romanews-roma-gennaro-gattuso-romanapoli
Foto Tedeschi

GATTUSO MOURINHO – Dall’accordo con la Fiorentina alla separazione. Poi il Tottenham saltato all’ultimo minuto. L’estate di Gattuso è stata particolare e ora si ritrova senza panchina. L’ex tecnico di Milan e Napoli ha rilasciato un’intervista a Il Messaggero. Ecco le sue parole.

L’intervista a Gattuso

Rischia di perdersi una Serie A intrigante. Che ne pensa?
Quest’anno sarà proprio un gran bel campionato. Anche difficile. Le big hanno cambiato quasi tutte in panchina. Entrano in scena personaggi di primo piano. Tecnici che hanno vinto.

Si riferisce a Mourinho, Allegri e Sarri?
Anche a Spalletti e Inzaghi. In A c’è il top. Dovevo esserci anch’io. Ci divertiremo. Mi aspetto grande competitività al vertice.

Con tanti cambiamenti è possibile che azzerino in partenza i valori delle candidate allo scudetto?
Dipende. Il ritorno di Max alla Juve significa molto: l’allenatore giusto per ripartire. Ma vedrete che anche la Lazio e la Roma potranno recitare da grandi. Nella Capitale lo spettacolo è assicurato.

Da Mourinho che cosa si aspetta?
La Roma già l’anno scorso mi è piaciuta in fase offensiva. E’ mancato, però, l’equilibrio che non ha trovato nemmeno passando a tre in difesa. Ecco, il portoghese può sistemarla tatticamente. In più come motivatore è il numero uno. La sua personalità incide, date retta a me.