall’espressione glaciale è ghiacciata, lo sguardo all’apparenza acceso ma in realtà lucido per lo scoramento che in campo la Roma ha tradotto con una carica agonistica sotto lo zero. L’aggravante è data dal fatto che novantasei ore prima la stessa Roma aveva chiuso la partita di Torino con un crescendo di prestazione e con qualcosa da recriminare. 

    Un Genoa del quale si conosceva il livello tecnico e il tipo di partita, l’unico, che avrebbe potuto fare. Un avversario dal livello che si attesta sotto il Verona e poco sopra l’Empoli, attacco a parte (esaltato però da N’Dicka e compagni). 

    A noi stasera Mou è sembrato come il penultimo Napoleone Bonaparte: non ancora quello a braccia conserte a Sant’Elena ma quello dell’esilio all’Elba, con le ultime carte da giocarsi per riprendersi il gruppo e per rivedere i suoi giocatori che giocano anche per dimostrare a lui che ancora lo seguono. Stasera non si è visto, quest’ultimo aspetto. Meno che mai quest’ultimo. 

    Una sentenza, mentre ancora aspettiamo lo sviluppo delle cose, la possiamo già emettere: questo Mourinho così abbattuto lo salva soltanto il Mourinho di una volta. 

    Paolo Marcacci

    Vedi tutti i commenti (19)

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

      Tutti i commenti

    1. Le colpe sono in gran parte sue:
      Dopo 3 anni zero gioco
      Si insiste con giocatori impresentabili,in primis pellegrini e il portiere.
      Quando perde mette tutti gli attaccanti,ma chi difende???

      Esonero subito e forse riusciamo a piazzarci x l Europa league. Ma FORSE…..

    2. Continuate a incensare e considerare Pellegrini come un giocatore di calcio di alto livello , complimenti! E’ dannosissimo, con lui siamo da retrocessione e si gioca sempre in 10 . Con Paredes fanno un centrocampo di bradipi dove pure andrade sembrerebbe rapido. Nessuno ha il cambio di passo, il centrocampo non esiste e figuratevi il regista lo fa NDIKA: non è arrivato dai centrocampisti un solo pallone agli attaccanti gioco inesistente vergognosi oltre ogni limite.

    3. Ma non lo sapevano che la difesa è fatta di vecchietti?
      Non si può giocare in serie ha con centrali scarsi o rotti!!!
      Mourinho lo sapeva e per questo aveva detto 5′ – 8′ posto!!

    4. Se è un uomo da le dimissioni e Ryan ci porta uno tra Conte, Italiano o Thiago Motta prima della partita col frosinone. Altrimenti panolada all’olimpico

    5. Squadra inguardabile. La solita figura di MERDA. in campo camminano ,senza palle .bisogna cambiare marcia. Giocatori super pagati che non valgono niente. Siamo una casa x anziani bolliti.

    6. Squadra inguardabile. La solita figura di MERDA. in campo camminano ,senza palle .bisogna cambiare marcia. Giocatori super pagati che non valgono niente. Siamo una casa x anziani bolliti.

    7. Squadra costruita male e allenatore non adatto per il momento che si sta attraversando dalla fine dello scorso campionato. Se si cambia Mou si evita di cambiarne 11.
      Napoleone preferiva generali fortunati a quelli bravi.
      Bravi invero non lo siamo mai stati e ora anche la fortuna ci ha voltato le spalle. Povera Roma

    8. Mourinho deve rassegnare le sue dimissioni, deve andarsene questo è il terzo anno di nullo assoluto ed e anche il peggio, squadra senza gioco e idee, la colpa e tutta del portoghese che continua ad arrampicarsi sugli specchi senza ammettere le sue colpe che sono evidenti

    9. Ancora c’è chi difende l’indifendibile. Aprite gli occhi pieni di prosciutto. Se José non se ne va di sua volontà è arrivata l’ora di cacciarlo a calci nel sedere sennò nemmeno la conference il prossimo anno.bFORZA ROMA

    10. PInto deve esonerare l’allenatore (che a sua volta si dovrebbe dimettere) e presentare anche lui le proprie dimissioni.

      Pellegrini, Mancini, Patricio, N’dicka fuori rosa per tutta la stagione e poi in vendita.

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...